Giappone notizie del giorno su musica est SERIE TV Variety

ALICE IN BONDERLAND – Un giovane ossessionato dai videogiochi si ritrova in un’insolita Tokyo. In arrivo la serie Tv a dicembre su Netflix

ALICE IN BONDERLAND

Un giovane ossessionato dai videogiochi si ritrova in un’insolita Tokyo.
In arrivo la serie Tv a dicembre su

Netflix

Apatico, senza un lavoro e con l’ossessione per i videogiochi, Arisu si ritrova all’improvviso in un’insolita Tokyo svuotata dei suoi abitanti dove è costretto a partecipare a giochi pericolosi con i suoi amici per sopravvivere. In questo strano mondo Arisu incontra Usagi, una giovane donna che ha deciso di competere da sola, e insieme finiscono per svelare un mistero dopo l’altro superando numerosi pericoli e cercando di afferrare il significato della vita. 

Alice in Borderland è tratta da un manga thriller di sopravvivenza (originariamente pubblicato nella rivista Weekly Shonen Sunday) di HARO ASO, diretta da Shinsuke Sato e interpretata da Kento Yamazaki (KingdomThe Disastrous Life of Saiki K) e Tao Tsuchiya (Library Wars: BOOK OF MEMORIESMare).

Tratta da: “Imawa no Kuni no Alice“, graphic novel originale di Haro Aso pubblicata da Shogakukan Inc.
Regia: Shinsuke Sato
CAST: Kento Yamazaki e Tao Tsuchiya, Nijiro Murakami, Yuki Morinaga, Keita Machida, Ayaka Miyoshi, Dori Sakurada, Aya Asahina, Shuntaro Yanagi, Yutaro Watanabe, Ayame Misaki, Mizuki Yoshida, Tsuyoshi Abe, Nobuaki Kaneko, Sho Aoyagi, Riisa Naka
Sceneggiatura: Yoshiki Watabe, Yasuko Kuramitsu e Shinsuke Sato
Musica: Yutaka Yamada
Fotografia: Taro Kawazu
Scenografia: Iwao Saito
Regia scene d’azione: Yuji Shimomura
Supervisione VFX: Makoto Kamiya, Atsushi Doi
Produzione esecutiva: Kaata Sakamoto
Produzione: Akira Morii
Società di produzione: ROBOT

ROBOT COMMUNICATIONS ha aperto i battenti nel 1986 come agenzia di produzione / promozione televisiva e società di progettazione grafica. Da allora ROBOT si è espansa nella produzione di lungometraggi, animazione, contenuti web e mobile. Nessuno nel settore avrebbe immaginato un’espansione così diversificata al momento della fondazione di ROBOT. ROBOT ha raggiunto l’eccellenza in ciascuna di queste aree, culminando nella divisione di produzione di animazione che ha vinto un Academy Award nel 2009. Una delle ragioni del successo di ROBOT è la sua determinazione ad affrontare nuove sfide nell’espansione in nuovi campi. ROBOT ha sempre vissuto secondo la filosofia dell’azienda di “ricerca dell’eccellenza in ogni impresa”, indipendentemente dal suo ambito di attività. Crediamo che il mondo in cui viviamo oggi continuerà a cambiare a un ritmo più dinamico di quanto avessimo mai immaginato. Tuttavia, indipendentemente dal tipo di cambiamenti che potremmo dover affrontare, lo spirito di ROBOT di “accettare nuove sfide” e “lottare per l’eccellenza” non cambierà. Siamo determinati a continuare a crescere come azienda che “contribuisce alle speranze e ai sogni della società attraverso l’intrattenimento”.