Italia notizie del giorno su musica est Testi Canzoni Variety

VINCENZO INCENZO – è online il video di FUORI FUOCO, dedicato a Willy Monteiro, e in memoria del ragazzo ha istituito una borsa di studio per il Centro Montesacro Boxe Academy

VINCENZO INCENZO

DA OGGI È ONLINE IL VIDEO DI

FUORI FUOCO

dedicato a Willy Monteiro

L’ARTISTA HA ISTITUITO UNA BORSA DI STUDIO
PER IL CENTRO MONTESACRO BOXE ACADEMY DI ROMA
IN MEMORIA DEL RAGAZZO

Da oggi, venerdì  9 ottobre, è online il video ufficiale di “FUORI FUOCO” , il brano del cantautore, scrittore, regista e autore VINCENZO INCENZO, estratto dall’album di inediti “EGO” Verba Manent / distribuito da Artist First.

Fuori Fuoco” è uno dei brani più emozionanti dell’ultimo disco dell’autore, un vero pugno allo stomaco che vuole colpire la sensibilità di chi ascolta, affrontando in maniera estremamente diretta, e con un suono molto crudo, razzismo, bullismo e pregiudizio.

link piattaforme stream album EGO https://lnk.to/VincenzoIncenzo_EGO

Il brano, emblematico per tutti gli emarginati sociali, dà il nome anche al progetto che il cantautore romano ha presentato sui suoi canali social: l’istituzione di una borsa di studio in nome di Willy Monteiro, ucciso lo scorso mese a Colleferro (RM), per dare dignità ai ragazzi “fuori fuoco” e per riconoscere agli ambienti dello sport la loro nobile missione.

La borsa di studio, della durata di un anno, dà la possibilità di poter studiare arti marziali presso il Centro Montesacro Boxe Academy di Roma.
È possibile candidarsi scrivendo al seguente indirizzo: ego.fuorifuoco@gmail.com.

«Credo nella ragione sociale delle canzoni, per una lezione che eredito dai grandi cantautori del passato. Per questo ho deciso di muovermi in prima persona e con le mie forze. Il debole, in questa società dove è vietato fallire, non ha valore né mercato. La negazione di quello che non vince, quello “fuori fuoco”, spesso esercitata attraverso la violenza, oggi è una regola racconta Vincenzo Incenzo – Willy è un piccolo grande eroe del nostro tempo, che ha incarnato i valori della generosità, dell’altruismo, dell’inclusione virtuosa. Nessuno più di lui può essere simbolo dei valori essenziali che devono albergare in una palestra. Istituire una borsa di studio in suo nome vuol dire rendere inamovibile il suo esempio e il suo modello per tanti ragazzi. Vuol dire sgombrare definitivamente il campo da quell’equivoco grossolano che vede la boxe e le arti marziali come sinonimo di violenza e non di cultura e di crescita».

Ego, prodotto da Jurij Ricotti (Andrea Bocelli, Queen, Ariana Grande, Dua Lipa), 
è un disco romantico e politico, nato da una profonda riflessione dell’artista. Mettendosi coraggiosamente a nudo, Vincenzo Incenzo racconta con la sua musica tutta la sua rabbia, il suo spaesamento sociale e il bisogno d’amore in questo presente smaterializzato, che non ha più identità, voce e differenze.

Questa la tracklist di “Ego”: “Allons Enfants!”, “L’amore ha un solo nome”, “Fuori fuoco”, “Benvenuta”, “Un’altra Italia”, “Il capolavoro”, “Il paradiso”, “Rispondimi”, “L’indifferenza”

IG @vincenzo_incenzo

Testo canzone Fuori Fuoco di Vincenzo Incenzo

Sono fuori fuoco
in questo mondo così nitido, chiaro, igienizzato
Sono fuori fuoco
eppure mi avevano inquadrato
ma una volta sviluppato…eh!

Sono fuori fuoco, non è un fatto di obiettivo, di apertura o di luce
di paure e pregiudizi a cui il Sistema ti conduce
il centro non mi si addice, non me lo sento addosso
alla strada ho preferito sempre il ciglio del fosso
vengo mosso, in ritardo, periferico al tuo sguardo
sfuggito alla focale di un mirino bastardo
alla falsa rifrazione dei successi umani
destinato a perdermi come si perdono di notte i cani
steso su macerie d’illusione collettiva
che se questo è lo scenario io non ho prospettiva
nano, grasso, negro, frocio, ebreo, anoressico, terrone
sembra sempre sia sbagliato
il tempo d’ esposizione

Sono fuori dal giro sono fuori dal coro fuori dalla convenzione
Sono fuori dai denti fuori dalle correnti, sono pane e rivoluzione
Sono fuori dal giro sono fuori dal coro per una disattenzione
Sono fuori le righe sono fuori le mode, sono fiero di essere un errore

Sono in fuori gioco, con il piede sempre oltre quella linea arbitraria
condannato da quel fotogramma dubbio alla moviola
ma l’arena vuole il sangue e appena l’ottica non è chiara
anche il primo garantista afferra il cappio del boia
e vedo i nominati sorridere agli innominabili
e tutto resta uguale cambiano solo gli alibi
la geometria sociale si fa sempre più chiara
e chi non è inquadrabile alla gente fa paura
poi scelgono il più debole, quello senza via d’uscita
per gettare carne fresca a questa piazza impazzita
ogni presidio di minoranza ha un potere che poi lo sgombra
è una luce troppo forte per il mio bisogno d’ombra
Non ho un piano di riserva sotto questo cielo
ma almeno mi sottraggo alla tirannia del vero
solo un colpo qui alla tempia fermerebbe questo gioco
concedendomi sui media
la mia prima foto a fuoco

Sono fuori dal giro sono fuori dal coro fuori dalla convenzione
Sono fuori dai denti fuori dalle correnti, sono pane e rivoluzione
Sono fuori dal giro sono fuori dal coro per una disattenzione
Sono fuori le righe sono fuori le mode, sono fiero di essere un errore