Concerti Italia Musica Sinfonica notizie del giorno su musica est Variety

LaVerdi – PIERINO E IL LUPO il primo concerto in live streaming è dedicato ai bambini con Bustric: attore, mago, clown e fantasista #DonaEmozioni

#DonaEmozioni

Pierino e il lupo

L’inaugurazione dello streaming
dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
è dedicata ai bambini
Domenica 29 novembre 2020, ore 16.00

In Streaming sul sito @laverdi.org, sul canale Youtube e sulla pagina Facebook dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Pierino e il lupo
Di Sergej Prokof’ev
Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi
Regia e ideazione scenica Bustric
Direttore Marcello Bufalini

Domenica 29 novembre alle ore 16.00 approda in rete il primo spettacolo in streaming dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi. Dall’Auditorium di Milano, laVerdi si rivolge al pubblico dei più piccoli, dei ragazzi e delle famiglie, e condivide online uno spettacolo per bambini. E non è un caso che il calcio d’inizio di queste iniziative virtuali abbia come protagonista proprio la rassegna “Crescendo in Musica”, quasi sottolineando simbolicamente l’importanza di creare il pubblico di domani, con la certezza di quanto sia importante stare vicini ai più piccoli, in questo delicato momento storico, e a quanto sia prezioso educarli fin dalla tenera età all’ascolto della musica, riuscendo a coniugare concentrazione e divertimento, tratto distintivo degli appuntamenti di questa deliziosa rassegna.

Così, domenica 29 novembre si dà il via a queste attività in rete con una delle opere di maggior successo di Sergej Prokof’ev: Pierino e il Lupo.

A raccontare e interpretare questa meravigliosa fiaba musicale è Sergio Bini, in arte Bustric: attore, mago, clown e fantasista dalla vena poetica e surreale, che a laVerdi può contare su centinaia di piccoli (e grandi) fan. Un comico magico, clownesco, trasformista e poeta della meraviglia e dell’inganno che riesce ogni volta a sorprendere con la spettacolarità del suo linguaggio e la sua duttilità fisica. Accompagnato dalle “immagini sonore” degli strumenti dell’Orchestra Verdi, Bustric darà vita a tutti i personaggi del racconto in un gioco di pantomima, varietà, comicità, che è pura, poetica magia. Lo vedremo così nei panni di Pierino, del gatto, dell’anatra, del nonno e del lupo, protagonisti di una fiaba che ha sempre appassionato e che ha fatto sognare bambini e adulti. “Da sempre ho creato spettacoli di pantomima unendo alla musica la mia arte fatta di giochi”, afferma l’attore fiorentino, e subito ci proietta in quella dimensione ludica, immaginativa, fantasiosa con cui le sue azioni sceniche sono concepite.

Per l’occasione, il Maestro Marcello Bufalini torna alla guida dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, rinnovando con Bustric e con l’Orchestra di Largo Mahler un rapporto di amicizia e di stima reciproca.

Una grande occasione per godere di questa musica straordinaria anche da casa, dal proprio divano, mettendo le ali all’immaginazione e partendo alla scoperta dei mille colori che gli strumenti dell’orchestra sinfonica possono ottenere. Per grandi e piccoli, un’opportunità per addentrarsi attraverso la fiaba nella varietà timbrica e nella differenza dei caratteri degli strumenti musicali.

Il concerto s’inserisce nell’ambito dell’iniziativa #DonaEmozioni – Le emozioni risvegliano la musica, la campagna di raccolta fondi che l’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi ha lanciato a partire da martedì 24 novembre per mantenere saldo il legame col suo pubblico. Le donazioni sono effettuabili online sul sito dona.laverdi.org.

In Streaming sul sito @laverdi.org, sul canale Youtube e sulla pagina Facebook dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi

Esattamente come accade per i concerti dal vivo, laVerdi non rinuncia agli approfondimenti. Ed è così che, insieme ai concerti, anche i programmi di sala approdano online, e diventano consultabili sul sito @laverdi.org. Un ulteriore modo di rendere la fruizione musicale ancor più completa e consapevole, una strategia per avvicinare ancor di più la modalità di ascolto online a quella dei concerti dal vivo.

Pierino e il lupo (1936), di Sergej Prokof’ev

Mentre Prokof’ev si trovava con i due figli al Teatro per ragazzi di Mosca, la direttrice del teatro, Natalia Satz, lo riconobbe e gli chiese di comporre qualcosa appositamente per i bambini: il musicista accettò e in appena cinque giorni si ripresentò con musica e testo pronti. Il brano si propone di insegnare ai bambini a riconoscere gli strumenti di un’orchestra. Ogni personaggio è rappresentato da uno strumento diverso e l’autore prescrive esplicitamente al direttore di mostrare, prima dell’esecuzione di un brano, gli strumenti ai bambini e di far suonare tutti i motivi dell’opera. Così, Pierino è un quartetto d’archi, l’uccellino è un flauto, il nonno è impersonato dal fagotto, il gatto da un clarinetto, l’anatra dall’oboe, il lupo dai corni, i cacciatori dai legni, lo sparo del fucile dai timpani.

La prima esecuzione di Pierino e il lupo avvenne alla Filarmonica di Mosca nel 1936, diretta dallo stesso Prokof’ev.

