Italia notizie del giorno su musica est SERIE TV Variety

SUBURRA – solo su Netflix l’ultimo capitolo della serie originale

NETFLIX

l’ultimo capitolo della serie originale

SUBURRA

Il 30 ottobre arriverà la terza e ultima stagione di Suburra – la serie. Le prime immagini anticipano l’atteso atto finale del crime thriller italiano originale
Netflix che, prodotto da Cattleya – parte di ITV Studios  – Bartlebyfilm, sarà disponibile in tutti i Paesi in cui il servizio è attivo.

La profana trinità – Chiesa, Stato, Crimine – torna su Netflix per l’epico atto conclusivo di Suburra – la serie, concepita sin dal principio per raccontare i tre diversi mondi nell’arco di tre stagioni.

SUBURRA (L to R) ALESSANDRO BORGHI as AURELIANO, GIACOMO FERRARA as SPADINO in episode 301 of SUBURRA Cr. EMANUELA SCARPA/NETFLIX © 2020

Tornano i protagonisti delle prime due stagioni: Aureliano (Alessandro Borghi), Spadino(Giacomo Ferrara), Amedeo Cinaglia (Filippo Nigro)Samurai (Francesco Acquaroli), Manfredi Anacleti (Adamo Dionisi), Sara Monaschi (Claudia Gerini), Adelaide Anacleti (Paola Sotgiu), Angelica (Carlotta Antonelli), Nadia (Federica Sabatini), Alice Cinaglia (Rosa Diletta Rossi), Cardinale Fiorenzo Nascari (Alberto Cracco) e Adriano (Jacopo Venturiero).

SINOSSI

Dopo il tragico suicidio di Lele, incapace di convivere con il senso di colpa generato dai crimini commessi, e l’inaspettato risveglio dal coma di Manfredi, capo del clan Anacleti, gli equilibri di potere tra tutti i personaggi sono di nuovo messi in discussione. La terza stagione si sposta tra le strade e i vicoli di Roma e provincia per raccontare ancora più da vicino il mondo del Crimine. Chi vincerà la battaglia all’ultimo sangue per ottenere il potere sulla città?

La regia di questa terza stagione è di Arnaldo Catinari, lo story editing di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini, la sceneggiatura di Ezio AbbateFabrizio BettelliAndrea NobileCamilla Buizza e Marco Sani.

Netflix

Netflix è il più grande servizio di intrattenimento in streaming del mondo, con oltre 193 milioni di abbonati paganti in oltre 190 paesi che guardano serie televisive, documentari e film in un’ampia varietà di generi e lingue. Gli abbonati possono guardare tutto ciò che vogliono in qualsiasi momento, ovunque e su ogni schermo connesso a Internet. Possono mettere in pausa e riprendere la visione a piacimento, senza interruzioni pubblicitarie e senza impegno.

Cattleya

Cattleya è la maggiore casa di produzione cinematografica e televisiva indipendente in Italia. Al suo attivo vanta più di 70 film e numerose serie Tv, tra cui Gomorra e Suburra. Nel 2019 Cattleya ha prodotto la serie tv Petra per Sky, basata sui romanzi di Alicia Giménez-Bartlett; la seconda stagione di Nero a metà per RAI; il procedural Masantonio per Mediaset; la serie Summertime per Netflix; il progetto internazionale ZeroZeroZero, tratto dal best-seller di Roberto Saviano e prodotto per Sky, Canal+ e Amazon Studios;  Romulus, la serie sul mito fondativo di Roma creata da Matteo Rovere e prodotta da Sky, Cattleya e Groenlandia  e il film L’immortale, spin-off della serie Gomorra, diretto da Marco D’Amore. Le riprese della seconda stagione di Summertime sono attualmente in corso. La serie TV Django, basata sul film spaghetti western diventato un cult, e altri progetti in lingua italiana, inglese, tedesca e spagnola sono in avanzata fase di sviluppo. Insieme a Riccardo Tozzi, fondatore di Cattleya, l’assetto societario vede Giovanni Stabilini e Marco Chimenz, entrambi CEO, Francesca Longardi, responsabile del settore Sviluppo e produttrice, e Gina Gardini, produttrice. ITV Studios, la più grande società di produzione e distribuzione del Regno Unito, nel 2017 ha acquistato una quota di maggioranza di Cattleya.

Bartlebyfilm

Bartlebyfilm è una società di produzione cinematografica che dal 2002 si occupa dell’ideazione, dello sviluppo e della produzione di lungometraggi, documentari, cortometraggi e serie televisive. Tra le produzioni più recenti si distinguono il cortometraggio Passatempo di Gianni Amelio, il lungometraggio Easy – Un viaggio facile facile di Andrea Magnani e l’ultimo film di Alessandro Siani Il giorno più bello del mondo uscito nelle sale ad ottobre dello scorso anno.