Italia notizie del giorno su musica est Testi Canzoni Variety

PIERO SIDOTI – è online il video di UN POSTO il nuovo singolo ispirato al film “Il Grande Passo” di Antonio Padovan, compaiono i due attori protagonisti Giuseppe Battiston e Stefano Fresi

PIERO SIDOTI

è online il video del nuovo singolo
ispirato al film “Il Grande Passo” di Antonio Padovan

UN POSTO

È disponibile sulle piattaforme streaming e in digital download “UN POSTO” il nuovo brano del cantautore e attore PIERO SIDOTIispirato al film “Il Grande Passo” di Antonio Padovan! Il brano anticipa l’album in uscita nella primavera del 2021.

Online su Youtube il video UN POSTO girato dal regista del lungometraggio, nel quale l’artista fa un cameo

link piattaforme stream ampl.ink/2LLjz

“UN POSTO” è un’intensa ballata, scritta e composta dallo stesso Piero Sidoti, prodotta da Simone Giovo e mixata e masterizzata da Roberto Demartis, che attraverso il racconto di una storia d’amore vissuta liberamente in un luogo estraneo a qualsiasi tipo di ansie e timori, cela un’analisi su quanto la paura paralizzi l’uomo e gli impedisca di realizzare i propri sogni.

«”Un posto” è un brano che ho scritto ispirandomi al film “Il Grande Passo” ed è una canzone che parla di un grande amore ambientato in un posto speciale dove non c’è più paura … la luna! – racconta Piero Sidoti  Il testo e la composizione sono nati subito dopo avere letto la sceneggiatura, il regista se ne è innamorato immediatamente e ha deciso di girarne un video».

Nel video il regista Antonio Padovan si ricollega al film “Il Grande Passo”, alternando immagini che ritraggono il cantautore in un paesaggio deserto e spezzoni del film in cui compaiono i due attori protagonisti Giuseppe Battiston e Stefano Fresi.

Biografia, Piero Sidoti, nato a Udine nel 1968, è un cantautore e attore di cinema e teatro. Laureato in Scienze Biologiche, intraprende la carriera di insegnante di matematica e scienze, si avvicina alla musica negli anni ’90 e nel 1998 è tra i vincitori del premio “Canta l’autore” e di tre edizioni del “Premio Pavanello”.  Nel 2004 si classifica fra i quattro concorrenti vincitori del “Premio Recanati”, è finalista al premio “L’artista che non c’era” e vince il “Premio Fabrizio De André” come miglior poesia in musica e miglior cantautore. Nel 2005 viene premiato come miglior artista non prodotto al “Festival Domenico Modugno” e nel settembre 2008 si esibisce al “Tenco che ascolta” a Provvidenti. Nel 2010 esce il primo album a distribuzione nazionale “Genteinattesa” prodotto da Produzioni Fuorivia, distribuito da Egea e con la prefazione di Lucio Dalla (editore di diversi brani) che segue direttamente Sidoti durante la registrazione del disco e con cui l’artista ha avuto la fortuna di collaborare a partire dal 2004. L’album si aggiudica, nell’autunno del 2010, la“Targa Tenco” come migliore opera prima. Il secondo disco Lalala” viene pubblicato, sempre con Produzioni Fuorivia, a cinque anni dal primo lavoro. Al disco partecipa Giuseppe Battiston che firma con Sidoti anche la canzone “Sei meno meno”. Nel 2020 il cantautore partecipa al film Il grande passo di Antonio Padovan con Giuseppe Battiston, Stefano Fresi e Vitaliano Trevisan.

Testo canzone Un Posto di Piero Sidoti

forse la luna cadenza il tempo
tingendo di grigio argento i fili d’erba del mondo
così dolcemente lo invecchia di notte in silenzio
mentre sta dormendo

oppure tra terra e tra luna c’è un vento
che agita ogni momento del tempo e ci fa spavento

ma io so che c’è un posto sulla luna
dove tutta la paura
perde consistenza e vola
vola e se ne va

forse la luna ha una grande pazienza
e ci gira attorno restando attenta

per dire a ciascuno cosa vale la pene e cosa è senza sostanza
oppure è soltanto la forza dell’indifferenza

che gira e rigira ma non glie ne importa niente
dell’esistenza

ma io so che c’è un posto sulla luna
dove tutta la paura
perde consistenza e vola
vola e se ne va

forse la luna ha paura di lasciarsi andare
per questo lei gira e rigira e continua girare
sènza avere deciso se cadere o volare
forse meglio aspettare un segnale
ma sono miliardi di anni che non c’è segnale
non importa importante è che si possa andare

in un posto speciale perché

ma

io lo so che c’è un posto sulla luna
dove tutta la paura

perde consistenza e vola
vola e se ne va