USA Variety

Warner Chappell Music – ha acquisito i diritti di pubblicazione del catalogo di David Bowie

La Warner Chappell Music (WCM) e l’eredità di David Bowie hanno annunciato oggi che WCM ha acquisito i diritti di pubblicazione musicale globale del rivoluzionario catalogo di canzoni di Bowie.

L’accordo storico include l’intero corpus di lavori di Bowie, che comprende centinaia di canzoni che abbracciano la carriera di sei decenni dell’iconico artista e cantautore, inclusi pionieri come “Space Oddity“, “Changes“, “Life on Mars?“, “Ziggy Stardust“, “Starman“, “Rebel Rebel“, “Fame“, “Young Americans“, “Golden Years“, “Heroes“, “Ashes to Ashes“, “Modern Love“, “Let’s Dance“, “Dove siamo adesso?”, “Lazarus,” e molti altri. L’accordo comprende brani dei 26 album in studio di David Bowie pubblicato durante la sua vita, così come l’uscita postuma dell’album in studio, Toy. Include anche i due album in studio di Tin Machine, insieme a brani pubblicati come singoli da colonne sonore e altri progetti.

Nel fare l’annuncio, il co-presidente e CEO di WCM Guy Moot ha dichiarato: “Tutti noi della Warner Chappell siamo immensamente orgogliosi che la tenuta di David Bowie ci abbia scelto per essere i custodi di uno dei cataloghi più innovativi, influenti e duraturi in storia della musica. Queste non sono solo canzoni straordinarie, ma pietre miliari che hanno cambiato per sempre il corso della musica moderna. La visione e il genio creativo di Bowie lo hanno spinto ad andare oltre, liricamente e musicalmente, scrivendo canzoni che sfidavano le convenzioni, cambiavano la conversazione e diventavano parte del canone della cultura globale. Il suo lavoro ha abbracciato enormi successi pop e avventure sperimentali che hanno ispirato milioni di fan e innumerevoli innovatori, non solo nella musica, ma in tutte le arti, la moda e i media. Non vediamo l’ora di occuparci del suo ineguagliabile corpus di canzoni con passione e cura mentre ci sforziamo di costruire sull’eredità di questo straordinario essere umano.

Vorrei ringraziare tutti coloro che sono coinvolti nella realizzazione di questo meraviglioso accordo“, ha continuato Moot, compresi Bill Zysblat, Tom Cyrana e l’intero team Bowie di RZO, l’avvocato Allen Grubman e lo studio, nonché il nostro personale “Team Bowie ‘ composto dai colleghi della Warner Chappell Alice Aleksandrovich, Steve Butler, Michael LoBiondo e David Woirhaye

Questo accordo con WCM segue l’annuncio, lo scorso anno, di un accordo globale che abbraccia la carriera tra Warner Music Group (WMG) e le proprietà di Bowie attraverso il quale Warner Music ha concesso in licenza i diritti mondiali del catalogo di musica registrata di Bowie dal 1968. Con questo nuovo accordo con la Warner Chappell, WMG è ora la sede del lavoro di Bowie sia come cantautore che come artista discografico.

Il Co-Chair e COO di WCM Carianne Marshall ha osservato: “Questo fantastico patto per l’eredità di David Bowie apre un universo di opportunità per portare la sua musica straordinaria in nuovi luoghi dinamici. Questo non è solo un catalogo, ma una raccolta viva e respirante di canzoni senza tempo che sono potenti e risonanti oggi come lo erano quando furono scritte per la prima volta. Siamo stati lieti che la proprietà ereditata abbia ritenuto che la Warner Chappell avesse le conoscenze, l’esperienza e le risorse per prendere le redini e continuare a promuovere una collezione di questa statura. Tutti i nostri leader e dipartimenti globali sono incredibilmente entusiasti e pronti a lavorare con queste brillanti canzoni su più strade e piattaforme. E con entrambi i lati di WMG che ora rappresentano la carriera di Bowie, non potremmo essere preparati meglio per rappresentare questo illustre corpo di lavoro.

A nome della David Bowie Estate e di RZO, Allen Grubman ha aggiunto: “Siamo davvero gratificati dal fatto che il corpo musicale di David Bowie sarà ora nelle abili mani della Warner Chappell Music Publishing. Siamo sicuri che lo apprezzeranno e se ne prenderanno cura con il massimo livello di dignità“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: