Italia Testi Canzoni Variety

FEDERICA CARTA – da oggi online il video del nuovo singolo T OC CA A M E feat. MYDRAMA

FEDERICA CARTA

da oggi online il video del nuovo singolo

T OC CA A M E

feat. MYDRAMA

FEDERICA CARTA è pronta a farsi portavoce di un nuovo importante messaggio sociale. Dopo aver cantato di cyberbullismobody positivity e self-love, lancia ora un brano up-tempo che abbraccia pop, urban e contemporary R&B. “TOCCA A ME”, disponibile da oggi 21 maggio su tutte le piattaforme di streaming e download, è il suo nuovo singolo feat.MYDRAMA.

“Tocca a me” è un potente inno alla diversità e al coraggio di essere chi sappiamo di essere. È una canzone di denuncia che urla libertà per un’intera generazione impegnata contro ogni forma di omotransfobia, Federica riscopre in maniera forte e matura la possibilità e l’importanza di usare la propria voce per una missione universale. E lo fa senza paura mano nella mano con MYDRAMA, artista che nel 2020 partecipa a X-Factor e colpisce tutti con l’inconfondibile timbro della sua voce potente e graffiante che, nonostante la giovanissima età, cela una sofferenza toccante, sincera e tormentata, che rimane impressa al primo ascolto.

Nel videoclip di “Tocca a me”  per la regia di Priscilla Santinelli, oltre alle due artiste sono protagonisti, tra gli altri, due rappresentanti della GenZ da sempre promotori dell’inclusività e in lotta per la parità di dirittiMuriel, celebre youtuber, influencer e attivista LGBTQ+e Emanuele Ferrari, uno dei creators più influenti d’Italia. A svelare la loro presenza con un teaser del video è stata Federica sui social il 17 maggio, Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia.

link piattaforme stream https://island.lnk.to/toccaame

È a questi ragazzi che Federica e MYDRAMA parlano, dedicando loro abbracci, baci e carezze colmi di supporto e solidarietà. Alcuni insulti omofobi accompagnano le prime immagini della clip che diventa uno specchio sulla realtà più cruda, tra forme di discriminazione e violenza. Ma la generazione genderless e multiculturale che viene raccontata nel video è pronta per un’importante presa di consapevolezza: la liberazione dal giudizio altrui e dalla violenzaNiente più bende sugli occhi: solo la volontà di vivere alla luce del sole il proprio amore e la propria identità. 

Federica Carta MYDRAMA hanno partecipato alla manifestazione dello scorso 8 maggio all’Arco della Pace di Milano a favore dell’approvazione del Ddl Zan contro l’odio omotransfobico, la misoginia e l’abilismo, e con “Tocca a me” prestano le loro voci per un messaggio fatto di rispetto e diritti a sostegno della comunità LGBTQ+.

“Tocca a me” ben si colloca nel nuovo percorso artistico di Federica Carta che non ha più paura a mostrarsi così com’è. Con questo brano rinnova così l’invito al suo pubblico ad accettarsi, volersi bene, perdonarsi, a fare della sofferenza un punto di partenza per essere più forti, a non piegarsi all’idea che gli altri hanno di noi e a non vergognarsi delle proprie fragilità che possono diventare delle vere e proprie armi pacifiche per una rivoluzione che parte da se stessi.

IG @federicapaper

Testo canzone Tocca a me di Federica Carta, Mydrama

C’è una mia foto in camera,
dove sorrido con i miei.
Tornerei lì, senza pensieri.
Non sono un nome e un numero.
Non sono “tutto e subito”.
Io sono qui persa da ieri.

Quando tutto mi sembra una gabbia,
anche la pelle che indosso.
Vado fuori di me.
Quando pensi che la gente sappia
e che sappia fin troppo,
fin troppo di te.
Conto i brividi sulla mia schiena,
come da bambini sopra un’altalena.
È tutto ok.
è tutto ok.
Se non è ok.

Non so come si fa
a trovare un posto per noi,
ma tocca a me,
tocca a me.
C’è luce tra le lacrime.
Non so come si fa
ad aspettare domani
Tocca a me,
tocca a me,
accendere la luce se non c’è.
Dirti che ho paura non fa più paura.
Solo la mia voce a farmi d’armatura.
Non so come si fa
a trovare un posto per noi.
Ma tocca a me,
tocca a me.
Tocca a me.

Sai che io certe notti volo
Con le finestre chiuse
Tra le rovine Roma annega e brucia non ti sento.
Urla più forte come se
Volessi rompere a metà
Il filo della crisalide e torneremo a sorridere sotto il cielo di Atlantide, già lo sai.

Apro gli occhi sopra un altalena
Come da bambini il sogno poi si avvera
Se tutto ok, se tutto ok

Non so come si fa
a trovare un posto per noi,
ma tocca a me,
tocca a me.
C’è luce tra le lacrime.
Non so come si fa
ad aspettare domani
Tocca a me,
tocca a me,
accendere la luce se non c’è.
Dirti che ho paura non fa più paura.
Solo la mia voce a farmi d’armatura.
Non so come si fa
a trovare un posto per noi.
Ma tocca a me,
tocca a me.
Tocca a me.

Non so come si fa
A disegnare il futuro
Tocca a me,
Tocca a me.
Tocca a me.