Italia SERIE TV Variety

FeST Il Festival delle Serie Tv – assegnati i 14 Serial Awards, diversi i riconoscimenti andati a L’amica Geniale

FeST – Il Festival delle Serie Tv

ANNUNCIATI I VINCITORI DEI
“SERIAL AWARDS”

I PREMI DEDICATI ALLE SERIE TV ITALIANE
ALL’EPOCA DEI SERVIZI DI STREAMING

In occasione della serata conclusiva di FeST – Il Festival delle Serie Tv – il primo festival italiano interamente dedicato alla serialità televisiva all’epoca dei servizi di streaming diretto da Marina Pierri – sono stati assegnati i Serial Awards, i premi dedicati alle serie tv italiane. La cerimonia di premiazione, condotta da Edoardo Ferrario, si è tenuta presso Triennale Milano, location di FeST.

I 14 Serial Awards sono stati assegnati grazie ai voti dati di una giuria formata da persone esperte ed esponenti del settore e presieduta dalla direttrice artistica di FeST Marina Pierri. 

A questi, si sono aggiunti 3 premi speciali (Crafting Worlds, Crossing Borders e Rising Star) assegnati direttamente dalla direzione di FeST, e il Premio della Gggente – powered by NeN, votato online dal pubblico.

Diversi i riconoscimenti andati a L’amica Geniale, (Produzione HBO-RAI FICTION. Prodotta da Lorenzo Mieli e Mario Gianani per Wildside, società del gruppo Fremantle e da Domenico Procacci per Fandango in collaborazione con Rai Fiction, in collaborazione con HBO Entertainment e in coproduzione con Umedia). Tra questi, il Premio alla Serie Scripted dell’anno; il Premio migliore interprete protagonista a Gaia Girace e Margherita Mazzucco; il Premio regia ad Alba Rohrwacher e il Premio speciale Crossing borders a Saverio Costanzo per la sua capacità di attraversare i confini tra i media portando una narrazione nata su carta in video, facendone un’opera capace di valicare le frontiere culturali e linguistiche.

Molti anche i riconoscimenti per Anna (Serie Sky Original scritta e diretta da Niccolò Ammaniti. Prodotta da Mario Gianani e Lorenzo Mieli con Lorenzo Gangarossa per Wildside, società del gruppo Fremantle, in coproduzione con ARTE France, The New Life Company e Kwaï). Tra questi, il Premio speciale Crafting worlds – che prende il nome dal tema di questa terza edizione di FeST – vinto da Niccolò Ammaniti per avere costruito un universo narrativo che rappresenta – direttamente o indirettamente, attraverso la fantasia o plasmando la realtà – il mondo in cui abitiamo ogni giorno. A Giulia Dragotto è andato il Premio speciale Rising Star per la sua interpretazione del personaggio di Anna; a Francesca Manieri e Niccolò Ammaniti il Premio Writers’ room per la migliore sceneggiatura. E ancora il Premio Look & Feel a scenografia, costumi, trucco e parrucco.

A Il Commissario Ricciardi (prodotta da Clemart per Rai) è andato il Premio della Gggente – powered by NeN, main partner di FeST, che ha offerto al pubblico la possibilità di esprimere il proprio voto online per questa categoria, non aperta alla votazione da parte della giuria. 

A Giacomo Ferrara è andato il Premio Cattiveria “Ha fatto anche cose buone” per il personaggio di Spadino in Suburra (prodotta da Cattleya per Netflix). A I cavalieri di Castelcorvo (prodotta da Stand by me per Disney+) il Premio Serie Kids dell’anno  – powered by Esselunga CheJoy. Ai protagonisti di We are who we are (serie Sky Original, coproduzione Sky-HBO; Luca Guadagnino è lo showrunner, produttore esecutivo, sceneggiatore e regista; la serie è prodotta da Lorenzo Mieli per The Apartment e Mario Gianani per Wildside) è andato il Premio “Best Kiss” per il miglior bacio. Alla casa di Salvo Montalbano in Il Commissario Montalbano (prodotta da Palomar per Rai) il Premio “Real Estate” alla casa più bella – powered by Casavo alla casa più bella delle serie tv.

Molti gli ospiti presenti alla cerimonia, tra cui: Greta Scarano, vincitrice del Premio miglior interprete non protagonista per Speravo de morì prima; Gianluca Neri e Carlo Gabardini, che hanno ritirato il Premio alla migliore serie unscripted per SanPa: luci e tenebre di San Patrignano; Giorgio Poi, vincitore del Premio soundtrack per la colonna sonora di Summertime; Pietro Turano che ha ricevuto il premio “How You Doin’?” alla migliore catchphrase/citazione per Skam; le protagoniste di Anna Giulia Dragotto, Roberta Mattei e Clara Tramontano insieme alla sceneggiatrice Francesca Manieri che hanno ritirato il Premio Crafting Worlds vinto da Niccolò Ammaniti; il Senior Director Original Productions di Sky Italia Nils Hartmann; il Vicedirettore di Rai Fiction Francesco Nardella; il Director Original Production di The Walt Disney Company Italia Alessandro Saba; la Founder e CEO di Stand by me Simona Ercolani; il COO di The Apartment Dario Morelli.

