Eurovision song contest Musica Ucraina

MARUV – rappresenta l’Ucraina all’Eurovision Song Contest 2019 ma quest’anno non parteciperà al contest

Maruv confermerà la sua partecipazione all’Eurovsion song contest in rappresentanza dell’Ucraina? –Aggiornamento con una dichiarazione su Facebook Maruv ha scritto di rifiutare le condizioni contrattuali imposte e la censura, di seguito il testo:

Oggi il nostro incontro con ntku(televisione pubblica ucraina) è durato circa sette ore, di conseguenza, non siamo mai arrivati all’accordo delle due parti.

Poche ore prima del pareggio mi è stato chiesto di partecipare alla preselezione nazionale per “Eurovision-2019”. ho accettato e vinto, e con grande orgoglio ero pronto a rappresentare il mio paese di origine – Ucraina All’International Song Arena.

Come in precedenza ho detto, il rifiuto dei concerti in Russia non è stato una cosa di principio per noi. Le principali differenze sono state causate da altri paragrafi del trattato, che, se firmo, diventano un contratto per me. Io sono una cittadina dell’Ucraina, pago le tasse e sinceramente amo l’Ucraina. Ma non sono pronta ad esibirmi con slogan, trasformando il mio soggiorno al concorso nella promo dei nostri politici. Io sono una musicista, non una mazza nell’arena politica.

Ringrazio sinceramente e apprezzo tutti quelli che hanno creduto in me e hanno votato. E vi chiedo di accettare questo fatto e di non andare a confronto. Questo è il dato di oggi. Voglio dare la mia creatività senza censura.

Domani mi sveglierò con nuove forze – per vincere e diffondere la mia musica nel mondo.”

E’ stata molto ostacolata durante le selezioni e anche in finale e ora appare un contratto che deve firmare pieno di vincoli e penali ed è l’unico modo per poter andare a Tel Aviv come rappresentare del suo Paese.

Qual è la colpa di Maruv? essere andata in Russia per dei concerti e questa primavera ne ha altri in programma, questo comportamento non è visto molto favorevolmente, visto che la cantante ucraina deve rappresentare la sua Nazione nel contesto eurovisivo.

Questa è la seconda volta che l’Ucraina mette in discussione i candidati per l’Eurovision per motivi diversi Yuliya Samoylova non ha potuto partecipare all’ESC 2017 che in quell’anno si è tenuto a Kiev – qui scopri la sua storia .Segnalo anche la polemica che si è venuta a creare in Russia con Sergey Lazarev anche lui ritenuto da alcuni politici non degno rappresentante della Nazione Russa

I rapporti tra Russia e Ucraina sono complessi, molti giornalisti italiani hanno approfondito la questione basta fare una ricerca nel web. Come sappiamo la Russia e l’Ucraina sono in guerra per la Crimea.

Tornando alla cantante Maruv le è stato proposto il seguente contratto – Fonte Karabas Live e pagina Facebook di Maruv

“1. Sono vietate qualsiasi improvvisazione sul palco senza l’approvazione di NTU (Television Company of Ukraine). rischio multa 2milioni di grivna moneta ucraina
2. Trasferimento immediato dei diritti d’autore per la canzone appartenente al marchio internazionale di Warner Music (questi diritti erano conosciuti prima della gara) 
3. Chiaramente ottemperare alle prescrizioni e di orientamento NTU. (In teoria, posso arrivare a ballare a una festa di compleanno di un vice primo ministro, e, in caso di rifiuto, vengo squalificata e sarà obbligato a pagare di nuovo una multa di 2 milioni di grivna moneta ucraina. E un Plus per compensare le presunte perdite NTU!)
4. Il divieto di comunicazione con i giornalisti senza coordinamento con NTU. (Che viola completamente la libertà di parola e i diritti umani). “

La cantante ha detto che queste condizioni sono una pressione su di lei per costringerla “a rifiutare di rappresentare il suo paese alla competizione“.
https://karabas.live/maruv-post/?fbclid=IwAR27aDIg-kysm3HdHW–nasqFjUKP09anSUqEH94N8gvkQ90vOHjQoEtDJ4 Fonte

Maruv non è l’unica cantante ad essere andata in Russia per dei concerti, Ani Lorak è molto amata in Russia e partecipa a molte trasmissioni televisive, e in merito alle accuse nei suoi confronti ha rilasciato una dichiarazione, Max Barskih ha firmato con Sony Music Russia e gran parte dei suoi concerti saranno in Russia e nei paesi della federazione, Loboda è nelle classifiche russe ed è così per molti altri cantanti ucraini.
Certo ci sono altri come i DakhaBrakha e gli Okean Elzi che sono attivisti politici, si sono schierati anche per la liberazione del regista Oleg Sentsov.
E ogni volta che i DakhaBrakha si esibisco all’estero finisco i loro concerti alzando la bandiera ucraina e con la frase peace e love.

E’ una situazione complessa, e forse nessuno può sentenziare se Maruv ha sbagliato nella sua scelta di esibirsi in concerto in Russia, e in fondo come ha ricordato la cantante, L’Eurovision è nato per unire i popoli.

Dalla Pagina Facebook

E in tutto questo la canzone e l’esibizione è quasi passata in secondo piano, il video fa riferimento alla live delle selezioni nazionali. Di certo avrebbe avuto grande impatto sul palco di Tel Aviv

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: