Italia Musica Sinfonica notizie del giorno su musica est Opera Lirica Variety

OMAGGIO A BEETHOVEN – su RAI5 Dal 14 al 26 dicembre con grandi interpreti come Claudio Abbado, Daniel Barenboim, Uto Ughi e tanti altri

OMAGGIO A BEETHOVEN
PER I 250 ANNI DALLA NASCITA

Su RAI5 Dal 14 al 26 dicembre
con grandi interpreti come
Claudio Abbado, Daniel Barenboim, Uto Ughi e altri

Domenica 20 dicembre dalle 16.00 alle 24.00
“Maratona Beethoven”
con le nove sinfonie eseguite dai Berliner Philharmoniker

Nel dicembre 2020 si festeggiano i 250 anni dalla nascita di Ludwig van Beethoven. Per celebrare il compositore, Rai Cultura dedica al genio musicale una serie di appuntamenti che andranno in onda per tutto il mese su Rai5. Si comincia con “Immortali amate, in prima visione ogni pomeriggio dal 14 al 18 dicembre, che proporrà l’integrale dei Concerti per pianoforte e orchestra introdotti da Sandro Cappelletto ed eseguiti da cinque affermate pianiste italiane: Leonora Armellini, Maria Perrotta, Mariangela Vacatello, Anna D’Errico, Gloria Campaner.

Si prosegue con due prime serate che trasmetteranno l’opera Fidelio dal Teatro alla Scala che ha inaugurato la stagione scaligera 2014-2015 con la direzione musicale di Daniel Barenboim, mercoledì 16, e la Nona Sinfonia diretta nel 2001 dal maestro Claudio Abbado alla guida dei Berliner Philharmoniker, giovedì 17. Solisti Karita Mattila, Violeta Urmana, Thomas Moser, Eike Wilm Schulte. Il concerto chiuderà anche la “Maratona Beethoven”, in programma domenica 20 dicembre dalle 16.00 alle 24.00 circa su Rai5, che riproporrà le nove Sinfonie beethoveniane tutte dirette da Abbado alla guida dei Berliner Philharmoniker, introdotte e commentate da Valentina Lo Surdo e Francesco Antonioni.

Completa l’omaggio una serie di appuntamenti in onda ogni sabato fino al 26 dicembre alle 19.00 circa, che ripropone le Sonate per pianoforte e violino eseguite nel 1991 all’Oratorio del Gonfalone di Roma dal violinista Uto Ughi e dal pianista Tamás Vásáry.

IL CALENDARIO DEGLI APPUNTAMENTI
OMAGGIO A BEETHOVEN

14-15-16-17-18 dicembre tra le 17.00 e le 18.00 circa: “Immortali amate
16 dicembre 21.15: OPERA Fidelio
17 dicembre 21.15: CONCERTO Nona Sinfonia
20 dicembre 16.00-24.00: MARATONA “Le nove Sinfonie di Beethoven”
5-12-19-26 dicembre 19.00 circa: CONCERTI Sonate per pianoforte e violino

DESCRIZIONE DELL’OFFERTA

Lunedì 14 dicembre
Ore 17.00 ca
PRIMA VISIONE
“Immortali amate” (2020)
Leonora Armellini

Nel primo appuntamento, in onda lunedì 14 dicembre alle 17.00 su Rai5, la pianista Leonora Armellini, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, dal Teatro Verdi di Padova, esegue il Concerto per pianoforte n. 1 in do maggiore op. 15. Direttore Marco Angius

Martedì 15 dicembre
Ore 18.15
PRIMA VISIONE
“Immortali amate” (2020)
Maria Perrotta

Nel secondo appuntamento, in onda martedì 15 dicembre alle 18.15 su Rai5, la pianista Maria Perrotta, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, dal Teatro Verdi di Padova, esegue il Concerto per pianoforte n. 2 in si bemolle maggiore op. 19. Direttore Marco Angius

Mercoledì 16 dicembre
Ore 17.30 ca
PRIMA VISIONE
“Immortali amate” (2020)
Mariangela Vacatello

In occasione del 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven, l’Opv – Orchestra di Padova e del Veneto – propone l’integrale dei cinque concerti per pianoforte e orchestra eseguiti da affermate pianiste italiane e introdotti dal critico musicale Sandro Cappelletto. Nel terzo appuntamento, in onda mercoledì 16 dicembre alle 17.30 su Rai5, la pianista Mariangela Vacatello, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, dal Teatro Verdi di Padova, esegue il Concerto per pianoforte n. 3 in do minore, op. 37. Direttore Marco Angius. Negli appuntamenti successivi, in onda ogni pomeriggio fino al 18 dicembre, si esibiranno al pianoforte Anna D’Errico, Gloria Campaner.