Presenti anche in qualità di premianti: Emanuela Fanelli, Ghemon, Cristina Cappelli, Maura Gancitano, Rossella Migliaccio, Haroun Fall, David Blank, Tea Hacic, Marina Cuollo, Pierluca Mariti (Piuttostoche), Matteo B. Bianchi, Francesca Cavallo e Florencia Di Stefano Abichain. Inoltre sul palco l’Amministratore delegato di Casavo Victor Ranieri e Daniela Chiara di Operà Music per la consegna dei premi connessi al proprio brand. 

Di seguito l’elenco completo delle categorie e dei premiati:

  • Premio speciale crafting worlds a Niccolò Ammaniti per Anna 
  • Premio speciale Crossing Borders a Saverio Costanzo per L’Amica geniale
  • Premio speciale Rising Star a Giulia Dragotto per il suo ruolo in Anna
  • Premio Serie scripted dell’anno a L’amica geniale 2
  • Premio Serie unscripted dell’anno a SanPa: Luci e tenebre di San Patrignano 
  • Premio interprete protagonista a Margherita Mazzucco e Gaia Girace per il loro ruolo in L’amica geniale
  • Premio Interprete non protagonista a Greta Scarano per il suo ruolo in Speravo de morì prima
  • Premio regia ad Alba Rohrwacher per L’amica geniale 2
  • Premio Writers’ Room a Niccolò Ammaniti e Francesca Manieri per la sceneggiatura di Anna
  • Premio Soundtrack a Giorgio Poi per la colonna sonora di Summertime
  • Premio Look and Feel a Anna
  • Premio Serie Kids dell’anno – powered by Esselunga CheJoy a I cavalieri di Castelcorvo 
  • Premio Cattiveria “Ha fatto anche cose buone” a Giacomo Ferrara per il suo ruolo in Suburra
  • Premio “How You Doin’?” alla migliore catchphrase/citazione a Pietro Turano per il suo ruolo in Skam Italia
  • Premio “Best Kiss” a Jack Dylan Grazer e Jordan Kristine Seamón per We are who we are
  • Premio “Real Estate” alla casa più bella – powered by Casavo alla casa di Salvo in Il Commissario Montalbano 
  • Premio della Gggente – powered by NeN a Il Commissario Ricciardi

FeST – Il Festival delle Serie Tv, il primo grande progetto entertainment culturale firmato da DUDE, nato nel 2018 per fotografare lo stato dell’arte della narrativa televisiva contemporanea, è l’ecosistema di riferimento dell’intrattenimento seriale in Italia. Grazie alla direzione artistica di Marina Pierri, FeST dà vita a un festival interamente dedicato alle serie tv e al loro dialogo con la realtà. Tre giorni di incontri, talk, performance, experience e proiezioni dedicati alle serie tv più seguite. FeST è una società di DUDE e BDC.

Per ulteriori dettagli e l’elenco completo dei candidati: https://serialawards.com

Main partner:

Campari che presenterà al festival “Framing Passion”, la prima miniserie di 5 episodi di Campari Lab e presiederà la manifestazione con la Campari Lounge, spazio di networking dedicato alla filiera dell’intrattenimento.

NeN, che oltre al palco dedicato (l’Unstage) ha co-creato con FeST e gestito la votazione del premio popolare del serial awards “Il premio della gggente”.

NeN è la start up innovativa del Gruppo A2A e primo fornitore di energia 100% digitale e 100% green in tutta Italia.

Partner: Casavo, Esselunga

Cultural Partner: FUSE e OBE – Osservatorio Branded Entertainment, ITTV The Italian Tv Festival, TikTok, WIFTMI-Women in Film, TV e Media Italia

Radio partner: Radio Capital

Media partner: MyMovies

Content partner: Tvserial.it, LaScimmiaPensa, Jamb, VDNews, COLORY*

Mobility Partner: MINI

Technical Partner: Jakala, Operà Music, Sharing Box, Coriander, D&D, Pollodesign Factory, Westwing, Ydeo

Event Supporter: Samsung, Gorillas, Sheraton

Samsung Electronics sarà presente a FeST con The Sero, il primo TV che può ruotare per orientare lo schermo in orizzontale o in verticale a seconda del contenuto trasmesso, che sarà posizionato in diversi punti della location e con cui i visitatori potranno interagire. Samsung, inoltre, ha ospitato la conferenza stampa di presentazione di questa edizione nella Samsung Smart Area, presso gli spazi del Samsung District di Milano.

FeST – Il Festival delle Serie Tv è un evento realizzato in collaborazione con Triennale Milano, il Patrocinio del Comune di Milano e il supporto del Parlamento europeo (ufficio di Milano).

FeST – Il Festival delle Serie Tv è un evento gratuito a ingresso libero fino a esaurimento posti.

L’ingresso all’interno di Triennale avviene da Viale Alemagna 6.

Per accedere all’interno dell’edificio si dovranno esibire green pass, o tampone molecolare o rapido negativo nelle 48 ore precedenti, o certificato di avvenuta guarigione dal Covid nei sei mesi precedenti. Si ricorda l’obbligo della mascherina all’interno degli spazi. Un addetto provvederà a rilevare la temperatura corporea. Si ricorda l’obbligo della mascherina all’interno degli spazi, di sanificare le mani con gli appositi erogatori posizionati all’entrata e rispettare le distanze di sicurezza all’interno, evitando assembramenti.