Italia notizie del giorno su musica est Variety

Funk Shui Project & Davide Shorty – REBOOT Il brano vuole essere un grido di speranza, una lettera d’amore al mondo, alla vita.

Funk Shui Project & Davide Shorty

REBOOT

Reboot è il nuovo singolo del collettivo torinese Funk Shui Project e del rapper, cantante e beatmaker Davide Shorty disponibile da oggi 26 marzo su Spotify e tutte le principali piattaforme streaming per Totally Imported distribuito da Artist First.

Reboot è un brano che trova la sua genesi e il suo compimento nell’arco della prima settimana di quarantena imposta a tutta Italia a causa dell’epidemia di Coronavirus mentre Davide Shorty, ormai da più di dieci anni a Londra, si scontrava con l’emergenza inglese ancora all’inizio, con tutti i dubbi del caso.

Il brano vuole essere un grido di speranza, una lettera d’amore al mondo, alla vita, che risuona ricordandoci cosa ci rende veramente simili e uniti. Mentre il pianeta si ribella e ci ricorda quanto siamo umani e fragili, ne mettiamo in musica le sfumature per stare profondamente vicini e farci forza in questo momento di crisi, nella speranza che questo reboot ci renda più forti e, quando ci ritroveremo, più consapevoli.

Su un beat hip hop con sfumature neo-soul i Funk Shui Project & Davide Shorty ricominciano da capo.

“Abbiamo sentito un grande bisogno di esternare le nostre emozioni relative a momento, un po’ per sentirci più vicino al nostro paese, un po’ dar forza alle persone e a noi stessi. Per rimanere sani e forti bisogna sentirci profondamente uniti.”

CREDITS

Reboot” è stata scritta da Funk Shui Project Davide Shorty, prodotta e mixata da Stefano “Natty Dub” Casalis al Soulcat Studio di Bologna, le chitarre sono di Federico Ciancabilla. Il progetto grafico è a cura di Ale Giorgini, le foto sono di Ambra Parola.

DAVIDE SHORTY

Davide Shorty 
è un cantautore, beatmaker e rapper di Palermo capace di far convivere la sua inconfondibile voce soul con sonorità innovative e melodie contaminate da jazz e rap. Dopo varie esperienze nella scena black siciliana nel 2010 si trasferisce a Londra per intraprendere un nuovo percorso musicale e nel 2012 fonda la band Retrospective For Love, con la quale si fa conoscere nel Regno Unito. Nel 2016 il cantante siciliano firma per Macro Beats, una delle più importanti etichette indipendenti italiane che pubblica il suo primo album ufficiale “Straniero“, lavoro che lo porta ad esibirsi sui palchi di tutta Italia parallelamente alle prestigiose collaborazioni con artisti del calibro di Robert GlasperJordan Rakei e Mr Jukes (Bombay Bicycle Club). Nel 2018 pubblica insieme ai Funk Shui Project l’album “Terapia di Gruppo”, che viene apprezzato molto tanto da pubblico e critica tanto da portare il progetto ad esibirsi in più di 40 date  in tutta Italia incluse i prestigiosi opening internazionali a Chinese Man e Daniel Caesar (grammy award 2019). La fortunata collaborazione tra Davide e i Funk Shui Project continua nel 2019 quando esce per Totally Imported l’album “La Soluzione” che conferma la sinergia artistica tra il cantante e il collettivo torinese. Al disco segue un tour nei club più prestigiosi di Italia facendo registrare il tutto esaurito nelle principali città italiane: Bologna, Milano e Roma.

FB @davideshorty

FUNK SHUI PROJECT

Gli strumenti musicali, l’amore per l’hip hop, il linguaggio del funk. Queste sono le fondamenta del Funk Shui Project, collettivo di musicisti e produttori torinesi attivo dal 2008. La collaborazione con artisti vicini in questa visione parte con “AndareVia”, la prima pubblicazione accompagnata dalle metriche di Kiave, per poi proseguire nel 2014 con il primo album ufficiale, omonimo, con il rapper Willie Peyote, il tutto contornato da vari mixtape e bootleg. Nel 2016 danno vita al progetto audio-video “In The Loft”, che ha portato gli artisti a collaborare con diverse realtà autoctone e non, creando inediti arrangiati sul momento e registrati in presa diretta. Il risultato è una stagione di 7 episodi dal sapore neo soul e hip hop. Nel 2018 comincia la collaborazione con Davide Shorty che porta la nascita dell’album “Terapia di Gruppo“, lavoro che li ha portati ad affermarsi come uno dei progetti hip hop/soul più interessanti d’Italia. Dalla sinergia nata durante tour estivo di “Terapia di Gruppo”, il colelttivo torinese decide di replicare la collaborazione con Davide Shorty dando vita a “La soluzione” il secondo album di questa fortunata collaborazione. L’attuale formazione del gruppo è composta dal bassista-fondatore Alex “Jeremy”, il beatmaker Natty Dub, il chitarrista Daniele Fiaschi e Joe Allotta alla batteria.

FB @FunkShuiProject