Comunicati stampa Eventi Culturali Italia Variety

BASE Milano – riapre alla città: i grandi spazi dell’ex Ansaldo tornano ad essere punto di riferimento per ricominciare a stare insieme, più vicini e in sicurezza #ancorapiùvicini

 Da mercoledì 3 giugno BASE Milano riapre alla città 

I grandi spazi di BASE, fra piazza interna, bar, sala studio, burò, cortile e orto urbano, tornano ad essere punto di riferimento per ricominciare a stare insieme, vicini e in sicurezza, ricalibrando nuove distanze umane 

 #ancorapiùvicini 

Tra le novità:
ARDA – A Ritmo d’Acque: al via con una nuova app di itinerari consigliati per esplorare la zona Navigli a Sud di Milano sulle due ruote e
un servizio di noleggio bici in BASE attivo dal 13 giugno.

Dal laboratorio on line a cura di BASE e dell’Officina Grafica di SUPER
arriva all’ex Ansaldo una “mappa relazionale emotiva” per re-immaginare la fruizione dello spazio e riprendere confidenza con i luoghi che ci circondano.

La festa che verrà: una raccolta fondi, promossa da H+ in collaborazione con BASE, a sostegno del Banco Alimentare della Lombardia e di chi è stato più colpito economicamente dal Covid-19, con l’acquisto di un biglietto “sospeso” per una grande festa, tutti insieme, non appena si potrà. 

BASE Milano, Via Bergognone 34

BASE Milano_ph Luca Condorelli_2018

Sono stati 11 settimane e 3 giorni di spazi vuoti, come non eravamo abituati a vederli. Di silenzio apparente, contrapposto al frastuono di una quotidianità sospesa d’improvviso. Della voglia crescente di sperimentare nuovi modi per colmare la distanza fisica, ritrovando la forza della nostra comunità attraverso il digitale. Non ci siamo mai fermati nè persi, stando vicini grazie ai social, ma è arrivato il momento di ritrovarci davvero.

Da mercoledì 3 giugno BASE Milano riapre alla città, e lo fa con l’attenzione che da sempre affianca, allo sviluppo di progetti di innovazione culturale, l’importanza della relazione umana, da cui non possiamo prescindere. Vuole essere questo per noi il motore della ripartenza, con la ricerca di nuovi modi per stare insieme #ancorapiùvicini, ricalibrare distanze capaci di unire idee e persone, per tornare a lavorare, studiare, chiacchierare, sorridere di nuovo, in sicurezza e spensieratezza, riprendendo confidenza con i luoghi che ci circondano. 

E’ tanta la voglia di tornare a stare insieme e ricominciare a vivere la città e i suoi luoghi: grazie alla loro ampiezza, i 12.000 metri quadri dell’ex-Ansaldo torneranno gradualmente a ripopolarsi con tutte le necessarie misure di sicurezza, dalla grande piazza-lounge di ingresso, il bar, la sala studio, al burò-spazio di lavoro condiviso fino al cortile esterno, offrendo al pubblico un luogo dove stare di nuovo insieme in un grande esercizio di co-abitazione collettiva. 

Diversi sono inoltre i progetti in partenza, proseguiti e sviluppati in questo periodo di quarantena: riparte ARDA – A Ritmo d’Acque con una nuova app di itinerari consigliati per esplorare la zona a Sud di Milano pedalando lungo i navigli e un servizio di noleggio bici attivo dal 13 giugno;  la “mappa relazionale emotiva” per re-immaginare la fruizione dello spazio, nata dal laboratorio a cura di BASE e dell’Officina Grafica di SUPER, che prenderà vita all’ex Ansaldo nel mese di giugno; la “Festa che verrà”, una raccolta fondi a sostegno del Banco Alimentare della Lombardia e di chi è stato più colpito economicamente dal Covid-19, con l’acquisto di un biglietto “sospeso” per una grande festa, tutti insieme, non appena si potrà. 

Ancora una volta BASE conferma così il suo ruolo di hub creativo e organismo per l’apprendimento al servizio della città, con una particolare attenzione – oggi più che mai – alla connessione tra luoghi e comunità. 

Orto urbano di BASE Milano powered by Timberland

Gli spazi di BASE 

Il cortile post-industriale e la lounge interna – da sempre considerata la “grande piazza” di BASE -, ripartiranno proprio dalle loro funzioni primarie, con la riapertura del bar bistrò – Un posto a BASE, della sala studio e di uno spazio libero dove si potrà lavorare o semplicemente ritrovarsi finalmente davanti a un caffè o ad un piatto preparato con ingredienti a km 0 dei produttori delle campagne vicino a Milano.

All’esterno, l’orto urbano di BASE con piante ed erbe aromatiche sarà il luogo per una pausa verde all’aria aperta, per rilassarsi, chiacchierare e bere un aperitivo durante le serate estive. Sempre nel cortile, torneranno anche i ‘confessionali di BASE’, già sperimentati con successo lo scorso anno durante la Design Week. Nel post covid-19 saranno a disposizione del pubblico in una nuova veste, come piccolo universo raccolto per riprendere confidenza l’uno con l’altro e condividere anche con chi non si conosce emozioni, idee, spunti di riflessione, aneddoti di un momento storico spiazzante che nessuno di noi avrebbe immaginato di vivere e da cui inevitabilmente dobbiamo ripartire. Approda così nello spazio fisico, all’interno del confessionale, il formato editoriale ‘vicino vicino’ sviluppato da BASE su Instagram nel periodo della quarantena, con l’obiettivo di continuare a scambiare ‘storie e racconti’ di vicinato. In questi mesi il progetto, nato con l’intento di dar vita ad una nuova tessitura collettiva momentaneamente privata dei suoi spazi di aggregazione, ha visto alternarsi diversi ospiti – fra i quali Emiliano Ponzi, Studiocromie, Cesura, Davide Fassi, Livia Satriano, Sara Ricciardi – e, dato il successo, proseguirà anche nelle prossime settimane con nuove realtà del mondo creativo che, per una giornata, avranno la possibilità di prendere in mano il canale Instagram di BASE e raccontarsi attraverso le stories.

