USA Variety

THE KILLERS – annuncia il nuovo album PRESSURE MACHINE uno sguardo sulla realtà quotidiana di una piccola città americana con una bellezza cruda e dura

THE KILLERS

ANNUNCIA IL NUOVO ALBUM

PRESSURE MACHINE

The Killers pubblicheranno il loro settimo album in studio, intitolato Pressure Machine, su Island Records/Universal Music Canada, il 13 agosto 2021. L’album è stato coprodotto dalla band, Shawn Everett, e Jonathan Rado (di Foxygen), che hanno lavorato insieme all’album acclamato dalla critica dei The Killers, Imploding The Mirage, uscito lo scorso anno.

Quando la pandemia di Covid-19 ha interrotto la corsa promozionale e il tour mondiale per il maestoso e acclamato album del 2020 dei Killers, Imploding the Mirage, “tutto si è fermato”, afferma il frontman Brandon Flowers. “Ed era la prima volta da molto tempo per me che mi trovavo di fronte al silenzio. E da quel silenzio iniziò a sbocciare questo disco, pieno di canzoni che altrimenti sarebbero state troppo silenziose e soffocate dal rumore dei tipici dischi dei The Killers.”

In effetti, per la prima volta dal 2004, l’implacabile slancio e le pressioni di essere in una band famosa in tutto il mondo e che scuote gli stadi si sono fermati. Enter Pressure Machine: uno sguardo sulla realtà quotidiana di una piccola città americana con una bellezza cruda e dura, e l’album più sobrio e risonante dei The Killers.

Un album più tranquillo e incentrato sullo studio dei personaggi, Pressure Machine vive esattamente nella città natale di Flowers, Nephi, nello Utah, una comunità affiatata di 5300 persone senza semafori, campi di grano e le West Hills. Nephi è il luogo in cui Flowers ha trascorso i suoi anni formativi (10-16), dicendo “se non fosse stato per i progressi nell’industria automobilistica, Nephi negli anni ’90 avrebbe potuto essere negli anni ’50“. Le canzoni dell’album si basano sui ricordi e sulle storie delle persone che hanno avuto un impatto su di lui durante la sua crescita, intervallate da commenti degli attuali abitanti di Nefi sulla loro città.

Stavamo discutendo [di Brandon] di trasferirsi a Nephi da bambino e di essere bloccato in mezzo al nulla“, dice il batterista della band Ronnie Vannucci Jr. E durante il Covid-19, ha iniziato a sembrare che fossimo tutti nel bel mezzo di Da nessuna parte.” Concorda Flowers: “Ho scoperto questo dolore che non avevo affrontato“, dice, molti ricordi del mio tempo in Nefi sono teneri. Ma quelli legati alla paura o alla grande tristezza erano carichi emotivamente. Ho più comprensione ora di quando abbiamo fondato la band, e spero di essere stato in grado di rendere giustizia a queste storie e a queste vite in questa piccola città in cui sono cresciuto“.

Il disco che ne risulta è un documento sonoro del crescere – e vivere – nel sud-ovest americano, raccontato da una miriade di prospettive. Per la prima volta nella sua vita, Flowers aveva un testo completo prima che una nota musicale venisse registrata. Non estraneo a interpretare personaggi diversi nelle canzoni, in Pressure Machine si mette nei panni di alcune delle persone le cui vite ha visto svolgersi da adolescente. L’album intreccia i fili del lirismo distintivo di Flowers durante tutta la sua carriera in un insieme perfetto che culmina nell’album più elegante che i Killers abbiano mai realizzato.

Attraverso i suoi personaggi e anche il suo titolo, l’album si adatta alla pressione inflessibile del sogno americano aggravato dal disincanto religioso. Ottimista nato, momenti di bellezza inevitabilmente risplendono dal dolore delle canzoni di Flowers: l’arrivo salutare dell’estate, il primo raccolto di fieno, cieli più dolci.

pre-order pre-save https://thekillers.lnk.to/Pressuremachine

Le storie di Pressure Machine descrivono in dettaglio le battaglie personali della vita reale, i rimpianti travolgenti, le tragedie locali e l’epidemia di oppiacei che ha colpito la città natale di Flowers, così come ogni città natale in America. Flowers canta delle scelte che le persone fanno, nel bene e nel male, e delle conseguenze di quelle scelte; quelli che sono stati lasciati indietro e quelli che non possono essere dimenticati.

L’immagine della copertina dell’album dei Pressure Machine è stata scattata sull’autostrada appena fuori Nephi, scattata mentre il fotografo Wes Johnson passava davanti a una mostra ispiratrice sul ciglio della strada allestita da una chiesa battista locale. Johnson ha scattato dozzine di incredibili immagini della città natale di Flowers nella prima parte del 2021, molte delle quali sono presenti nella confezione dell’album per l’edizione fisica.

The Killers torneranno on the road per celebrare sia Pressure Machine che Imploding The Mirage, insieme al loro tanto amato catalogo di successi globali, nel 2022. I biglietti per questi spettacoli saranno in vendita venerdì 23 luglio.