Italia Variety

BEKOM MUSIC – la piattaforma innovativa, a iscrizione gratuita, dedicata alla nuova generazione di musicisti, professionisti e amatoriali.

BEKOM MUSIC

la piattaforma innovativa, a iscrizione gratuita,
dedicata alla nuova generazione di musicisti, professionisti e amatoriali.

In un momento in cui l’arte e in particolare la musica necessitano più che mai di essere supportate, nasce BEKOM MUSIC, una piattaforma innovativa (a iscrizione gratuita) dedicata alla nuova generazione di musicisti, professionisti e amatoriali.
L’obiettivo è di offrire a tutti i musicisti uno spazio in cui coltivare la passione per la musica costruendo una rete che permetta di conoscere nuovi artisti, far ascoltare la propria produzione, scoprire nuove tendenze, accedere a nuove occasioni per esibirsi e farsi conoscere da un pubblico attento e professionale grazie anche ai social dedicati.

BEKOM MUSIC è un luogo virtuale dove sarà possibile trovare professionisti, ma anche studi di registrazione, location, scuole e coaching, aziende di strumenti professionali, enti e associazioni.

Un progetto che nasce da un’idea di Zeye e Arnaldi & Partners, due società operanti nel settore musicale nel settore marketing digital ed eventi, concerti e produzioni musicali.

Da quando abbiamo iniziato a vivere la musica con Vodafone Zerolomits, non solo come digital ma anche come eventi sulla pelle, abbiamo sempre pensato di realizzare qualcosa di veramente nuovo. Al passo coi i tempi La musica è di tutti gli artisti ma anche di tutti i lavoratori in questo settore. Dopo lo stop dei live, BEKOM aiuta a riaffacciassi alla ribalta con un progetto di marketing digital avanzato” – spiega Paolo Carucci, founder di Zeye.

Da operatore della musica dichiara Gian Arnaldi, Amministratore Unico di Arnaldi & Partners –  mi sono sempre impegnato per cercare di favorire il confronto e la condivisione di idee ed esperienze tra musicisti, autori, produttori e tecnici. Quando ci siamo confrontati per dare vita a BEKOM MUSIC, ho inziato immediatamente con grande entusiasmo perché ho finalmente visto la concreta opportunità di fare rete, in
maniera innovativa, in un momento storico e sociale particolarmente complicato e difficile per chi fa musica per lavoro  o per passione
“.