Cinema Italia Variety

La Biennale di Venezia – Scelti i 4 progetti finali del 10. Biennale College

La Biennale di Venezia

Biennale College – Cinema

Scelti i 4 progetti finali del 10. Biennale College – Cinema 2021-22 provenienti da Azerbaijan, Finlandia, Kazakhstan, Iran, Italia, Usa. Da oggi venerdì 3 fino a lunedì 6 dicembre 2021 partecipano al primo di due workshop / In 10 anni Biennale College – Cinema ha prodotto 30 lungometraggi

Sono stati scelti i quattro progetti, provenienti da Azerbaijan, Finlandia, Kazakhstan, Iran, Italia, Usa, che accedono alle fasi di realizzazione dei film della 10a edizione (2021 – 2022) di Biennale College – Cinema. I quattro team, formati da un regista e un produttore, partecipano da oggi, venerdì 3, fino a lunedì 6 dicembre, al primo di due workshop. I lungometraggi realizzati parteciperanno alla 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia 2022.

Complessivamente, dalla prima edizione di Biennale College – Cinema annunciata a inizio 2012, la Biennale di Venezia in 10 anni ha finanziato direttamente, con 150mila euro ciascuno, 30 lungometraggi di registi emergenti a seguito di oltre duemila domande pervenute da tutto il mondo (e altri 20 lungometraggi sono stati prodotti con fondi propri). Dopo la première alla Mostra di Venezia, molti di questi lungometraggi sono stati presentati e premiati nel principali festival internazionali. Biennale College – Cinema è il laboratorio della Biennale che promuove nuovi talenti per il cinema affiancandoli a maestri, per la realizzazione di lungometraggi a micro budget (max 150mila euro).

Qui di seguito i quattro progetti selezionati, indicati in ordine alfabetico di titolo:

· A Family Fixed With Gold – regista Monica Dugo | produttrice Cinzia Rutson (Italia) – opera prima
· Banu – regista Tahmina Rafaella (Azerbaijan) | produttrice Katayoon Shahabi (Iran) – opera prima
· Mountain Onion – regista Eldar Shibanov (Kazakhstan) | produttrice Yuliya Levitskaya (Kazakhstan) – opera seconda
· Palimpsest – regista Hanna Västinsalo (Finlandia) | produttore Cyril Abraham (USA) – opera prima

I quattro team scelti parteciperanno a un ulteriore workshop dall’11 al 17 gennaio 2022. Questo darà il via alla realizzazione vera e propria di quattro lungometraggi a microbudget tramite un contributo della Biennale di 150mila euro ciascuno. I 4 film saranno presentati alla 79. Mostra di Venezia 2022.

I quattro progetti finali della 10a edizione 2021-22 sono stati scelti dopo il primo workshop fra 12 progetti selezionati da tutto il mondo. Questi gli altri progetti della selezione:

· Better Days under the Tall Simmering Sun
Opera prima – Dir: Claudia De Angelis | Prod: Mariagiulia Bocchini Padiglione (Italia)
· Deus Cherzat
Opera prima – Dir: Silvia Perra | Prod: Laura Biagini (Italia)
· La emperatriz
Opera prima – Dir: Agostina Gálvez (Argentina) | Prod: Victoria Marotta (Argentina)
· Once Upon a Time You Loved Me (già Milk & Honey)
Opera prima – Dir: Melissa Anastasi (Australia) | Prod: Bernadette Murray (Australia)
· Panah Khana
Opera prima – Dir: Seemab Gul (UK) | Prod: Abid Merchant (Pakistan)
· Problematik
Opera prima – Dir: Sifiso Khanyile (Sudafrica) | Prod: Tshego Molete Khanyile (Sudafrica)
· Resonance
Opera prima – Dir: Yordan Petkov (Bulgaria) | Prod: Vanya Rainova (Bulgaria)
· With Love and Squalor
Opera prima – Dir: Sogol Rezvani (Iran) | Prod: Kourosh Ataee (Iran)

Biennale College – Cinema, realizzato dalla Biennale di Venezia, ha il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione Generale Cinema. Si avvale della collaborazione accademica di Gotham Film & Media Institute (precedentemente conosciuto come IFP) e del TorinoFilmLab. Direttore è Alberto Barbera, Head of Programme Savina Neirotti.