Concerti Conferenza Stampa Danza Musica Musica Sinfonica Musical Opera Lirica

TEATRO CARCANO – la programmazione 2019 – 2020 Danza, musica e le favole a teatro

IN MARE APERTO,
lo slogan scelto per il cartellone 2019/2020 del Teatro Carcano evoca coraggio e fiducia, curiosità e desiderio di avventura.

Le cinque stagioni trascorse dal cambio di direzione artistica hanno
traghettato il Carcano nel periodo della maturità, restituendogli un’immagine forte e distintiva e guadagnandogli una serie di presenze e di collaborazioni artistiche che ne hanno rimodellato la figura e le
prospettive.

Il pubblico ha dimostrato di assecondare volentieri la tensione del teatro verso un’inedita esplorazione del nuovo, accompagnandolo nel non facile progetto di modulare tradizione e innovazione, di costruire un
percorso colto e popolare insieme, di agganciare i fermenti artistici e culturali condivisi e che meritano di essere coltivati e apprezzati dagli spettatori. La stagione passata è stata da questo punto di vista molto stimolante: alle difficoltà di lettura di alcuni spettacoli ha corrisposto la cordiale accettazione di alcune nuove forme di linguaggio, per approdare alla felicità di sentire risuonare nella sala del Carcano a maggio le note del “Don Giovanni“ di Mozart eseguite dalla splendida formazione del Conservatorio di Musica “G. Verdi”.

La stagione 2019/2020, pur con le opportune varianti, non può che percorrere lo stesso stretto ma soddisfacente sentiero.
In evidenza nel generoso cartellone: i tre debutti nazionali che apriranno la stagione di prosa; la ricchezza e la varietà degli appuntamenti culturali e della sezione Ex Novo; la proposta di una breve rassegna di teatro al femminile nella settimana della Festa della donna; l’inserimento di tre concerti di musica classica alla domenica mattina in collaborazione con Fondazione La Società dei Concerti.

Per le produzioni/coproduzioni di casa:
LO ZOO DI VETRO di Tennesse Williams per la regia di Leonardo Lidi, coprodotto insieme a LuganoInScena e TPE – Teatro Piemonte Europa;
LA CENA DELLE BELVE di Vahè Katchà coprodotto con Ginevra Media Production; la rinnovata collaborazione con il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano, con cui verrà realizzato un dittico di balletti comprendente APOLLON MUSAGÈTE e PULCINELLA su musiche di Igor Stravinskij;
BARBABLÙ di Costanza Di Quattro , prodotto in collaborazione con Teatro Pubblico Ligure e Circuito Teatrale Siciliano;
ISTRUZIONI PER DIVENTARE FASCISTI di Michela Murgia, realizzato in collaborazione con Mismaonda;
BARZELLETTE di Ascanio Celestini e realizzato in collaborazione con Mismaonda e Fabbrica srl;
INNAMORATI, adattamento de Gl’Innamorati di Carlo Goldoni, una produzione Centro d’Arte Contemporanea Teatro Carcano per la regia di Riccardo Mallus. Come d’abitudine, viene mantenuta la suddivisione del cartellone per genere.

LA MUSICA A TEATRO – Ascoltare con gli occhi

Dedicato principalmente alle famiglie e ai ragazzi, oltre che ovviamente agli appassionati di tutte le età, il progetto musicale BEETHOVEN E I SUOI EREDI consta di tre concerti che si terranno alla domenica alle ore 11.00. Realizzato grazie all’inedita ed entusiasmante collaborazione con Fondazione La Società dei Concerti, il breve ciclo avrà per protagonista Saleem Ashkar, celebre pianista israeliano che vanta collaborazioni con direttori di livello mondiale quali Riccardo Muti, Daniel Baremboim e Riccardo Chailly.
In programma l’esecuzione di brani che, partendo da Beethoven come elemento ispiratore e unificatore, spazieranno da Brahms a Schumann a Schoenberg.
(19 gennaio 2020 Beethoven e Brahms, due geni a confronto; 1 marzo 2020 Beethoven e Schumann: passione, impeto e poesia; 5 aprile 2020 Beethoven filosofo e progressista).

