Comunicati stampa Italia Musica

ARCANO16 – con il disco d’esordio ”XVI” rivoluzionano il rock italiano

“XVI” è il disco d’esordio della band piemontese Arcano16, registrato
all’O.U.T. Side Studio di Lu e in uscita il 16 novembre 2018. Dieci brani
diretti e spregiudicati e al contempo poetici e visionari, che celebrano il
dubbio e la riflessione, attingendo alle sonorità tipiche della tradizione
prog-rock italiana.

Il disco è composto da dieci brani spregiudicati e diretti, a tratti poetici e visionari dotati della volontà di scuotere le coscienze attraverso suggestioni di immagini, parole, suoni
e simboli.

Il sound in questo senso è più un rituale celebrativo, alla maniera del Teatro: un rock venato di progressive che vuole avere l’obiettivo di comunicare compassione, istinto e fede. Spaziando dalla rabbia più diffusa, al senso generale di smarrimento che contraddistingue l’epoca attuale, i brani dell’album si insinuano nell’anima, alimentando dubbi e riflessioni: siamo davvero padroni della nostra arte? Siamo capaci di osservare, di agire, di leggere la nostra vita e, di conseguenza, di affermarla al di fuori di noi? Siamo ancora in grado di metterci in discussione, di vivere celebrando il dubbio?
L’immaginario grafico che accompagna il disco, curato dall’artista Oscar Cauda, riprende queste riflessioni: la cover illustra uno scenario a metà tra il giorno e la notte, tra il sonno e la veglia, in cui la mano diviene un simbolo legato all’ osservazione. Quest’ultima è la prima azione concreta, sia riflessiva che proiettiva, in grado di
innescare il cambiamento, la crescita. Mai come in questa epoca si tenta di ibernare la crescita per paura di perdere il bello, ottenendo l’effetto opposto. Il disco si rivolge all’ascoltatore offrendo suggestioni e invitandolo a “mantenere la testa in paradiso e i piedi ben piantati all’inferno”. Questa è la sua poetica di massima.

Volevamo con tutte le nostre forze un album che ci rappresentasse” – raccontano gli Arcano16 – “Ed abbiamo creato XVI! Inizialmente l’idea di formare una band era ancora in secondo piano, eravamo solo musicisti seduti intorno ad un fuoco. Brano dopo brano, legno dopo legno il fuoco ardeva con più insistenza fino a scaldare le nostre ossa e far bollire il sangue. E’ in quel momento che la band ha preso forma: dal rispetto fra colleghi siamo passati all’empatia e all’affinità stilistica e artistica. Non volevamo creare un prodotto elitario da musicisti per musicisti ma neanche inseguire strategie a tavolino di compiacimento delle masse. Il linguaggio con cui esprimere la musica ci è stato chiaro sin dal principio: il nostro doveva essere un album rock in italiano. Il nostro rock doveva almeno tentare una rivoluzione a suo modo. La nostra idea di rock è di stampo poetico e suggestivo, vogliamo comunicare immagini più che concetti ma non disdegniamo anche l’utilizzo di mantra o di frasi, con la volontà esplicita di trasmettere spunti di riflessione. Come ultimo step abbiamo lavorato sull’impatto visivo del “brand” Arcano16. Discorsi all’inizio lontani e persino estranei alla nostra sensibilità di musicisti, ma che ci hanno permesso di scoprire altre sfaccettature e chiavi utili ad arricchire il progetto. Arcano16 era e rimane una band notturna, questo ci è ben chiaro. Ma c’è l’intenzione e la volontà di comunicare messaggi in maniera solare e costruttiva: amiamo i colori che illuminino questa cupa notte, trasformandola da sinistra in brillante, onirica e ricca di sogni fluorescenti, immersi nel mistero della profonda tana del Bianconiglio, passando dallo stile colorato e magico delle carte dei Tarocchi, dei tatuaggi surreali e del writing e arrivando ai fumetti noir e alla pop art. Uno psy-rock made in Italy”.

Trailer dei brani

 

Contatti social Facebookinstagram 

Biografia:

ARCANO16 è un progetto musicale concepito nel 2010 ma che ha visto la luce nel maggio 2016, formato da Alessandro Spadafina, Simone Rubinato, Alessandro Luison, Daniel Bestonzo.
Il nome nasce da un’idea di Alessandro Spadafina (autore e voce) che decide di utilizzare il simbolico numero 16 degli Arcani Maggiori dei
Tarocchi: La Torre. Nel dicembre 2017 la band dà inizio alle registrazioni del disco presso l’O.U.T. Side Studio di Michele Quaini. “XVI”, dopo una ghost release a maggio 2018, vede la luce ufficialmente il 16 novembre 2018.

Annunci
 

Ti piace la canzone?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.