Italia Testi Canzoni Variety

LOST KIDS – fuori il video di CICATRICI sound electro-pop contaminato da influenze indie e vaporwave

LOST KIDS

fuori il video di

CICATRICI

Cicatrici è il nuovo singolo dei LOST KIDS, pubblicato martedì 11 maggio 2021 e distribuito da The Orchard su tutte le piattaforme digitali.

A due anni di distanza dall’EP d’esordio Lost Tape, caratterizzato dall’alternanza di sonorità elettriche e acustiche, con Cicatrici i LOST KIDS svelano il loro primo singolo post-lockdown: un concentrato di sound fortemente electro-pop contaminato da influenze indie e vaporwave. Il brano rappresenta la prima testimonianza di quello che sarà il culmine della sperimentazione della band: il secondo EP Syntetico, in uscita all’inizio dell’estate.

LOST KIDS sono la dimostrazione che basta essere in due per essere un collettivo. Dalla produzione al mix e al master, tutto passa per le mani di Morow e Atoker, padroni del proprio sound e delle proprie idee in ogni processo creativo. 

Attivi dal 2017, i LOST KIDS sono un duo indipendente composto da Flavio “Morow” Strabbioli (pianista, autore, produttore e cantante) e Gabriele “Atoker” Breccia (dj, produttore e cantante).Roma è la loro casa, la loro musa, il loro punto di partenza per il mondo. Rap, pop, punk, alternative, indie, trap, elettronica? Niente di tutto questo. O forse no.

IG @lost___kids Spotify @open.spotify.com/artist/5ly3ec0V7ETrC9fSvOX9G6

Testo canzone Cicatrici di Lost Kids

Sono fatto di gesti
Di farmaci indigesti
A volte fatto di vetro ed altre fatto di specchi
Sei un immagine confusa in mente
Che si perde fra un bicchiere e l’altro
Fra un dipinto e un falso da un momento all’altro
Un altro vuoto di parole
Ed io lo abbino ad un rosso
Proverò a non pensare
Ma mi deprimo in un sorso
Succede dopo le cinque
Succede dietro le quinte
Mi ha ucciso forse la quinta
O sarà sarà che…

C’hanno disegnato dalle cicatrici
E poi hanno appeso al muro solo le cornici
E sono appesi a un filo tutti i miei sorrisi
Come le cuciture interne dei vestiti

Ho tolto il cuore ora dal cellophane e già non ce la fa
Che sta gioia è una meteora e so che si sgretolerà
Ed io che stavo
Inchiodato a terra come i posti dello stadio
Nemmeno ci pensavo
E guardo la mia vita come corre
Metto insieme i miei pensieri come torrent
Ed ho un assembramento in testa
Ma lo giuro agente non è qui la festa

E c’hanno disegnato dalle cicatrici
E poi hanno appeso al muro solo le cornici
E c’hanno disegnato dalle cicatrici
E poi hanno appeso al muro solo le cornici
E sono appesi a un filo tutti i miei sorrisi
Come le cuciture interne dei vestiti

Lyrics: Flavio Strabbioli
Prod: Gabriele Breccia, Flavio Strabbioli
Mix & Master: Gabriele Breccia @ LOSTudio