concerti Italia Testi Canzoni Variety

MANNARINO – esce oggi CANTARÉ è un inno alla Voce, per chi non ha voce

MANNARINO

Venerdì 27 agosto 

CANTARÉ

Un inno alla Voce, per chi non ha voce 
«Questa vita che grida da sola mentre canta in un coro»

Il brano anticipa il nuovo album Vin uscita il 17 settembre

Scritto da MANNARINO (prodotto da Mannarino, Joey Waronker e Iacopo Brail Sinigaglia) CANTARÉ è un inno alla Voce, per chi non ha voce. 

Il brano parte da una condizione di solitudine, ed evolve in un canto corale, come per raccontare che la voce senza il canto non ce la può fare. Tra rime in italiano, spagnolo e in romanesco, il pezzo trascina in un coro ritmato e arrembante che rimanda a una sorta di rituale collettivo atavico  che celebra la forza di ogni voce umana, l’importanza liberatoria del canto, e di ogni vita che grida da sola mentre canta in un coro. E così per un momento non si è più soli. Canti di rabbia, di rivolta, di resistenza, d’amore, sono lo strumento per superare l’idea di impossibilità, ingiustizia e delusione. La voce debole e isolata trova la forza di trasformarsi in grido di battaglia, invocazione al cielo, vagito della rivolta, riscatto e speranza.

stream https://pld.lnk.to/cantare

Natura, patriarcato, animismo, femminilità, rapporto uomo-donna, sono questi solo alcuni dei temi affrontati dal cantautore nel prossimo album V, il disco più politico e visionario della sua carriera dove l’amore, l’irrazionale e un senso magico della vita diventano strumenti reali di decolonizzazione del pensiero e di resistenza umana.

V è già disponibile in pre-order nei vari formati (cd e doppio vinile) 
e in pre-save sulle piattaforme digitali

https://pld.lnk.to/V_album.

Mannarino presenterà il suo disco sui più importanti palchi italiani in un tour di 9 dateorganizzato e prodotto da Vivo Concerti.

CALENDARIO TOUR

Venerdì 8 ottobre 2021 || Verona @ Arena di Verona 

Giovedì 17 febbraio 2022 || Roma @ Palazzo dello Sport 

Venerdì 18 febbraio 2022 || Roma @ Palazzo dello Sport 

Domenica 20 febbraio 2022 || Napoli @ PalaPartenope 

Giovedì 24 febbraio 2022 || Bari @ Palaflorio 

Sabato 26 febbraio 2022 || Assago (MI) @ Mediolanum Forum 

Sabato 5 marzo 2022 || Torino @ Pala Alpitour 

Lunedì 7 marzo 2022 || Firenze @ Nelson Mandela Forum 

Venerdì 11 marzo 2022 || Catania @ PalaCatania

MANNARINO è considerato uno degli artisti italiani contemporanei di maggior valore, erede della grande tradizione di cantautori come Paolo Conte e Fabrizio De André. Attraverso la cifra originale del suo lavoro, una rigorosa ricerca musicale e testi intrisi di poesia si è dimostrato un modello non omologato per le nuove generazioni. Con i suoi precedenti 4 album ha già consegnato alla musica dei grandi classici come “Me so’ mbriacato”, “Statte Zitta” e “Vivere la vita”. Con l’ultimo album “Apriti Cielo” è arrivata la definitiva consacrazione: il disco di platino e un tour che ha superato le 150mila persone. Nel gennaio 2020 è stato il primo e unico artista italiano ad essere invitato a suonare come ospite d’onore al Musée d’Orsay di Parigi. 

IG @mannarino

Testo canzone CANTARÉ 
Testo Alessandro Mannarino
Musica Alessandro Mannarino, Iacopo Sinigaglia

In principio era la voce

Si fa per dire

La voce del padrone

Per obbedire

La voce nella mia testa

Per impazzire

La voce del tuo silenzio

Il suono più grande

La voce delle mie vene

Un altro taglio

La voce delle bandiere

La suona il vento

La voce delle sirene

La voglio sentire

La voce degli innamorati

Se ne va per venire

Cuando una voz no se para

Se le pica la oreja al patrón

Però mi voz sigue alegra

Porque yo tengo mi amor

Cantaré porque quita el dolor

Cantaré hasta que alcanze la voz

Cantarono nelle strade

Per non morire

Cantarono nelle gabbie

Per non impazzire

Cantarono addosso al muro

Davanti a un fucile

Colpo su colpo vedrete questo muro cadere

Cantaré

Come canta un cieco

Cantaré

Come un tuono nel cielo

Como lloró

Perché vale oro

Questa vita che grida da sola mentre canta in un coro


Core mio canta pe’ me

Tu c’hai labbra de miele

Core mio dimmelo te

Che la musica cambia 

Se te voi bene

Cuando una voz no se para

Se le pica la oreja al patrón

Però mi voz sigue alegra

Porque yo tengo mi amor

Cantaré porque quita el dolor

Cantaré para no matarla señor

Cantarono nelle strade

Per non morire

Cantarono nelle gabbie

Per non impazzire

Cantarono addosso al muro

Davanti a un fucile

Colpo su colpo vedrete questo muro cadere

Cantaré

Come canta un cieco

Cantaré

Come un tuono nel cielo

Como lloró

Perché vale oro

Questa vita che grida da sola mentre canta in un coro