Italia notizie del giorno su musica est Testi Canzoni Variety

Settembre28 – MAI PIU’ VISTI il nuovo singolo dalle sonorità Indie pop da oggi su tutte le piattaforme digitali

MAI PIU’ VISTI

FUORI IL NUOVO SINGOLO DI 

SETTEMBRE28

Mai Più Visti è il nuovo singolo di Settembre28 da oggi 4 settembre su tutti i digital store per Amarena Records / Ad Music / Artist First.
Il brano dalle sonorità Indie pop, prodotto da Alessandro Cacco, parla di come spesso alla fine di una relazione ci si ritrovi a doversi reinventare e ad affrontare una realtà che il più delle volte si fatica ad accettare.

Mai più visti è nata dopo esser stato lasciato a settembre 2019 a seguito di una relazione di 5 anni

È una canzone che racconta una storia d’amore che una volta finita ha portato a galla l’illusorietà dei mondi immaginari desiderati per il futuro, mettendoti a confronto con la realtà.

link piattaforme stream https://settembre28.lnk.to/MaiPiuVisti

Biografia, Carlo Baratella è Settembre28, giovane cantautore indie pop classe 98 che prende il suo nome d’arte dal mese e giorno di rottura con l’amore. Studia filosofia a Padova e nel suo background musicale ci sono i capostipiti dell’indie new school: Gazzelle, Calcutta, Franco 126.
La prima volta che mi sono avvicinato alla musica è stato ad un concerto scolastico in quinta superiore dove cantai una mia canzone, fu incredibilmente emozionante.

IG @settembre28_

Testo canzone Mai Più Visti di Settembre28

Quando stavo con lei
non sentivo il vuoto
Adesso è una tempesta
ed io sono rimasto a nuoto
E resto a galla a malapena
Tu guardi un’altra schiena
Io guardo un’altra scena
di noi due nel cellulare
La dovrei cancellare
Che è tutto da rifare
Sono io a farlo e più la guardo e più fa male
E vorrei stare solo coi pensieri
che mi affliggono la testa
L ansia e il mal di testa che mi resta
Che arriva troppo in fretta
Mentre penso che vai via
Con la maglietta fila e a dire il vero era mia
Ed io sto troppo in basso
E tu stai troppo in alto
Ed io tra un po’mi schianto
Contro un autobus che tanto tu non ci sei più
Rit: E voglio solo stare a casa
Che poi fuori manca l’aria
Se ti ritrovo nelle cose belle
Che da domani odierò anche quelle
E voglio solo stare a casa
Che poi fuori manca l’aria
Se ti ritrovo nelle cose tristi
Come te e come Battisti
Ed io ti ho dato ogni mio pezzo
e alle sette di mattina
Ti dedico sto pezzo per dirmi che è finita
Cade la china sopra il foglio bianco
Mi dico tutto bene mentre piango
Con te ho passato assieme
Più di mille giorni
E proprio non mi viene di
Pensare che non torni qui
Ci siamo detti sogni
E costruito mondi immaginari
dove mano nella mano anche per casa
Ci perdavamo al Louvre
Poi mi hai perso per strada
E piano piano tu
M’hai chiuso la porta della stanza
Che non sono abbastanza
E forse corre troppo o troppo poco
ma il futuro che ci spetta non ci aspetterà
E voglio solo stare a casa
Che poi fuori manca l’aria
Se ti ritrovo nelle cose belle
Che da domani odierò anche quelle

E voglio solo stare a casa
Che poi fuori manca l’aria
Se ti ritrovo nelle cose tristi
Come te e come Battisti
E penso tanto non la penso più ma
L’ombra sopra al Letto sembra tua
E penso tanto non la penso più ma
L’ombra sopra al letto sembra tua
E voglio solo stare a casa
Che poi fuori manca l’aria
Se ti ritrovo nelle cose tristi
Dai ci vediamo, poi mai più visti