Italia notizie del giorno su musica est Variety

ALESSANDRO MARELLA – INVINCIBILE da oggi è online il videoclip tutti i ricavati del progetto verranno devoluti all’Associazione Ruotaabile Onlus

ALESSANDRO MARELLA

DA OGGI È ONLINE IL VIDEOCLIP DI 

INVINCIBILE

tutti i ricavati del progetto verranno devoluti all’Associazione Ruotaabile Onlus
per supportare l’assistenza ai caregiver dei ricoverati  del reparto Unità Malattie Neuromuscolari dell’Ospedale Privato Accreditato Nigrisoli (Bologna)

Da oggi, lunedì 4 maggio, è online il videoclip di “INVINCIBILE, il singolo del cantautore alessandrino ALESSANDRO MARELLA

Il progetto legato ad “INVINCIBILE” è quello di promuovere, tramite la diffusione del brano e del videoclip, una raccolta fondi per dare un sostegno costante ai caregiver dei ricoverati nella fase di riapertura del reparto Unità malattie Neuromuscolari dell’Ospedale Privato Accreditato Nigrisoli di Bologna; il reparto è infatti attualmente chiuso a seguito dell’emergenza sanitaria per Covid-19. 

«Scritta con l’amico fidato Fabio Toninello, “INVINCIBILE” è una canzone che vuole sensibilizzare e dimostrare come ognuno di noi può essere un supereroe, superando le proprie paure grazie alla propria voglia di vivere. racconta Alessandro MarellaOgnuno di noi è INVINCIBILE: la nostra forza viene fuori nel momento del bisogno, ed è proprio lì che riusciamo a tirar fuori il meglio di noi stessi. In questo periodo stiamo attraversando una delle pagine più tristi e difficili della nostra storia eppure possiamo uscirne vincitori, grazie a dei piccoli gesti come stare tutti a casa e seguire le regole. Ecco dove nascono i supereroi! Basta guardare  chi lavora in prima linea come infermieri e medici: in realtà stanno facendo semplicemente quello che hanno sempre fatto…non erano quindi già supereroi?».

Il videoclip in motion graphics diINVINCIBILE (regia e soggetto di Michele Piazza per TofuFilms, animatori Antonella Fabiano e Zeno Tamagni-Lazzari, background & art direction di Lele Gastini ambientato proprio in questo periodo di emergenza sanitaria. Vediamo quindi un mondo grigio in cui due ragazzi, di cui uno in sedia a rotelle, si notano dalla finestra e iniziano a comunicare a distanza: non possono infatti uscire di casa per il virus che sta dilagando. Alla fine, con la forza dell’immaginazione e dell’amore, riescono ad abbracciarsi e in quel momento il mondo torna ad essere finalmente a colori! Nel videoclip c’è anche un riferimento al wheelchair hockey team MACRON WARRIORS VIADANA, squadra in cui Alessandro si allena da anni e che ha contribuito allo sviluppo del progetto, e alla MACRON, azienda leader nella produzione e vendita di active sportswear con sede a Bologna che ha sostenuto economicamente parte del progetto.

Il brano (scritto da Alessandro Marella e Fabio Toninello, prodotto e arrangiato da Simone Bertolotti)è attualmente disponibile sulle piattaforme di streaming e digital downloadINVINCIBILE”  è un invito a non arrendersi, a non darsi mai per vinti anche nelle situazioni di maggiore difficoltà, e suona più che mai attuale in questo periodo storico. Tutti i professionisti che hanno lavorato alla realizzazione del brano e del videoclip hanno dato il loro contributo a titolo gratuito.

L’Associazione Ruotaabile Onlus in questi giorni si sta impegnando nell’attivare una campagna di crowdfunding e nel raccogliere fondi attraverso il ricavato della vendita del merchandising ma nel frattempo si può contribuire al progetto acquistando il  brano sui digital store e donando direttamente a favore dell’Associazione
(di seguito il link da consultare per le modalità: 
www.ruotaabile.org/kcms/site/cosapuoifaretu/). 

L’intero ricavato sarà volto al sostegno del reparto Unità malattie Neuromuscolari dell’Ospedale Privato Accreditato Nigrisoli di Bologna per la messa in sicurezza dello stesso tramite l’acquisto di protezioni individuali per i caregiver che, durante il ricovero, assistono le persone affette da malattie neuromuscolari e quindi di tutti i materiali indispensabili per renderne sicuro il ricovero. 

Anche alcuni personaggi del mondo dello spettacolo stanno sposando la causa, come l’attore Paolo Conticini, la cantante L’Aura, il tennista Matteo Berrettini e i calciatori Angelo Esmael da Costa JúniorSimone SimeriRoberto Floriano e Alex Sirri. 

Alessandro Marella, classe 1985, nasce a Terlizzi ma si trasferisce presto ad Alessandria. Sviluppa sin da piccolo una grande passione per la musica, dedicandosi allo studio del pianoforte presso il Conservatorio ‘Vivaldi’ di Alessandria già all’età di 10 anni. Ben presto però Alessandro è costretto a interrompere il suo percorso a causa delle barriere architettoniche che gli impediscono l’accesso alla struttura. L’artista infatti è obbligato a utilizzare una sedia a rotelle a causa della SMA  (Atrofia Muscolare Spinale). Inizia così a frequentare corsi privati che abbandona in poco tempo per il peggioramento della malattia e, di conseguenza, la difficoltà dei movimenti delle mani. È in quel momento che Alessandro scopre le sue doti canore e decide di fondare un gruppo insieme al suo amico Fabio Toninello, gli Abanero, in cui ricopre il ruolo di cantante. Oggi il cantautore alessandrino ha deciso di intraprendere un percorso da solista e dedicare il suo primo lavoro a chi come lui ha deciso di non farsi abbattere dalle difficoltà che la vita gli mette davanti ogni giorno. Nel 2014 esce il loro primo ep omonimo “Abanero“. Nel 2015 Alessandro, sempre accompagnato dal suo amico chitarrista, decide di intraprendere la strada che più lo rispecchia, iniziando a comporre e scrivere musica pop.

Associazione Ruotaabile Onlus è nata nel 2011. E’ un’associazione che nasce da un’idea maturata tra i ragazzi affetti da malattie neuromuscolari che vengono seguiti da decenni presso l’Unità di malattie Neuromuscolari dell’Ospedale Privato Accreditato “Nigrisoli” di Bologna, diretto dal neurologo dott. Marcello Villanova.  E’ la prima associazione in Italia ad essere composta nel proprio direttivo esclusivamente da ragazzi con disabilità neuromuscolare. 

FB @alessandro.marella.5
FB @ruotaabile.onlus