Biografie

Sergio Bini, in arte Bustric, regia e ideazione scenica

Autore, regista, attore, si è laureato alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna. Frequenta a Parigi la scuola di circo di Annie Fratellini e Pierre Etaix e quella di pantomima di Etienne Decroux ed a Roma la scuola di Roy Bosier. Poi un periodo di studi con John Strasberg dell’Actor Studio. Crea la compagnia teatrale “Compagnia Bustric” con la quale scrive e interpreta spettacoli che mette in scena usando varie tecniche: dal gioco di prestigio, alla pantomima, al canto e alla recitazione, in un ritmo narrativo che riempie le sue storie di sorprese, di cose buffe e inattese. È un teatro “colorato e comico, a volte poetico, certamente unico”. Con i suoi spettacoli è stato in gran parte dei Paesi europei e nel mondo: Somalia, Cile, Argentina, Brasile, Uruguay, America del Nord, recitando, in italiano, inglese e francese. Interpreta la parte dell’amico poeta “Ferruccio” di Benigni nel film Premio Oscar La Vita è belladel 1999; attore nei filmQuartiere di Silvano Agosti, Marcellino Pane e Vino di Comencini; Il Papa Buonodi Ricky Tognazzi. Molti sono gli spettacoli che dal lontano 1975 ad oggi mette in scena; ne citeremo i più recenti ed i più significativi: La Meravigliosa arte dell’inganno, Atterraggio di Fortuna, Napoleone magico Imperatore, Nuvolo,scritti, diretti, interpretati da Bustric. Spettacoli teatrali musicali: Varietè degli animali musiche di Saint-Saëns, nel 2009; Pinocchio, la vera storia di Pinocchio, musiche di Fiorenzo Carpi, nel 2007; Nuvolo e Musicanel 2004 ha debuttato al Teatro Carlo Felice di Genova; Il Libro della giungla con musiche di Miklós Rózsa; Pierino e il Lupo,musiche di Prokof’ev, rappresentato per la prima volta all’Auditorium di Milano con laVerdi.Collabora da oltre 15 anni con Marcello Bufalini, direttore e compositore. Ospite per molte stagioni al Teatro Verdi di Firenze e dell’Accademia Santa Cecilia a Roma. Firma la regia di Don Giovannidi Mozart (Colombia); è Ambrogio nel Barbiere di Sivigliaall’Arena di Verona. Personaggio, attore, intrattenitore e conduttore di alcuni programmi televisivi: Lo Zio D’America, con Cristian de Sica; Vita da Leoni,con Luca Barbareschi; Questa casa non un albergo,con Sabina Ciuffini; Paese che vai, con Corrado Tedeschi e Licia Colò. Dirige e scrive a quattro mani con Piero Pelù il suo unico spettacolo teatrale: Fenomeni. Attualmente è direttore artistico dello Spazio Alfiere (per gli spettacoli teatrali). Le sue ultime creazioni sono: Shakespeare e le Nuvole, che ha debuttato al Teatro Nazionale di Nizza nel 2016; Il magico principe,rappresentato all’Auditorium di Milano nel 2016; Passeggia Magica, rappresentato alla Galleria degli Uffizi a Firenze nell’agosto 2016 e al Museo Barracco di Roma nel Luglio 2017.

Marcello Bufalini, direttore

Nato a Roma, ha svolto un’intensa attività in Italia e all’estero; è stato ospite di complessi come l’Orchestra della Suisse Romande, l’Orchestra del Mozarteum di Salisburgo, l’Orchestra della Radio di Monaco di Baviera, la Mitteldeutsches Rundfunkorchester, l’Orchestra del Teatro La Fenice di Venezia, l’Orchestra Sinfonica “Giuseppe Verdi” di Milano, l’Orchestra dei Pomeriggi Musicali, l’Orchestra Regionale Toscana, l’Orchestra dell’Arena di Verona, la Tonkünstlerorchester e la Radio Symphonieorchester di Vienna, l’Orchestra Filarmonica “G. Enescu” di Bucarest, dell’Orchestra Filarmonica di Rzeszow (Polonia). Come direttore d’opera è stato ospite dell’Opéra du Rhin di Strasburgo, della Kammeroper di Vienna, del Teatro Nazionale Slovacco di Bratislava, del Teatro Nazionale Lituano di Vilnius, del Rendano di Cosenza, del Verdi di Sassari, dell’Alighieri di Ravenna, della Stagione lirica di Teramo e Atri, del circuito lombardo ASLICO (Brescia, Pavia, Cremona, Bergamo), del Teatro del Giglio di Lucca, del di Chieti. Nel 2001 ha diretto”L’Arte della Fuga” (progetto di trascrizione e completamento ideato e coordinato da Luciano Berio) per il Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto (tournèe in Francia, Olanda e Inghilterra).
E’ docente di direzione d’orchestra al Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila. Nel 2006 ha realizzato il completamento e la ricostruzione dell’inedito Concerto in mi minore per pianoforte e orchestra di Mendelssohn, che nel 2009 è stato registrato da Riccardo Chailly con l’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia per la Decca; oltre che a Lipsia, il Concerto è stato già eseguito nelle più importanti sale da concerto in Europa, Giappone, Canada, Stati Uniti.