Comunicati stampa Concerti Italia Musica

WILLIE PEYOTE – online da oggi il video di “QUANDO NESSUNO TI VEDE”. Le tappe del tour a Milano, Padova e Torino sono Sold out, scopri le altre date dei prossimi concerti

È ONLINE DA OGGI IL VIDEO UFFICIALE
DEL NUOVO SINGOLO DI
WILLIE PEYOTE

QUANDO NESSUNO TI VEDE

ESTRATTO DALL’ALBUM
IODEGRADABILE

ANNUNCIATI I SOLD OUT PER LE SECONDE DATE DI TORINO E PADOVA E PER LA PRIMA DI MILANO

“Su corso Principe Oddone a Torino, da una vita, c’è una scritta su un muro che ora è stata coperta per via dei lavori stradali e che recita: “chi siamo davvero quando nessuno ci guarda?” Col pulmann ci sarò passato davanti mille volte, per anni, sovrapensiero, ma mi si è incollata al cervello ed è rimasta lì, in sottofondo, fino a questo disco.  Perché in fondo quanto fa paura cercare di rispondere a questa domanda? Chi cazzo se l’accolla?  Grazie sconosciuto benefattore, ti devo dei punti SIAE” – Willie Peyote su Instagram

È online da oggi, mercoledì 11 dicembre, il video ufficiale di “Quando Nessuno Ti Vede”, il nuovo singolo di Willie Peyote.

Il brano prosegue il concept sul tempo iniziato già da “La Tua Futura Ex Moglie, ovvero che si iniziano le relazioni sapendo già che prima o poi saranno costrette a terminare. La frase ripetuta più volte dal ritornello “Chi sei davvero quando nessuno ti vede?” è vagamente ispirata al film “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese, mentre “Uh Mamma Mia” della strofa è un chiaro omaggio a Pino Daniele, tra i cantautori che più hanno influenzato la musica di Willie Peyote.

Il video, diretto da Stefano Carena, mostra immagini di backstage di Willie e la sua band, gli All Done, tra incisione del disco, festeggiamenti e live, il tutto in un’estetica anni ’80 che prende spunto dai videoclip trasmessi in quegli anni da MTV. 

“Quando Nessuno Ti Vede” è estratto dall’album “Iodegradabile” (Virgin Records/Universal Music), che ha debuttato al 5° posto nella classifica FIMI dei dischi più venduti, e segue il successo di “La Tua Futura Ex Moglie”, brano con oltre 4 milioni di stream su Spotify e che ha ricevuto il sostegno dei principali network radiofonici.

Willie Peyote è in arrivo con il tour in programma nel 2020 che lo vedrà protagonista sui palchi dei più importanti club d’Italia. Lo show sarà l’occasione per ascoltare il nuovo album per la prima volta in versione live, oltre che cantare i suoi successi. Dopo i “tutto esaurito” di Bologna, anche la seconda data di Padova e la prima di Torino del 20 febbraio registrano il sold out, così come quella in programma il 21 febbraio nel capoluogo piemontese. Annunciato il sold out anche per la prima di Milano, in programma il 4 marzo all’Alcatraz.

Il tour, organizzato da Magellano Concerti, farà tappa nelle seguenti città italiane:

14.02.2020 – NONANTOLA (MO) – VOX
15.02.2020 – PADOVA – HALL – SOLD OUT
16.02.2020 – PADOVA – HALL – SOLD OUT
20.02.2020 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA – SOLD OUT
21.02.2020 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA – SOLD OUT
22.02.2020 – VENARIA REALE (TO) – TEATRO DELLA CONCORDIA
27.02.2020 – NAPOLI – CASA DELLA MUSICA
28.02.2020 – MODUGNO (BA) – DEMODE’
04.03.2020 – MILANO – ALCATRAZ – SOLD OUT
05.03.2020 – MILANO – ALCATRAZ
07.03.2020 – BOLOGNA – ESTRAGON – SOLD OUT
08.03.2020 – BOLOGNA – ESTRAGON – SOLD OUT
12.03.2020 – ROMA – ATLANTICO
13.03.2020 – FIRENZE – TUSCANYHALL

Con 5 album all’attivo, Willie Peyote negli anni ha ottenuto sempre più consensi da parte del pubblico ma anche della critica, che loda la sua capacità di fondere l’energia e la padronanza tecnica della musica rap con testi che guardano alla canzone d’autore per come affrontano le tematiche sociali e attuali, il tutto con un’ironia tagliente e divertente. 