Gaggiano-Lombardia-Italy Progetto ARDA – A Ritmo d’Acque, Naviglio Grande, Gaggiano

 I progetti in partenza 

Ripartire, appunto. E’ quello che dobbiamo e vogliamo fare. Per questo BASE, che non si è mai fermata nemmeno durante il lockdown, è già pronta a lanciare nuove sfide e iniziative. 

Riparte il progetto ARDA – A Ritmo d’Acque con una nuova app gratuita che consiglia sedici itinerari per esplorare la zona a Sud di Milano sulle due ruote e l’avvio, a partire dal 13 giugno, di un servizio di noleggio bici, prenotabile attraverso il sito aritmodacque.it. Un’ottima occasione per  riprendere il contatto con la natura e il territorio circostante, pedalando a ritmo lento lungo i navigli per arrivare fino ad Abbiategrasso, Vigevano e Pavia attraverso vari punti di interesse storico, culturale e turistico: dalle cascine, tra cui le più antiche “corti” della bassa milanese, ai luoghi di culto, fino a progetti sociali e nuove società agricole con produzione a chilometro zero. Scopo del progetto – realizzato da BASE in partnership con Bepart, Ideas, Local Logic, J’eco, Turbolento Thinkbike, Fondazione RCM – è quello di promuovere un turismo lento, sostenibile e di prossimità, offrendo un immaginario diverso a chi vive in città. 

Come torneremo a vivere in uno spazio pubblico? E’ la domanda a cui ha provato a rispondere il laboratorio gratuito online realizzato da BASE insieme all’Officina Grafica di SUPER Scuola Superiore d’Arte Applicata del Castello Sforzesco dal 27 al 29 maggio. I partecipanti hanno re-immaginato la fruizione dello spazio e delle dinamiche umane attraverso un progetto di comunicazione visiva e segnaletica. Risultato del workshop è una “mappa relazionale emotiva” che nel mese di giugno prenderà vita negli spazi interni ed esterni dell’ex-Ansaldo per accompagnarci a riprendere confidenza con i luoghi che ci circondano attraverso un’originale segnaletica.

‘La festa che verrà’ è invece il progetto nato per coinvolgere i cittadini nel sostegno collettivo a chi si trova in maggiore difficoltà, agli strati più colpiti dalla situazione economica venutasi a creare con il Covid-19 che oggi più che mai hanno bisogno dell’aiuto di tutti. Per questo, è stata attivata una raccolta fondi – promossa da H+ in collaborazione con BASE – per sostenere attivamente le categorie meno protette grazie all’acquisto di un biglietto “sospeso” per una festa indimenticabile che si terrà proprio negli spazi di BASE. I fondi raccolti saranno destinati al Banco Alimentare della Lombardia, impegnato nella distribuzione di cibo a chi si trova in difficoltà attraverso le strutture caritative partner. ‘La festa che verrà’ assume quindi un valore simbolico: risponde al bisogno di stare insieme, tornare a ballare vicini, vagare con la mente a tempo di musica e  tirare tutti insieme, non appena si potrà, un sospiro di sollievo per avercela fatta restando uniti. Senza lasciare indietro nessuno.

Tutte le informazioni e le prossime novità di BASE saranno disponibili sul sito ufficiale base.milano.it

Orto urbano di BASE Milano_powered by Timberland

> Bar bistrò Un Posto a BASE
Orari apertura: da lunedì a venerdì: 9.30-18.00 (interno) / 18.00-02.00 (cortile)
sabato e domenica: 10.00-02.00 (cortile).
Possibilità di fare pranzo, aperitivo e cena (hamburger + pizza con varie farciture) con prodotti a km zero forniti dai produttori delle campagne vicino a Milano con servizio al tavolo o take away.

> Progetto “ARDA – A Ritmo d’Acque”
Nuova app “A Ritmo D’Acque” già attiva e scaricabile gratuitamente da tutti gli store.

Dal 13 giugno servizio di noleggio biciclette a BASE.
Per informazioni www.aritmodacque.it

> Progetto “La Festa che verrà”
Raccolta fondi attivata a favore del Banco Alimentare della Lombardia per sostenere gli strati più colpiti dalla crisi economica causata dal Covid-19, grazie all’acquisto di un biglietto “sospeso” per una prossima festa che si terrà a BASE.
Per informazioni: lafestacheverra.it
Per partecipare basta acquistare un biglietto sospeso al link https://www.gofundme.com/f/festa-che-verra e
mandare un’e-mail dell’avvenuta donazione all’indirizzo: info@lafestacheverra.it


BASE Milano

BASE Milano è un progetto di contaminazione culturale tra arti, imprese, tecnologia e innovazione sociale. Nato nel 2016 all’interno degli edifici ex industriali dell’ex-Ansaldo, si traduce oggi in 12.000 mq di laboratori, spazi per esposizioni, spettacoli, workshop, conferenze, con una grande sala studio e una residenza d’artista. BASE è una Learning Machine, un grande organismo per l’apprendimento e laboratorio di formazione permanente al servizio della città, dei professionisti delle industrie creative e del quartiere. BASE è una macchina che apprende a sua volta mettendo in dialogo comunità creative diverse per assorbire, condividere e ri-trasformare reciproci contenuti e contaminazioni in ambiti differenti, dalla scrittura all’illustrazione, dalla musica all’arte, al design e altro ancora.