Luke Black – Intervista esclusiva sul nuovo EP ”Neoslavic”

Per questa intervista ringrazio Luke Black e la manager  Milica Fajgelj.
Below the English version

  • Hai già pubblicato il primo EP Thorns,  e due mesi fa è uscito il nuovo lavoro l’EP ”Neoslavic” , ed è una raccolta di  brani più recenti come Walpurgis Night, Demons e Olive tree.  Neoslavic, perché hai dato questo nome al nuovo EP?

Questi tre singoli indipendenti sono uniti in una versione che rappresenta il mio ciclo di ispirazione esplorando temi più tradizionali delle regioni balcaniche.
Il neoslavo rappresenta un modo moderno di vedere cosa significa essere slavi nel mondo di oggi, come mantenere la tradizione mentre si guarda e si pensa avanti.
Abbiamo riproposto l’intero concept con i singoli. Demons del 2016, che mescola generi musicali folkloristici e moderni, attraverso Walpurgis Night abbiamo combinato la nostra cultura tradizionale con altre mitologie e con Olive Tree abbiamo rappresentato un rituale pagano slavo nei fertili campi della Serbia .
La copertina è stata incorniciata con un “kilim” un tappeto con stampe tradizionali utilizzate come mantello.

  • Il tuo ultimo singolo è Olive Tree, è una canzone molto popolare in Cina, dove hai fatto un tour. Hai arrangiato la musica e inserito alcune parti del testo in serbo. Puoi dirci il motivo per cui hai scelto questa canzone?

L’intero tour in Cina è stato per me un enorme shock culturale e sono rimasto molto positivamente sorpreso. Andare in un paese così lontano ti fa vedere come alcune cose che sembrano grandi per te a casa,  siano insignificanti e quanto incredibilmente grande e bello sia questo pianeta.
Essere piccoli e umili in terre totalmente diverse dalla tua mi ha fatto sentire come un vagabondo da un altro pianeta. Ed è proprio così che ho percepito la canzone Olive Tree ed è per questo che volevo fare la cover. Non c’è una particolare ragione dietro al fatto che la canzone ha parti sia in inglese che in serbo, mi è venuta in mente e mi sembrava bellissima.

 

 

  • Il singolo “Walpurgis Night” è stato prodotto da Oscar Fogelstrom, che ricordiamo ha anche prodotto il brano “If were sorry”, cantato da Frans, rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2016. “Walpurgis Night” è una canzone dark e il video è un cortometraggio raccontaci di questa esperienza.

Lavorare con Oscar Fogelstrom è stata un’esperienza incredibile per me, un altro viaggio molto lontano, ma questa volta nelle ”acque” della produzione. E’ stata la prima volta che ho lavorato con un produttore così eccezionale e il flusso di lavoro è stato perfetto. Mi è stato davvero chiaro che voglio portare la mia musica a un altro livello.
La canzone parla di tornare alla stessa persona, sempre da capo anche dopo tutte le negatività che ti hanno fatto passare.
Mi sono ispirato molto alla mitologia nordica in termini di immagini e metafore e ho usato la parte “Walprugis Night” del “Faust” di Goethe come riferimento principale. Tutti dovrebbero leggere quel libro, si tratta di vendere la propria anima al diavolo. Il video mi descrive come “Faust” e il chitarrista “Mefistofele” che raccoglie ragazze morte da un hotel già preparate per andare a portarle su un campo e farle rivivere dal fuoco.

 

 

  • C’è stato un periodo in cui si diceva che avresti partecipato all’Eurovision song contest, vorresti partecipare alle qualificazioni per rappresentare la Serbia?

Certo, ma non vorrei soffermarmi nell’esser scelto dal popolo serbo per qualsivoglia qualifica. Quando il consiglio deciderà di fare qualcosa di diverso sarò lì con la musica, concetti e idee.

  • Ho visto alcuni video delle tue esibizioni dal vivo e sono molto belli quando possiamo vederti in un tour o in un festival?

Grazie mille, l’anno 2018 era tutto incentrato sulla scrittura di musica e retrospettiva, l’anno prossimo è un nuovo capitolo nei miei sforzi musicali e non vedo l’ora di condividerlo con te attraverso nuove musiche, immagini e performance dal vivo.

Facebook  Spotify   Apple Music Instagram

 


 

  • You have already published the first EP Thorns, two months ago the new work Neoslavic EP has come out where it collects the latest tracks like Walpurgis Night, Demons and Olive tree. Neoslavic, why did you give this name to the new EP?
Those three standalone singles are unified in a release that represents my cycle of inspiration throughout exploring more traditional themes from Balkan Regions. Neoslavic represents a modern way of viewing what it means to be Slavic in today’s world, kind of keeping the tradition while still looking and thinking forward. We premiered the whole concept with the single Demons back in 2016, by mixing folklore garments and modern outfits, through Walpurgis Night we mixed our traditional culture with other mythologies and with Olive Tree we represented it through a Slavic pagan ritual in the fertile fields of Serbia.
The cover was crowned with a ‘kilim’ a carpet with traditional prints used as a cloak.

 

  • Your last single is Olive Tree, it’s a very popular song in China, where you’ve done a tour. You have arranged the music and inserted some parts of the text in Serbian. Can you tell us the reason for choosing this song?
The entire tour in China was a huge cultural shock for me, and I was very positively surprised. Going to a country so far away makes you see how some things that seem big to you at home are insignificant and how amazingly large and beautiful this planet is. Being small and humble in lands totally different than yours made me feel like a wanderer from another planet. And that is precisely how I perceived the song Olive Tree and this is why I wanted to cover it. I don’t want to say that there is really a reason behind the song having both English and Serbian parts, it just came up to me and it sounded beautiful.

 

  • The single “Walpurgis Night” was produced by Oscar Fogelstrom, who we remember also produced the song ” If were sorry ” sung by Frans representative of Sweden at the Eurovision Song Contest 2016.- “Walpurgis Night” is a dark song video clip looks like a short film tell us about this experience.
Working with Oscar Fogelstrom was an amazing experience for me, another far away trip but this time in the production waters. It is the first time for me to be working with such an amazing producer and the workflow was perfect. It really made it clear for me that I want to take my music to a whole other level. The song is about going back to the same person all over again even after all the negativities they put you through. I got really inspired by Nordic mythology in terms of visuals and metaphors and I used the ‘Walprugis Night’ part of Goethe’s ‘Faust’ as main reference. Everyone should read that book it is about selling one’s soul to the Devil. The video depicts me as ‘Faust’ and the guitar player ‘Mephistopheles’ picking up dead girls from a hotel already packaged to go and taking them on a field to revive them by the fire.

 

  • There was a period when it was said that you would go to the Eurovision song contest, would you like to participate in the qualifications to represent Serbia?
Sure, but I would not want to dwell into being picked by the people of Serbia on any qualifications. When the board decides to do something different I’ll be there with music, concepts & ideas.

 

  • I have seen some videos of your live performances and they are very beautiful when we can see you on a tour or festival?
Thank you so much, the year 2018 was all about writing music and retrospect, next year is a new chapter in my musical endeavours and I cannot wait to share it with you through new music, visuals and live performances all around.
 

Ti piace la canzone?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.