Islanda Testi Canzoni Variety

OF MONSTERS AND MEN – ora disponibile My Head Is An Animal (10th Anniversary Edition)

OF MONSTERS AND MEN

ESCE IL NUOVO ALBUM

MY HEAD IS AN ANIMAL 
(10th ANNIVERSARY EDITION)

Esce “My Head Is An Animal (10th Anniversary Edition)”, una nuova versione dello storico album della band islandese multiplatino Of Monsters and Men, per celebrare i primi dieci anni dal progetto discografico di debutto. 

My Head Is An Animal (10th Anniversary Edition)” viene ripresentato oggi nella sua impostazione originale, così come è stato distribuito in Islanda nel 2011. Questa versione, infatti, contiene quattro tracce che non erano state incluse nella pubblicazione del disco negli Stati Uniti del 2012, tra cui due canzoni mai pubblicate prima: “Phantom” e “Sugar In A Bowl“. Pur essendo brani inediti al pubblico, “Phantom“, singolo che accompagna l’uscita dell’album, è già stata eseguita una volta live da Of Monsters and Men nel 2010 a un concorso musicale che ha valso il primo premio al gruppo, e Sugar In A Bowl” è stata composta e scritta oltre dieci anni fa, ma mai registrata prima d’ora.

Nel 2011, anno di debutto della band, “My Head Is An Animal” ha scalato la Billboard Top 200, raggiungendo la #6 posizione. All’interno del disco è presente anche “Little Talks“, singolo certificato cinque volte disco di platino divenuto la prima canzone di una band islandese a superare 1 miliardo di stream su Spotify, e la certificata disco d’oro “Dirty Paws“. Ad oggi l’album ha raggiunto quasi 5 miliardi di streaming ed è stato a tutti gli effetti il punto di partenza per la lunga carriera della band.

Lo scorso autunno il gruppo ha pubblicato il singolo “Visitor“, che ha ottenuto oltre 14 milioni di stream ed è stato presentato live al The Tonight Show con Jimmy Fallon. Nel 2019, “Of Monsters and Men” ha pubblicato il suo terzo album, acclamato dalla critica, “FEVER DREAM”. Con oltre 80 milioni di stream totali, l’album ha attirato il plauso di Billboard, NPR, The Line of Best Fit, Independent, Paste e altre testate di critica musicale. In particolare, il singolo “Alligator” ha costituito un tassello fondamentale della storia della band, ottenendo la scalata più rapida al #1 nella classifica airplay Adult Alternative Songs, come riportato da Billboard. 

OF MONSTERS AND MEN sono passati dal passaparola dei primi fan nel loro paese natale, l’Islanda, al vertice dei discorsi musicali globali nel 2011, con l’album di debutto “My Head Is An Animal”, che ha portato la band a esibirsi al Saturday Night Live. Il gruppo è apparso nelle colonne sonore ufficiali di franchise rinomati come The Hunger Games, The Walking Dead e Beat Bugs. Oltre ad esibirsi in festival come Coachella, Lollapalooza, Firefly, hanno supportato Florence + the Machine nel loro tour nelle arene. Il loro secondo album, “Beneath The Skin” del 2015 si è posizionato nella Top 3 della Billboard Top 200 e nello stesso anno la band ha avuto un ambito cameo in un episodio di Game of Thrones della HBO.

My Head Is An Animal (10th Anniversary Edition) Tracklist: 
1.) Dirty Paws
2.) King and Lionheart
3.) Numb Bears
4.) Sloom
5.) Little Talks 
6.) From Finner
7.) Six Weeks
8.) Love Love Love
9.) Your Bones
10.) Lakehouse
11.) Yellow Light
12.) Sinking Man
13.) Phantom*
14.) Sugar In A Bowl*
*canzoni mai rilasciate in precedenza

stream https://isl.lnk.to/MHIAAanniversaryedition

IG @ofmonstersandmen

Testo canzone Phantom di Of Monsters and Men

All this time wasted and all this time gone
You are still waiting on me
And every time you leave the house, remember you’re not safe
But you are hardly ever

All those times that I could swear I heard you speak
You spoke in such low voice
Of how if you could choose you would choose not to feel
Because you are hardly ever happy

Sometimes I find myself standing on those stairs
With eyes so blank and unsure
Realizing this is not where I want to be
And not where i want to go

And I don’t mean to somehow always disagree
But I feel that you do not see
In order to love you have to be all you can be
And mostly you have to love yourself

Because with all this time wasted and all this time gone
You are still waiting on me
Oh but if I could choose I would choose not to feel
Because I am hardly ever happy