Cinema Francia Italia Variety

Oscar Anton – online il video di ophelie l’artista sarà ospite di Battiti Live in onda su Italia1 e del Giffoni Film Festival

Oscar Anton

Se dobbiamo dirci addio, facciamolo ballando

ophelie

OA Records, nardelli edit dai made in Italy Colapesce, Di Martino/Samuel/Gazzelle/Ultimo all’internazionale Oscar Anton

Dopo il folgorante impatto del singolo d’esordio bye bye, è tempo di conferma per Oscar Anton. La giovane rivelazione proveniente da Parigi, il cantante dalla voce soffice, il «ballerino» dinoccolato che non conosce stasi se c’è musica nell’aria, oggi ci incanta con ophelie

Come se non bastassero queste qualità o il suadente incantesimo della sua musica non fosse già di per sé una risposta a qualunque domanda, Oscar Anton ritorna da protagonista indiscusso, entrando definitivamente e a gamba tesa nella rosa degli artisti indie di punta della scena musicale internazionale

Non solo sarà tra i principali ospiti internazionali dello straordinario evento/concerto dell’anno che vedrà duettare calciatori e cantanti – Football Rock Live -, non solo sarà alla finale di Battiti Live in onda su Italia1 questa estate.

ophelie è la title track del film «Ancora più Bello», diretto da Claudio Norza, in tutte le sale cinematografiche dal prossimo settembre e, il 24 luglio, in occasione della presentazione del trailer del film, l’artista sarà GUEST STAR in presenza al Giffoni Film Festival (festival di cinema per ragazzi numero uno al mondo). 

And last but not least, come successe con Bob Sinclar che volle fortemente realizzare il remix della fortunatissima bye bye, anche il produttore del momento Federico Nardelli -completamente conquistato dall’artista francese- ha deciso di creare la ophelie nardelli edit. Il pop da home studio di Oscar Anton è la sintesi ideale di un self-made artist. Colui che scrive, produce, incide, realizza i video, gestisce in totale autonomia i social, interloquisce direttamente con la fan base, cura la propria immagine senza intermediari, è l’artista prototipo del futuro che sta già accadendo. 

Dai solo 10 mila visitatori mensili su Spotify da cui è partito, i 812mila odierni sono numeri importanti. Numeri che diventano milioni parlando degli ascolti in stream o di visualizzazioni su YouTube, decine di migliaia i followers sui social e centinaia di migliaia gli ascoltatori mensili da tutto il mondo. Tra i segreti di questa crescita inarrestabile di Oscar, bisogna menzionare la serie di PACK musicali da lui ideati. Per ogni mese dell’anno scorso l’artista francese ha realizzato degli EP correlati da videoclip minimal che hanno creato un forte legame con il suo pubblico. Tutto questo ha attirato l’attenzione di Bob Sinclar che ha remixato la canzone bye bye ancor prima di conoscerlo. 

stream https://orcd.co/oa_ophelie

Oggi ophelie consente un ulteriore scatto di crescita perché questa volta il cantautore parigino sarà coadiuvato da un TEAM WORLD – WIDE: Francia, Italia, Belgio, Turchia, Svizzera, Germania, Paesi Bassi, America Latina, Regno Unito, Spagna. 

Il Singolo «ophelie» :

Dirsi addio è difficile perché in parte è come tradire se stessi. Tradire una promessa, tradire il proprio passato, uccidere i bei ricordi sull’altare del sacrificio, per sostituirli con i momenti negativi. Ma dirsi addio può essere anche dolce se a scrivere la canzone della separazione ci pensa Oscar Anton. Ophelie è la canzone in cui l’occasione di salutarsi assume un sapore agrodolce.«Our picture’s on the shelf»  (un verso della canzone), il tema musicale… sono elementi da macchina del tempo che lasciano qualche dubbio anche a chi sta leggendo l’epistola d’addio.Il groove funky con cui attacca il brano dice già tutto. Sì può ballare mentre ci si abbraccia per un ultimo saluto? Oscar risponde di sì scegliendo questo metronomo e questo groove per il suo nuovo singolo. Nei momenti di sospensione c’è anche un sound di chitarra acustica che sa di melanconia iberica, e la cadenza francese dell’inglese cantato dall’artista crea un effetto di esperanto musicale tutto europeo. 

Il Videoclip di ophelie
La caratteristica di una scelta coraggiosa è quella di centrare l’obiettivo contro ogni pronostico sfavorevole. Qualunque piano di produzione di un videoclip in cui la dicitura fosse: «l’artista canta il brano in mezzo a un prato, e mentre balla e si dimena, la camera lo segue in un piano sequenza che dura per tutta la lunghezza del brano» , saprebbe di fallimento ancor prima di girare.  E invece questa è la grande forza dei video realizzati da Oscar Anton: se questo stile è presente in tutte le precedenti produzioni il video di ophelie ripropone la stessa formula vincente, al punto che descriverlo non ha alcun senso. 

La capacità di interiorizzare la canzone e incarnarla nelle pause studiate, come nei passi di danza di Oscar, è ovviamente il motivo principale per il quale tutta questa semplicità di mezzi rende i suoi video di successo. Rare zoomate, movimenti bruschi di camera, giochi di controluce con la luce solare, sono tutte caratteristiche perfette perché il fulcro dell’azione è Oscar Anton. Sostituitelo con chiunque altro al centro dell’inquadratura e il castello crolla. 

“Ancora più Bello” Il Film Il brano ophelie di Oscar Anton è la title track del film «Ancora più Bello» , diretto da Claudio Norza e prodotto da Roberto Proia per Eagle Pictures con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte.Il film «Ancora più bello» che uscirà in tutte le sale cinematografiche dal 16 settembre, è il sequel di «Sul più bello» che fu l’ultimo film a conquistare il numero 1 del botteghino prima della chiusura dei cinema a causa della pandemia da Covid-19, distribuito in un secondo momento su Amazon Prime Video con grande successo. Il cast vede giovani attori come Ludovica Francesconi, Jozef Gjura, Gaja Masciale, Riccardo Niceforo e le new entry Giancarlo Commare, Jenny De Nucci, Giuseppe Futia e Diego Giangrasso. 

IG @oscarantonmusic