Cinema FILM TV USA Variety

WRATH OF MAN – Jason Statham e il regista visionario Guy Ritchie si uniscono per l’esplosivo thriller

Insieme, i loro primi film hanno ridefinito il genere dei film d’azione. Ora, per la prima volta in più di 15 anni, la superstar Jason Statham e il regista visionario Guy Ritchie si uniscono per l’esplosivo thriller

WRATH OF MAN

Dopo un’imboscata mortale a una delle sue auto blindate, Fortico Securities, con sede a Los Angeles, assume un misterioso nuovo dipendente, Patrick Hill (Statham), che diventa noto semplicemente come “H.” Mentre impara le basi dal partner Bullet (Holt McCallany), H inizialmente sembra essere un tipo tranquillo, a testa bassa, semplicemente lì per fare un lavoro e guadagnarsi da vivere. Ma quando lui e Bullet diventano il bersaglio di un tentativo di rapina, le formidabili abilità di H vengono rivelate. Non solo è un tiratore scelto esperto che è altrettanto abile nel combattimento corpo a corpo, ma H è anche impavido, spietato e letale.

In verità, H è un boss criminale sotto copertura alla disperata ricerca di un modo per vendicare l’omicidio del suo amato figlio. La sua ricerca prende una svolta prevista quando un gruppo di ex militari, guidati dall’intelligente e calcolatore Jackson (Jeffrey Donovan), trama una rapina irripetibile che porterà loro una manna di milioni. Quello che non riescono a capire è che il lavoro ad alto rischio li metterà anche in una violenta rotta di collisione con il furioso H.

Basato sul film francese Le convoyeur, WRATH OF MAN presenta un cast stellare tra cui Jason Statham, Holt McCallany, Jeffrey Donovan, Josh Hartnett, Niamh Algar, Laz Alonso, Scott Eastwood e Eddie Marsan. Il film è diretto da Guy Ritchie da una sceneggiatura di van Atkinson, Marn Davies e Guy Ritchie. Bill Block e Atkinson sono produttori.

Con i loro successi allegramente frenetici degli anni ’90 Lock, Stock and Two Smoking Barrels e Snatch, il regista rivoluzionario Guy Ritchie e la star Jason Statham, hanno preso d’assalto il cinema. Quei film acclamati hanno affermato Ritchie come un regista implacabilmente inventivo con un approccio singolare e hanno annunciato Statham come un protagonista carismatico che potrebbe facilmente comandare lo schermo mentre spacca teschi e saggia. Sebbene il duo abbia continuato a lavorare insieme nel corso degli anni, dopo Revolver del 2005, le loro occupate carriere sul grande schermo divergenti – fino ad ora.

WRATH OF MAN riunisce il regista e la star ancora una volta, anche se non c’è dubbio che questa sceneggiatura sia tematicamente più oscura e molto meno oscura e comica di qualsiasi delle loro precedenti collaborazioni.

Nel thriller francese del 2004 Le convoyeur, la storia si apre con il taciturno H di Statham che fa domanda per un lavoro con Fortico Securities sulla scia di una rapina a un’auto blindata che ha causato diverse vittime. un incarico a pagamento: è uno spietato boss del crimine in missione per trovare i responsabili dell’omicidio del suo unico figlio, determinato a esigere
punizione per le loro azioni.
Man mano che la narrativa mutevole si svolge, i segreti vengono rivelati, portando a uno scioccante scontro a tutto campo che mette H contro una squadra di nemici.

Fin dall’inizio, Ritchie si rese conto che c’era un solo attore perfetto per interpretare H, ed era Statham. “Sono sempre stato molto appassionato di Jason Statham come attore, infatti, sono stato la prima persona a usare Jason Statham come attore in Lock, Stock and Two Smoking Barrels. Ho sempre pensato che avrebbe dovuto essere una star del cinema e sono molto felice di vedere che lo è diventato. È stato nel suo viaggio, io nel mio. Ma sembrava che avremmo dovuto riunirci, e ho pensato che questa sarebbe stata la storia perfetta per me e Jason su cui riunirci. Non è divertente, questo film. È serio. È molto aggressivo. Abbiamo a che fare con i temi della vendetta, della famiglia, dei peccati del padre che vengono visitati sul figlio “.

Si dà il caso che la star non abbia avuto bisogno di convincersi. “Era semplice come chiamarlo e fargli una presentazione di due minuti su cosa fosse quel film”, dice Ritchie. «Nessuno di noi ci ha pensato troppo. Ci è piaciuta la premessa. In quel momento eravamo entrambi disponibili. Molti film parlano davvero della comodità di trovare due persone che vogliono fare lo stesso film
allo stesso tempo. Mi sento come se questo film facesse davvero quello che dice sulla latta, ovvero Jason Statham in un film di genere intelligente sulla vendetta
“.

L’attore dice di aver scatenato il dramma della storia, il mistero che circonda il suo personaggio e il modo in cui la narrazione rivela lentamente le vere motivazioni di H. “Diventa molto drammatico a causa della posta in gioco“, dice Statham. “H è costretto a interpretare le persone in un certo modo per capire chi sono veramente, ma alla fine qualcuno pagherà un prezzo.”

Data l’intensa natura dell’argomento, Ritchie e Statham hanno convenuto che la violenza inflitta sullo schermo doveva essere cruda e viscerale. L’approccio è stato una specie di partenza per il regista, ma che alla fine è servito alla storia.

Guy voleva mantenere questo aspetto molto reale e non farmi fare movimenti freddi e fluidi”, spiega Statham. “Il suo modo di ottenerlo è con un approccio organico di tipo quotidiano, in cui entri nello spazio e capisci cosa farà il personaggio nella situazione specifica in cui si trova mentre la tensione aumenta … Io ci credo aiuta a creare il senso di realismo che stiamo cercando. Al giorno d’oggi è molto difficile per un regista fornirlo, a meno che tu non sia così sicuro di sapere esattamente cosa vuoi catturare attraverso le lenti della macchina da presa; ma Guy sì.