DANZA E NON SOLO – La cultura del corpo

Sei gli appuntamenti della sezione dedicata alla danza e al teatro fisico, primo dei quali
LA MIA VITA D’ARTISTA – Storie di ordinaria e straordinaria dislessia. Frutto del lavoro di un folto gruppo di danzatori e coreografi, lo spettacolo narra il percorso formativo di una danzatrice che, partendo da una preparazione di base classica, arricchisce il repertorio aprendosi allo studio di altre tecniche. Con grande onestà e coraggio, Sabrina Brazzo, étoile internazionale e prima ballerina del Teatro alla Scala, mette in scena il proprio percorso di artista dislessica. Al suo fianco Andrea Volpintesta,
primo ballerino del Teatro alla Scala
, Jas Art Ballet, compagnia da loro fondata e diretta, e numerosi altri interpreti. (25 e 26 novembre 2019 – produzione Jas Art Ballet |Teatro Totale).

A seguire, VIVALDIANA di Spellbound Contemporary Ballet, nuova creazione del coreografo Mauro Astolfi su musiche di Antonio Vivaldi. Al centro dello spettacolo, l’idea di rielaborare l’universo vivaldiano attraverso sonorità contemporanee, i cui elementi innovativi e rivoluzionari ben si confanno al “prete rosso”, musicista controcorrente ed in anticipo sui tempi. Un genio musicale, ma anche un uomo pieno di stranezze che Astolfi tratteggia nei suoi aspetti più istrionici e talvolta folli. (20 – 22 dicembre 2019 – produzione Spellbound Contemporary Ballet in collaborazione con Les Théâtres de la Ville de Luxembourg, Orchestre de Chambre de Luxembourg).

EUREKA di Kataklò Athletic Dance Theatre è lo spettacolo che traghetterà il pubblico nel 2020 in un turbine di dinamismo ed energia. Non tragga in inganno il titolo, già proposto in passato: quello in scena quest’anno è un riallestimento speciale ed esclusivo per Milano in occasione del venticinquesimo compleanno della compagnia fondata e diretta da Giulia Staccioli. Punti di forza dello spettacolo, ideato e diretto dalla stessa Staccioli, gli elementi che da un quarto di secolo sono il marchio di fabbrica dei Kataklò e il segreto del loro successo internazionale: intensità,
espressività, suggestione, accuratezza e ricerca di un movimento nuovo comprensibile e apprezzabile da tutti. (30 dicembre 2019 – 6 gennaio 2020 produzione MITO srl).

Anniversario importante anche per il Balletto di Roma, che festeggia i primi sessant’anni di vita allestendo IO, DON CHISCIOTTE. Fabrizio Monteverde, tra i coreografi più apprezzati ed applauditi d’Italia, mette in scena il capolavoro di Cervantes disegnando un Don Chisciotte che incarna la confusione degli opposti, sempre in bilico tra intenzioni logiche,
razionali e azioni assurde, temerarie
. Una figura di bizzarro e pazzo cavaliere, elemento disturbante e artefice del caos, la cui lotta contro i mulini a vento diventa metafora di una ricerca di identità. (29 gennaio – 2 febbraio 2020 – produzione Balletto di Roma).

SWAN LAKE – Il Lago Dei Cigni è un balletto in stile classico contemporaneo creato dal ballerino e coreografo Giorgio Azzone per Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta e il loro Jas Art Ballet. Sulle musiche di Čajkovskij, la coreografia si sviluppa attorno al tema della violenza di genere dando vita ad uno spettacolo attuale e coinvolgente che mantiene il
gusto tradizionale dell’eleganza delle linee e dell’ambientazione magica e ricca di mistero (17 – 19 aprile 2020 – produzione Jas Art Ballet).

