Italia notizie del giorno su musica est Variety

DISARMO – FINALE COL BOTTO. La fine di una relazione scatena una forza distruttiva, con piatti da lanciare e la voglia di farsi male

Una canzone da ascoltare dopo la fine di una storia,
in un appartamento ora un po’ più vuoto.

DISARMO

FINALE COL BOTTO

LA FINE DI UNA RELAZIONE SCATENA UNA FORZA DISTRUTTIVA,
CON PIATTI DA LANCIARE E LA VOGLIA DI FARSI MALE

Ce ne faremo una ragione”, canta Disarmo in apertura del suo nuovo singolo Finale col botto, a proposito della fine dolorosa di una storia d’amore.

Ma per poter razionalizzare, c’è bisogno di dare sfogo a tutte le rabbie e le frustrazioni di chi si sente tradito, di prosciugare la carica della batteria emotiva che la relazione ha accumulato: e allora vai di piatti da lanciare, di voglia di rivalsa sull’altra persona, di dolore da infliggere, per creare un momento catartico esplosivo che sarà il degno apice dionisiaco di una storia d’amore che nella sua brevità “non è mai stata banale”. Poi verrà la quiete, la lucidità mentale per pensare alle amare questioni pratiche: un cane da smezzare, le bollette da pagare… e la tragicomica realizzazione di dover pure imparare a cucinare. Una linea di basso un po’ funky ci accompagna in questo brano reminiscente del pop di inizio millennio ma con una decisa impostazione contemporanea, a dimostrazione della versatilità trovata da Disarmo, che con gli ultimi singoli si è mosso in maniera disinvolta tra itpop, pop rock e canzone d’autore.

Biografia, Claudio Luisi, in arte Disarmo, eredita la passione per la musica dalla sua famiglia, che lo divide tra gli ascolti di musica classica e gospel. Si diploma all’età di 13 anni al conservatorio di Genova e nell’adolescenza si appassiona alla musica rock iniziando a scrivere i primi inediti e militando in diverse band. Termina l’accademia canto musica e spettacolo di Torino nel 2011, anno in cui, con la formazione Infranti Muri, è tra i 9 artisti selezionati per Sanremo Giovani con il suo brano “Contro i giganti” grazie al quale si esibisce per 3 puntate a Domenica In ed entra nella compilation Sanremo 2011. Nel 2012 scrive “Non ti lascio”, brano che viene inserito nella programmazione di MTV Music, e nello stesso anno pubblica da indipendente il suo primo album solista. Continua a collaborare come interprete, autore e compositore in alcune band, vincendo diversi concorsi tra i quali lo Standing Ovation Contest aggiudicandosi l’esibizione al concerto di Vasco Rossi dell’1 Luglio al Modena Park, e Fiat Music, iter che vede il progetto artistico aggiudicarsi la finale sul palco Ariston e il premio della critica Fonoprint. Nel 2020 escono Pillole 2D e Antagonista per Fonoprint.