Festival Musicali Russia Variety

VK FEST 2020 – uno dei più importanti Festival musicali in Russia, ha coinvolto oltre 50 artisti, tra cui Sergey Lazarev, Max Barskih, Maruv, Zivert. Video delle esibizioni live.

VK FEST 2020

VKontakte e Radio Record hanno annunciato i nomi di oltre 50 artisti che si sono esibirti al VK Fest 2020. Le trasmissioni si sono tenute dal 15 al 21 maggio nella community del festival: tutti gli utenti di VKontakte hanno seguito lo stream gratuitamente.

VK Fest ospita tradizionalmente musicisti, che sono spesso ascoltati dagli utenti di VKontakte. Quest’anno, le ultime novità e le tracce già famose del festival online saranno eseguite da:

Basta, Gradusy, Dzharo & Khanza, Dzhigan, Diana Arbenina. Nochnyye snaypery, Yelena Temnikova, Yolka, Zhak Entoni, Zvonkiy, kis-kis, Klava Koka, LAUD, Losha Svik, Max Barskih, Mari Kraymbreri, Mot,

Mumiy Troll’, Ol’ga Buzova, Ol’ga Seryabkina, Polina Gagarina, Pornofil’my, Ruki Vverkh!, Sergey Lazarev, Surganova i orkestr, Tima Belorusskikh, Timati, Fogel’, KHLEB, Shura Bi-2, Yulianna Karaulova,

YAAV’, Andro, Artik & Asti, BrainStorm, Cream Soda, DAVA, ELMAN, Feduk, FLESH, GAYAZOV$ BROTHER$, GONE.Fludd, IOWA, IROH & Flipper Floyd, Jah Khalib, Jony, Lizer, Manizha, Maruv, MGZAVREBI, NECHAEV, NILETTO, OG Buda, Ramil’, ROZHDEN, RSAC, VADA, Zivert. Spisok budet popolnyat’sya, Dima Bilan e molti altri.

Si sono unite alle trasmissioni diverse città: Kiev e Minsk, Tbilisi e Riga, nonché Mosca e San Pietroburgo, le principali location per le riprese del festival.

Particolare attenzione è stata rivolta alle norme di sicurezza
Tutti i partecipanti al VK Fest e il personale hanno mantenuto la distanza, misurato la temperatura e si sono lavati le mani regolarmente. Gli organizzatori hanno anche fornito dispositivi di protezione individuale per tutti i partecipanti. I camerini e le stanze isolate per i dipendenti sono state costantemente disinfettati.

VK Fest diventa la città all’aperto più famosa della RussiaNel 2019, 95 mila persone hanno visitato VK Fest e oltre 6 milioni di spettatori unici hanno guardato le trasmissioni in diretta con i principali eventi del festival (c’erano oltre 15 trasmissioni in onda).

fonte press VKontakte

Per gli artisti è stata una grande occasione per intrattenere i loro fan e presentare i nuovi lavori discografici.
DI SEGUITO I VIDEO DELLE ESIBIZIONI LIVE

la cantante russa ZIVERT con un nuovo look ha presentato i brani Beverly Hills, YATL, Credo, Life feat. Filipp Kirkorov


DIMA BILAN ha rappresentato la Russia all’Eurovision song contest due volte vincendo poi l’edizione del 2008 con la canzone Believe. Durante il VK Fest si è esibito con i suoi più grandi successi tra cui Derži Hold on, Okean Ocean, Pyanaya Lyubov Drunk Love


MARUV la cantante ucraina che avrebbe dovuto rappresentare la sua nazione all’Eurovision Song Contest 2019 (scopri di più), si è esibita con i suoi successi con lo stile che la contraddistingue. I brani: Siren Song, Don’t Stop, Po L’du,To Be Mine, If You Want Her, Drunk Groove, Black Water, Focus On Me, Focus On Me


NILETTO l’artista hip hop emergente, notato di recente in un talent show russo, ora ha appena realizzato un’importante collaborazione con la cantante pop russa Zivert (Yulia Zivert) ha presentato una versione aggiornata della canzone Fly2 . Qui tra i vari brani si è esibito con Ty takaya krasivaya You’re so beautiful


SERGEY LAZAREV non poteva mancare in questa grande festa della musica, con il suo fidato corpo di ballo che lo segue nei suoi numerosi concerti e la sua band. Sergey inizia l’esibizione con il suo grande successo dell’Eurovision Song Contest 2016 You are the only one, V samoye serdtse Straight into the heart, Sdavaysya arrenditi, Шепотом Whisper, Eti chuvstva -voda These feelings are water, Labirint Maze, P’yanym chem obmanutym Drunk than cheated, lovi catches, YA ne boyus’ I’m not afraid, sneg v okeane snow in the ocean, tak krasyvo so beautiful. Conclude la performance con la nuova canzone posledniy den’ pompei The last day of Pompeii


POLINA GAGARINA,  A Million Voices è il brano che l’ha portata a rappresentare la Russia all’Eurovision song contest 2015. L’artista durante la serata si esibisce con i brani stanu solntsem I will become the sun, Net no, Kolybel’naya Lullaby, Smotri Watch, Obezoruzhena Disarmed, Ty ne tseluy you do not kiss, Dramy bol’she net No more dramas, Kukushka Cuckoo, spektakl’ performance, Nebo v glazakh The sky in the eyes


MAX BARSKIH, affronta la live da solo senza band e corpo di ballo, magnetizza l’attenzione a passi di danza e con un nuovo look invita gli ascoltatori a rilassarsi con il primo e nuovo brano Ley non pentirti  Ley, ne zhaley prosegue con i successi che dall’Ucraina lo hanno portato in tournée in Europa e oltre oceano come Berega Shores, Nezemnaya unearthly, Nevernaya Wrong, Khochu tantsevat’ I want to dance, Nebo l’yot dozhdom The sky is raining, Po sekretu Secret.