FILM TV USA Variety

BRING YOUR OWN BRIGADE – il documentario cattura l’orrore e l’eroismo della settimana più letale di incendi in California

BRING YOUR OWN BRIGADE

Directed and Produced by
Lucy Walker

Produced by
Holly Becker
Julian Cautherley
Lyn Davis Lear
Martha Eidsness Mitchell

Official Selection 2021 SUNDANCE Film Festival

All’inizio di novembre 2018, violenti incendi hanno ucciso 88 residenti e distrutto decine di migliaia di case nelle città di Malibu e Paradise, due comunità californiane molto diverse.

Nel nuovo documentario Bring Your Own Brigade, la regista due volte nominata all’Oscar Lucy Walker cattura l’eroismo e l’orrore di quell’insondabile disastro. Entrata con una squadra di vigili del fuoco durante la settimana di incendi più mortale nella storia dello stato, il film verité di Walker porta gli spettatori in un viaggio, da testimone oculare nel cuore dell’inferno.

regista Lucy Walker

Il risultato è una straordinaria indagine guidata dai personaggi sulle cause e sulle soluzioni dell’epidemia globale di incendi boschivi che sta travolgendo il pianeta. Attingendo a centinaia di ore di filmati sorprendenti girati da residenti in fuga che si sono trovati circondati da muri di fiamme, il film offre un’intensità palpabile “sei lì” che serve a evidenziare la gravità della crisi.

Raccontato dalla prospettiva caleidoscopica di una serie avvincente di persone provenienti da tutti i ceti sociali, tra cui il capo del battaglione dei vigili del fuoco Maeve Juarez, i cui coraggiosi sforzi hanno salvato innumerevoli vite, il rapido operatore di bulldozer Joe Kennedy, che ha rischiato la morte per liberare un percorso di evacuazione per i residenti intrappolati , e il cordiale Brad Weldon locale, che ha aperto la sua casa a 20 vicini rimasti senza casa all’indomani dell’incendio a Paradise, questa esposizione visivamente coinvolgente affronta una domanda che l’umanità non può più permettersi di ignorare:

perché questi catastrofici incendi stanno aumentando di numero e gravità, e si può fare qualcosa per mitigare la loro sconcertante distruzione?

Con interviste sincere ai sopravvissuti scioccati, vigili del fuoco e soccorritori in prima linea, scienziati e storici che studiano la questione dietro le quinte e leader tribali indigeni la cui conoscenza generazionale detiene un pezzo fondamentale del puzzle, il film rivela gli sconvolgenti fallimenti della politica di soppressione degli incendi sbagliata della nazione – un approccio che per ignoranza getta fuoco come un cattivo da annientare a tutti i costi piuttosto che uno strumento inestimabile che, se utilizzato in modo efficace, può prevenire futuri incendi e ripristinare la salute delle foreste che sono state mal gestite per troppo tempo.

Come Bring Your Own Brigade rende abbondantemente chiaro, sebbene le alterazioni ambientali dovute al clima abbiano creato le condizioni perfette per la straziante “Era del Fuoco – Fire Age” in cui ora ci troviamo a vivere, questa situazione non deve diventare la nuova normalità. Oltre a risolvere il riscaldamento globale stesso, ci sono numerosi, spesso semplici passaggi che potrebbero essere adottati non solo per ridurre la morte e la distruzione causate dagli incendi, ma anche per aiutare a bilanciare e rivitalizzare i boschi naturali e la natura selvaggia per le generazioni future.

Ma noi come società abbiamo quello che serve per mettere da parte gli interessi a breve termine e il pensiero antiquato per affrontare una crisi che sta letteralmente bruciando il nostro mondo?

LUCY WALKER (Regista, Produttrice) è una regista britannica vincitrice di un Emmy Award® che è stata nominata due volte all’Oscar® ed è rinomata per la creazione di saggi avvincenti e basati sui personaggi che offrono emozioni e narrazioni. The Hollywood Reporter l’ha definita “the new Errol Morris” e Variety ha elogiato la sua capacità unica di connettersi con il pubblico. I film di Walker sono stati selezionati per cinque Oscar e nominati per sette Emmy, un Independent Spirit Award, un DGA Award e un Gotham Award, vincendo oltre 100 altri premi cinematografici. Per il suo lavoro pubblicitario è stata premiata con tre Cannes Lions, due Clio e due Association of Independent Commercial Producers Awards, tra molti altri riconoscimenti.

I crediti di Walker includono documentari lungometraggi The Crash Reel (2013), Waste Land (2010), Countdown to Zero (2010), Blindsight (2006), Devil’s Playground (2002) e cortometraggi come The Tsunami and the Cherry Blossom (2011) e The Lion’s Mouth Opens (2014). Il suo lavoro televisivo include 20 episodi di Nickelodeon “Blue’s Clues”.

Walker è cresciuta in Inghilterra e si è laureata all’Università di Oxford con il massimo dei voti e una laurea in letteratura. Lì, ha diretto teatro e musical prima di vincere una borsa di studio Fulbright per frequentare il programma di laurea presso la Tisch School of the Arts della New York University. A Tisch ha conseguito un M.F.A. laurea e diretto cortometraggi pluripremiati. Mentre viveva a New York, Walker ha anche avuto una carriera di successo come DJ e musicista.

Lucy Walker è anche una acclamata regista di realtà virtuale. La sua prima esperienza in realtà virtuale, A History of Cuban Dance (2016), è stata presentata in anteprima al Sundance Film Festival 2016 e mostrata sia al SXSW che al Toronto International Film Festival. Ha diretto esperienze di realtà virtuale per Airbnb, TOMS Shoes, Vaseline, Vice e Buena Vista Social Club.

Walker ora vive a Venice, in California. Nel 2017 ha assunto l’organizzazione e cura la TEDxVeniceBeach e ha ospitato un evento inaugurale di grande successo con interventi di Diane von Furstenberg, Moby e Agnès Varda, tra gli altri.