Prosegue la feconda collaborazione tra il Teatro Carcano e il Conservatorio di Musica “G. Verdi” di Milano, inaugurata la scorsa stagione con le applauditissime messe in scena de La cambiale di matrimonio di Rossini e Don Giovanni di Mozart. La stagione 2019/2020 li vedrà coproduttori di un dittico di balletti che hanno fatto la storia della danza e della musica: APOLLON MUSAGÈTE e PULCINELLA su musiche di Igor Stravinskij con le nuove coreografie di Giorgio Azzone.
Protagonisti in buca e sul palco l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio ed i formidabili danzatori Sabrina Brazzo e Andrea Volpintesta, come sempre affiancati dalla loro giovane compagnia Jas Art Ballet. ( 22 – 24 maggio 2020).
Composto nel 1927, Apollon venne creato come omaggio al Seicento francese. La coreografia di Georges Balanchine e la musica, massima espressione della fase neoclassica di Stravinskij, contribuirono a fare di quest’opera lineare e pura un capolavoro di armonia. Con Pulcinella (1919) Stravinskij, abbandona il principio ispiratore della tradizione russa per
avvicinarsi all’elaborazione di forme e materiali del passato, in questo caso dell’opera di Giovanni Battista Pergolesi. La partitura originale verrà successivamente rielaborata stravolgendo tutte le strutture proprie del concerto barocco. La composizione delle musiche si accompagnò alla collaborazione con Pablo Picasso, amico di Stravinskij, che curò
l’allestimento. Per entrambi gli artisti Pulcinella costituì l’opera che dà inizio alle rispettive fasi di ispirazione neoclassica.

LE FAVOLE A TEATRO

Gli scatenati attori e ballerini di Fantateatro – ormai una presenza fissa in cartellone – intratterranno bambini e famiglie nei Fantaweekend, otto appuntamenti tra favole della tradizione e titoli di nuova creazione al sabato pomeriggio e alla domenica mattina:
LA SPADA NELLA ROCCIA – Il musical rock (10 novembre 2019 ore 11.00), L’ORCO PUZZA (24 novembre 2019 ore 11.00),
LA BELLA E LA BESTIA (7 dicembre 2019 ore 15.00),
IL CANTO DI NATALE (15 dicembre 2019 ore 11.00),
LA REGINA DELLE NEVI (4 gennaio 2020 ore 15.00),
LA REGINA CARCIOFONA (12 gennaio 2020 ore 11.00),
IL LIBRO DELLA GIUNGLA (25 gennaio 2020 ore 15.00),
I TRE PORCELLINI (9 febbraio 2020 ore 11.00). Testi e regia di Sandra Bertuzzi.

E’ APERTA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI

10 spettacoli a giorno e posto fisso (titoli prefissati)
-Intero € 250,00
-Ridotto per gruppi € 190,00
-Ridotto per over 65 e
-Under 26 € 150,00
Riduzioni per chi conferma o acquista l’abbonamento a posto fisso entro il 25 luglio.

  • 10, 9 oppure 6 spettacoli a scelta € 270,00/€ 252,00/€ 174,00 con riduzioni per gruppi, over 65 e under 26.
  • 6 spettacoli di PROSA CONTEMPORANEA (titoli prefissati) € 135,00
  • 3 oppure 5 spettacoli a scelta per studenti € 39,00/€ 65,00 – per insegnanti € 51,00/€ 85,00
  • 6 spettacoli di DANZA (titoli prefissati) € 135,00
  • Novità: 7 spettacoli EX NOVO (titoli prefissati) € 73,50
  • Tessera a scalare per 4 ingressi € 120,00
  • Tessera a scalare a 7 ingressi per IL CARATTERE DEGLI ITALIANI € 56,00
  • Tessera a scalare per 10 ingressi per I FANTAWEEKEND € 80,00

VENDITA ABBONAMENTI
fino a giovedì 25 luglio e da mercoledì 4 settembre.
Al botteghino del teatro è già possibile acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli in cartellone.
Per maggiori informazioni e il programma completo www.teatrocarcano.com

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.