Ore 21.15
OPERA Fidelio (2014)
È lo spettacolo che ha inaugurato la stagione del Teatro alla Scala il 7 dicembre 2014 il Fidelio di Ludwig van Beethoven che Rai Cultura propone su Rai5 (canale 23) mercoledì 16 dicembre alle 21.15. Dirige Daniel Barenboim, alla sua ultima stagione da Direttore Musicale della Scala. La regia è firmata dalla britannica Deborah Warner, che dopo essersi imposta nella prosa grazie alla sua collaborazione con la Royal Shakespeare Company si è dedicata con sempre maggiore assiduità all’opera. Scene e costumi sono di Chloe Obolensky, allieva di Lila De Nobili e storica collaboratrice di Peter Brook, le luci di Jan Kalman. Il cast capitanato da Anja Kampe (Leonore) e Klaus Florian Vogt (Florestan) comprende Falk Struckmann (Don Pizarro), Kwangchoul Youn (Rocco), Peter Mattei (Don Fernando), Mojca Erdmann (Marzelline) e Florian Hoffmann (Jaquino).

«Fidelio – ha detto Barenboimè spesso letto esclusivamente come dramma politico, mentre è la storia di una donna pronta a tutto per salvare l’uomo che ama». Aggiunge Deborah Warner: «La ricerca della verità nel buio di una prigione, la scoperta dell’ingiustizia alla luce del sole e il potere dell’amore di vincere tutto: Fidelio è fatto di questo. Non credo che al centro ci sia l’idea della libertà, credo che ci sia assolutamente l’idea dell’amore».

Fidelio ha gestazione tormentata e tre edizioni principali: quella proposta dalla Scala è in massima parte l’ultima del 1814 con i dialoghi di Treitschke, ma con uno sguardo rivolto alle versioni precedenti sia nella scelta dell’Ouverture (che sarà Leonore n° 2, scritta da Beethoven per la prima del 1805 utilizzando temi dell’opera e che verrà trasformata l’anno seguente nella grande Leonore n° 3) sia nella collocazione dei primi due brani, che seguirà l’edizione del 1806, di cui Beethoven era evidentemente soddisfatto tanto che se ne fece stampare nel 1810 la versione per canto e pianoforte.

Giovedì 17 dicembre
Ore 17.15 ca
PRIMA VISIONE
“Immortali amate” (2020)
Anna D’Errico

In occasione del 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven, l’Opv – Orchestra di Padova e del Veneto – propone l’integrale dei cinque concerti per pianoforte e orchestra eseguiti da affermate pianiste italiane e introdotti dal critico musicale Sandro Cappelletto. Nel quarto appuntamento, in onda giovedì 17 dicembre alle 17.15 su Rai5, la pianista Anna D’Errico, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, dal Teatro Verdi di Padova, esegue il Concerto per pianoforte n. 4 in sol maggiore op. 58. Direttore Marco Angius. Nell’ultimo appuntamento, in onda venerdì 18 dicembre, si esibirà al pianoforte Gloria Campaner.

Ore 21.15
CONCERTO “Le nove Sinfonie di Beethoven” – n. 9 (2001)
Dalla Philharmonie di Berlino, Claudio Abbado dirige la Sinfonia n. 9  in re minore op. 125 per soli, coro e orchestra di Ludwig van Beethoven con i  Berliner Philharmoniker. Solisti Karita Mattila, Violeta Urmana, Thomas Moser, Eike Wilm Schulte. Coro della Radio Svedese, Coro da camera Eric Ericson, Maestro del Coro Tõnu Kaljuste. Regia Bob Coles.
Il concerto chiuderà anche la “Maratona Beethoven” che riproporrà tutte le Sinfonie di Beethoven dirette da Abbado alla guida dei Berliner, in onda domenica 20 dicembre dalle 16.00 alle 24.00 circa.

Venerdì 18 dicembre
Ore 17.15
PRIMA VISIONE
“Immortali amate” (2020)
Gloria Campaner

In occasione del 250° anniversario della nascita di Ludwig van Beethoven, l’Opv – Orchestra di Padova e del Veneto – propone l’integrale dei cinque concerti per pianoforte e orchestra eseguiti da affermate pianiste italiane e introdotti dal critico musicale Sandro Cappelletto. Nell’ultimo appuntamento, in onda venerdì 18 dicembre alle 17.15 su Rai5, la pianista Gloria Campaner, con l’Orchestra di Padova e del Veneto, dal Teatro Verdi di Padova, esegue il Concerto per pianoforte n. 5 in mi bemolle maggiore “Imperatore” op. 73. Direttore Marco Angius. 

Domenica 20 dicembre
Dalle 16.00 alle 24.00 circa
“Maratona Beethoven”
L’omaggio al compositore include anche la “Maratona Beethoven”, in programma domenica 20 dicembre dalle 16.00 alle 24.00 circa, che ripropone le nove Sinfonie dirette dal Maestro Claudio Abbado alla guida dei Berliner Philharmoniker, introdotte e commentate da Valentina Lo Surdo e Francesco Antonioni.

Sabato 5-12-19-26 dicembre
Beethoven, Sonate
Per celebrare il compositore Rai Cultura dedica al suo genio musicale una serie di concerti in onda ogni sabato dal 5 al 26 dicembre nello spazio “Sabato classica”, che ripropone le Sonate per pianoforte e violino di Beethoven eseguite nel 1991 all’Oratorio del Gonfalone di Roma dal violinista Uto Ughi e dal pianista Tamás Vásáry.