Italia Variety

SPIDER-MAN MARVEL’S- Peter Parker, il supereroe mascherato arriva con i nuovi episodi su RAIGULP

SPIDER-MAN MARVEL’S

Peter Parker, il supereroe mascherato, protagonista della serie, che vuole anche rendere omaggio a Stan Lee, creatore di iconici personaggi dei fumetti Torna su Rai Gulp Marvel’s Spider-Man, l’ultima serie dedicata all’Uomo Ragno, nata in contemporanea al successo del film “Spider-Man: Homecoming”. Si parte domenica 31 maggio, alle ore17.35, con la riproposizione della prima parte di stagione (già andata in onda) per poi passare, dal 15 giugno, ai nuovi episodi della serie animata.

La trama si sviluppa intorno alla figura del giovane Peter Parker che, dopo la morte di suo zio Ben, diventa il supereroe mascherato noto come “SpiderMan“, sfruttando i suoi nuovi straordinari superpoteri, donati dal morso di un ragno radioattivo durante una gita scolastica alla Oscorp. Accanto a Peter Parker/Spider-Man troviamo numerosi personaggi. A partire da Harry Osborn, il migliore amico di Peter e figlio del famoso scienziato Norman Osborn, passando per Gwen Stacy, una compagna di liceo e grande amica di Peter, Felica Hardy/Gatta Nera, una giovane, bella e scaltra ragazza che veste i panni della Gatta Nera, la zia May Parker e J. Jonah Jameson, il caporedattore del Daily Bugle.

Tra gli antagonisti figurano Otto Octavius /Dottor Octopus, Norman Osborn / Green Goblin (ovvero il padre di Harry, direttore della Oscorp e arcinemico di Spider-Man), Sciacallo, Adrian Toomes/Avvoltoio
(uno dei nemici di Spider-Man capace di volare grazie alla sua attrezzatura ad alta tecnologia), Herman Schultz/Shocker, Aleksei Sytsevich/Rhino e Marc Gargan/Scorpione.

Questa serie torna alle origini del personaggio, con un eroe alle prime armi che indossa una tutina dal dubbio gusto e lancia le prime ragnatele tra i palazzi della grande mela.
Con questi nuovi episodi Rai Gulp rende omaggio anche a Stan Lee, il papà di Spider-Man, scomparso a 95 anni nel novembre del 2018. Editore e direttore dei fumetti Marvel Comics, Lee era diventato lui stesso un supereroe per i fan, avendo contribuito a creare personaggi iconici come Spider-Man, X-Men, Thor, Iron Man, Black Panther, gli Avengers e i Fantastici Quattro.

Da solo e in collaborazione con artisti come Jack Kirby – i loro primi super-eroi in coppia furono i Fantastici Quattro apparsi nel 1961 – Steve Ditko e altri, Lee aveva catapultato la Marvel da una piccola impresa alla “number one” del mondo e, successivamente, a diventare un gigante dei multimedia. Nel 2009 la Disney aveva comprato per 4 miliardi Marvel Entertainment: un ottimo affare dal momento che quasi tutti i film di super-eroi primi ai box office mondiali hanno al centro personaggi Marvel. In testa The Avengers con 1,52 miliardi nel 2012.

Stan Lee aveva la consapevolezza del suo ruolo nel mondo dello spettacolo. “Un tempo pensavo di non aver fatto nulla di importante”, aveva detto al Chicago Tribune nel 2014, “c’è gente che costruisce ponti e fa ricerca medica, mentre io scrivo storie di gente immaginaria, vestita in maschera, che fa cose pazze e fuori dal comune. Ma sono arrivato a convincermi che anche l’entertainment non è cosa da poco“.

Da domenica 31 maggio alle 17.35,su Rai Gulp, la replica della prima parte di stagione e, dal 15 giugno, i nuovi episodi Marvel’s Spider-Man