Il suo progetto precedente, “Sindrome di Tôret”, pubblicato nel 2018, viene accolto molto positivamente e raggiunge la Top 10 della classifica FIMI degli album più venduti, contemporaneamente il brano “Ottima Scusa” viene certificato disco d’oro. Sempre dello stesso anno è la sua collaborazione con i Subsonica, con i quali incide la traccia “Incubo”, firmando un sodalizio che non si traduce solo in studio ma anche nella dimensione live: Willie, infatti, è ospite fisso di tutte le date nei palazzetti dello sport del tour del gruppo torinese. 

Il torinese Guglielmo Bruno – in arte Willie Peyote – è uno delle migliori conferme del momento, e si è conquistato il suo pubblico soprattutto attraverso i concerti e il suo modo originale di scrivere, quasi gaberiano, tra canzone d’autore e rap. – Il Fatto Quotidiano

Willie è equidistante da trap e indie. Rapper ma libero dalle vuote rime droga-soldi-moda dei trapper. Cantautore ma capace di alzare la testa dal proprio ombelico che incatena gli indie. – Corriere della Sera

Provate ad ascoltare il suo nuovo album, Iodegradabile e vi renderete conto che mettere Willie in una casella non è semplice e forse non è nemmeno sensato. Il nuovo disco è un piccolo caleidoscopio, ci sono suoni, parole e atmosfere molto diverse tra loro e certamente diverse dagli album precedenti di Willie. – Repubblica

Già dal titolo, Iodegradabile, il suo primo disco per la Virgin è un’opera complessa che sgretola le barriere di genere e racconta un mondo, il proprio diviso tra ironia e impegno – Il Giornale

Se dovessimo rappresentare la carriera di Willie Peyote con un grafico, assomiglierebbe a quelli dei fumetti di Paperon De’ Paperoni: una linea in costante ascesa che a un certo punto sfonda il foglio di carta su cui era disegnata e prosegue fino al soffitto. – Rollingstone.it

Biografia, Willie Peyote, pseudonimo di Guglielmo Bruno, nasce a Torino nel 1985 da padre torinese di Barriera e madre biellese. Il suo nome d’arte unisce Wile E. Coyote con il peyote, pianta allucinogena proveniente dall’ America settentrionale. Willie è un riferimento al suo vero nome, Guglielmo.  È considerato una delle figure più interessanti e innovative della

scena Indie italiana contemporanea. Nel 2011 pubblica il suo primo album solista, “Il manuale del giovane nichilista”, che già dal titolo suggerisce la sua visione del mondo e il suo modo di comunicarlo ai suoi ascoltatori, condensato in un provocatorio mix di cinismo, autoironia e denuncia sociale.  Due anni dopo, nel 2013, esce “Non è il mio genere, il genere umano”, che sembra riconfermare il suo pseudo-pessimismo antropologico. Nel 2015 pubblica per ThisPlay Music “Educazione Sabauda”, disco che lancia definitivamente Willie.  L’album è costellato di citazioni più o meno dirette, rivolte ai grandi nomi del rap, del rock e della canzone d’autore (Cypress Hill, The Clash, Francesco Guccini), tanto che si chiude con un testo intenso e poetico “(E allora ciao)” in cui viene citato Luigi Tenco. Particolare attenzione ha suscitato la canzone “Io non sono razzista ma…”, contenuta nell’album, che è stato eseguito il 23 aprile 2017 nel programma televisivo Che tempo che fa presentato da Fabio Fazio. Il 6 ottobre 2017 esce “Sindrome di Tôret”, prodotto da 451. Il disco, che secondo Willie è la coniugazione ideale dei suoi due istinti musicali, quello rock e quello hip-hop, è stato accolto molto positivamente. Nel 2018 esce “8” dei Subsonica, contenente una collaborazione di Willie Peyote che canta nel brano “L’incubo”, pubblicato come singolo l’8 marzo 2019. Il 25 ottobre 2019 esce il suo nuovo progetto discografico, “Iodegradabile”, anticipato dal singolo “La Tua Futura Ex Moglie”, che ha ottenuto un ottimo riscontro sui principali network radiofonici.

Facebook www.facebook.com/williepeyote/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: