UK Variety

THE STRUTS e PARIS JACKSON – esce oggi il nuovo singolo LOW KEY IN LOVE

LOW KEY IN LOVE

di

THE STRUTS con PARIS JACKSON

è ora disponibile presso tutti i rivenditori digitali.

Prodotto da Tommy English, “Low Key in Loveoffre tutto ciò che potresti chiedere in un iconico duetto rock-and-roll. Con il suo sfondo sognante di toni di chitarra dorati e groove bassi, la traccia vede Spiller e jackson che raccontano la loro storia di una notte intrisa di tequila e canalizzano la dolce frustrazione di cercare di nascondere i tuoi sentimenti a chi adori.

Low Key In Love è stata scritta dopo un appuntamento a Los Angeles al bar retrò degli anni ’70, Good Times at Davey Wayne’s”, dice Spiller. “Sono entrato in studio spiegando che avevamo bisogno che la canzone avesse l’essenza che senti quando entri il bar e assorbi l’atmosfera. Quando abbiamo deciso di esplorare l’idea di un duetto, ho ripensato a quella notte e mi sono ricordato che Paris suonava un brillante set acustico. Qualcosa dentro mi diceva che tutto era successo per un motivo, quindi ho deciso di inviarle un messaggio. Sono convinto che alcune cose siano scritte solo nelle stelle. Portare Paris ha dato alla canzone una dimensione completamente nuova e dà vita alla storia. È bella e brillante. Una stella.

link piattaforme stream https://thestruts.lnk.to/LowKeyInLove

Low Key in Love” è solo l’ultima collaborazione dei The Struts, il cui recente album Strange Days include una formazione stellare di musicisti ospiti. Pubblicato lo scorso ottobre, il terzo full-lenght della band offre brani come “Another Hit of Showmanship“, un toccante concentrato di potenza con il brillante lavoro di chitarra di Albert Hammond Jr di The Strokes. Nel frattempo, “Strange Days” offre la voce indimenticabile della leggenda del pop Robbie Williams. Una collaborazione esplosiva con Phil Collen e Joe Elliott di Def Leppard, “I Hate How Much I Want You“, vede Spiller scambiare voci sconvolgenti con Elliott con risultati magnifici. E in “Wild Child“, Tom Morello dei Rage Against The Machine si unisce a Spiller, al chitarrista Adam Slack, al bassista Jed Elliott e al batterista Gethin Davies per un inno feroce che segna la loro traccia più pesante.

IG @thestruts​