Italia Variety

Teatro Comunale di Bologna – torna la rassegna OCEANO DI SUONI tra il Rap, Punk e Art Rock

Teatro Comunale di Bologna

torna la rassegna

OCEANO DI SUONI

tra il Rap, Punk e Art Rock

Tre appuntamenti con tre artisti della
nuova musica italiana fino al 18 maggio

Dopo il successo della prima edizione, che si è tenuta la scorsa estate, torna al Teatro Comunale di Bologna larassegnaintitolata Oceano di suoni curata da Pierfrancesco Pacoda. Tre artisti della nuova musica italiana saranno protagonisti di tre racconti in musica originali che ruoteranno attorno a un tema, in programma una volta al mese a marzo, aprile e maggio e trasmessi in diretta streaming alle 19.00 sulla pagina Facebook del TCBO.

Ad inaugurare la seconda edizione, martedì 23 marzo, sarà uno degli esponenti più originali della scena del rap italiano: Murubutu. Nome d’arte di Alessio Mariani, l’artista si esibirà con DJ Caster e DIA nell’appuntamento intitolato “L’urgenza del dire. Il rap tra poesia e narrazione”. Il suo ultimo lavoro Infernum, ispirato alla prima cantica dell’Inferno dantesco, ha riscosso largo consenso di pubblico e ricevuto il sostegno dell’Istituto Treccani.

Giovedì 15 aprile sarà la volta di un “viaggio” nella via simbolo della cultura giovanile sotterranea di Bologna con l’incontro dal nome “La notte del Pratello”, che prende le mosse dall’omonimo libro del musicista e scrittore Emidio Clementi, fondatore della band Art rock Massimo Volume. La sua voce, con Stefano Pilia alla chitarra e all’elettronica e con Mattia Cipolli al violoncello, trasporterà il pubblico nel cuore della Bologna creativa degli anni ‘90.

Street Hassle. Il punk, New York e Lou Reed” è il titolo dell’ultimo racconto in musica della rassegna, in programma martedì 18 maggioGiorgio Canali, che è stato protagonista con i CCCP e poi i CSI dell’intensa avventura del rock d’avanguardia italiano, in questa occasione riscoprirà la sua principale fonte d’ispirazione, ovvero la poesia urbana “maledetta” di Lou Reed, con uno spettacolo omaggio al disco del 1978 del rocker americano, Street Hassle, intriso della cultura punk newyorchese.

La rassegna è ispirata al libro “Oceano di suono” scritto nel 1995 dal musicologo e musicista David Toop, considerato uno dei racconti più affascinanti sulla forza evocativa e narrativa della musica.

Oceano di suoni
A cura di Pierfrancesco Pacoda
In diretta streaming sulla pagina Facebook del Teatro Comunale di Bologna

Martedì 23 marzo, ore 19.00
Murubutu con DJ Caster e DIA
“L’urgenza del dire. Il rap tra poesia e narrazione”

Giovedì 15 aprile, ore 19.00
Emidio Clementi con Stefano Pilia e Mattia Cipolli
“La notte del Pratello”

Martedì 18 maggio, ore 19.00
Giorgio Canali
“Street Hassle. Il punk, New York e Lou Reed”