Eventi Culturali FILM TV Italia Variety

Anniversario della Liberazione – la liberazione dal nazifascismo e la riconquista della libertà la programmazione RAI

Anniversario della Liberazione

la liberazione dal nazifascismo e la riconquista della libertà
la programmazione RAI

Oggi come 76 anni fa: l’Italia celebra il 25 Aprile e la Festa della Liberazione. E Rai – tra dirette, speciali, approfondimenti, news, cinema e fiction – la festeggia con un palinsesto speciale. Una ricorrenza che, tra i momenti più significativi, vedrà la deposizione della Corona d’alloro all’Altare della Patria da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in diretta su RaiNews24 dalle 9.55, e la Cerimonia per la Celebrazione del 76° Anniversario della Liberazione, a cura del Tg1 in collaborazione con Rai Quirinale, in diretta dal Palazzo del Quirinale alle 12.15 su Rai1, RaiNews24 e Radio1. 

La programmazione dedicata – anche con servizi nei diversi Tg, Gr e nei notiziari della Tgr e di RaiNews24 – si apre alle 8.15 su Rai2 con “Sorgente di Vita” e alle 8.30 su Rai1 con “Uno Mattina in famiglia”. Dalle 8.30 Rai Storia apre la maratona di “La lunga liberazione”: fino alle 20 Carlo Lucarelli ripercorre, dallo sbarco alleato di Anzio, le tappe cronologiche e geografiche che hanno portato il nostro Paese alla liberazione dal nazifascismo e alla riconquista della libertà. Pagine di storia su Rai3 alle 8.50 con “La Grande Storia Anniversari” che ricorda il gruppo partigiano “Italia Libera”, un pugno di uomini e donne che dal nulla riuscì a costruire un esercito. 

Ancora su Rai3, Lucia Annunziata parla del 25 Aprile alle 14.30 in “Mezz’ora in più”, come pure Fabio Fazio, in prima serata, a “Che Tempo Che Fa”. Sulle reti specializzate, Rai5 alle 15.50 ripropone “Radio Clandestinadi Ascanio Celestini che ricostruisce l’eccidio delle Fosse Ardeatine; Rai Gulp alle 17.15 ospita un confronto tra la staffetta partigiana Teresa Vergalli e alcuni giovanissimi in “#Explorers Community”; su Rai Premium, alle 19.10, va in onda “Salvo d’Acquistodi Alberto Sironi con Giuseppe Fiorello, il film sul Vicebrigadiere dei Carabinieri, che sacrificò la vita per salvare ventidue innocenti condannati a morte dalle SS. Alle 19.30, Rai Scuola presenta “Scrivere la Resistenza” con Alberto Asor Rosa che racconta la liberazione secondo Italo Calvino, mentre Rai Movie, dalle 21.10, trasmette “Miracolo a Sant’Anna” di Spike Lee e “Cognome e nome: Lacombe Lucien” di Louis Malle.

Rai Storia, alle 21.10 inaugura la nuova serie “SeDici Storie” con due documentari dedicati alla Resistenza: “Ines e Stefano. Una storia di amore e di resistenza” e “Fuga da Lipari”.
L’omaggio si chiude alle 23.30 su Rai1 con lo Speciale Tg1 e il documentario di Rai Cultura “Milano in guerra”.
Ricca l’offerta radiofonica con lo “Speciale Gr1 25 aprile” alle 12.10 su Radio1 e, su Radio3, con le lettere dei condannati a morte e dei deportati della Resistenza che punteggiano tutto il palinsesto da “Qui Comincia” fino a “Radio3 Suite”. Tra gli altri programmi dedicati di Radio3, alle 13.00 “Le Meraviglie. In cammino per l’Italia”, alle 14.30 “Vite che non sono la tua” e alle 17.00 “La Grande radio”.
Non manca RaiPlay con un’ampia offerta dedicata in evidenza in Home Page e nelle fasce Da Non Perdere, Film, Documentari, Learning e Teche. Approfondimenti e speciali, infine, anche sul sito di Rai Scuola e sul portale di Rai Cultura.

Rai Movie
Alle 21.10 “Miracolo a Sant’Anna” di Spike Lee, con Derek Luke, Pierfrancesco Favino, John Turturro e Joseph Gordon-Levitt. A Sant’Anna di Stazzema, durante la Seconda Guerra Mondiale, quattro soldati afroamericani rimangono isolati dietro le linee nemiche dopo aver salvato un bambino. A seguire “Cognome e nome: Lacombe Lucien” Regia di Louis Malle, con Pierre Blaise, Aurore Clément, Ave Ninchi e Holger Lawenadler. Nella Francia del 1944. Lucien si unisce ai nazisti, ma si innamora di una ragazza ebrea.