Italia Musica Sinfonica Opera Lirica Variety

TEATRO alla SCALA – gli appuntamenti di gennaio, tra opera e balletto con I Capuleti e i Montecchi, La bayadère

TEATRO alla SCALA

GLI APPUNTAMENTI DI GENNAIO TRA
OPERA LIRICA, BALLETTO E MUSICA DA CAMERA

Due immortali storie d’amore aprono il 2022 d’opera e balletto del Teatro alla Scala. Il 18 gennaio, atteso debutto per la nuova produzione de I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini con Marianne Crebassa nella parte di Romeo e Lisette Oropesa nella parte di Giulietta. Sul podio torna Evelino Pidò, mentre per il regista Adrian Noble, già direttore artistico della Royal Shakespeare Company, è un debutto scaligero.

Dopo il caloroso successo del debutto il 21 dicembre, La bayadère di Rudolf Nureyev, titolo inaugurale della Stagione di Balletto, riprende gli spettacoli dal 25 al 29 gennaio con un’alternanza di protagonisti tra cui Svetlana Zakharova e i nostri primi ballerini e solisti.

la bayadere Timofej Andrijashenko e il corpo di ballo – ph Brescia e Amisano Teatr alla Scala

Per la stagione sinfonica, il 17, 19 e 20 gennaio Riccardo Chailly propone in accostamento le Prime sinfonie di Beetoven e Mahler, a cavallo fra l’anniversario del centenario dell’Orchestra della Scala e il quarantennale della Filarmonica.

Doppio appuntamento invece per i recital di canto: il 9 gennaio ascolteremo la coppia Waltraud Meier e Günther Groissböck in Lieder “viennesi” di Rott, Bruckner, Wolf (dai Mörike-Lieder) e Mahler (da Des Knaben Wunderhorn) ; il 30 gennaio Ekaterina Semenchuk torna al Piermarini dopo i successi di Chovanščina e Macbeth con un programma interamente russo, Addio a Pietroburgo di Glinka e i Canti e danze della Morte di Musorgskij.

Dettagli

I CAPULETI E I MONTECCHI

Vincenzo Bellini
Opera in due atti

Libretto di Felice Romani
Nuova Produzione Teatro alla Scala

Orchestra e Coro del Teatro alla Scala

Direttrice Speranza Scappucci
Regia Adrian Noble
Scene Tobias Hoheisel
Costumi Petra Reinhardt

Luci Jean Kalman
Coreografia Joanne Pearce

CAST
Romeo Marianne Crebassa
Giulietta Lisette Oropesa
Tebaldo Jinxu Xiahou
Lorenzo Michele Pertusi
Capellio Jongmin Park

Evelino Pidò ha dovuto sospendere per motivi legati all’emergenza sanitaria la sua partecipazione alla produzione dell’opera I Capuleti e i Montecchi di Vincenzo Bellini che avrebbe dovuto dirigere dal prossimo 18 gennaio e le cui prove si stanno svolgendo in questi giorni. Il Teatro alla Scala ringrazia Speranza Scappucci che si è resa disponibile a prendere il suo posto all’ultimo momento e che è già al lavoro con l’orchestra. Il debutto scaligero della direttrice italiana, dal 2018 alla testa dell’Opéra Royale de Wallonie, era previsto per il 2, 5 e 9 maggio con tre concerti con la Filarmonica per la Stagione Sinfonica del Teatro.
 
Un’ora prima dell’inizio di ogni recita, presso il Ridotto delle Gallerie, si terrà una conferenza introduttiva all’opera tenuta da Claudio Toscani.

La tragedia di Romeo e Giulietta e del loro amore contrastato dalle famiglie ha ispirato innumerevoli versioni, dall’opera al cinema. Una delle più suggestive porta la firma di Vincenzo Bellini, il meno rappresentato dei compositori del belcanto. Alla Scala I Capuleti e i Montecchi torna in una nuova produzione diretta da Speranza Scappucci che segna il debutto di Adrian Noble, per tredici anni direttore della Royal Shakespeare Company. Il cast schiera alcune delle voci belliniane di riferimento del nostro tempo.

LA BAYADÈRE

Ludwig Minkus
La produzione è stata registrata dalla RAI e trasmessa il 31 dicembre su Rai 5 e RaiPlay e sulla piattaforma digitale Medici Tv dal 25 dicembre.
Durata spettacolo: 2 ore e 41 minuti ca. incluso intervallo

PRIMO ATTO 46 minuti / Intervallo 20 minuti / SECONDO ATTO 40 minuti / Intervallo 20 minuti / TERZO ATTO 35 minuti

Nuova produzione Teatro alla Scala

Corpo di Ballo e Orchestra del Teatro alla Scala
Balletto in tre atti
Libretto di Marius Petipa e Sergej Kudekov

Coreografia e regia Rudolf Nureyev da Marius Petipa

Ripresa da Florence Clerc e Manuel Legris
Supervisione coreografica di Manuel Legris
Direttore Kevin Rhodes
Orchestrazione John Lanchbery

Scene e costumi Luisa Spinatelli
Assistente scene e costumi Monia Torchia
Luci Marco Filibeck
Artista ospite Svetlana Zakharova (28 gennaio 2022)

Rappresentata finora solo dal Balletto dell’Opéra di Parigi per cui fu creata nel 1992, La bayadère di Nureyev per la prima volta verrà messa in scena alla Scala, e con un nuovissimo allestimento di Luisa Spinatelli. Straordinario debutto per una produzione fastosa, ricchissima di virtuosismi e variazioni, che si conclude riportando il classico in tutta la sua purezza, nel candore del Regno delle Ombre, quadro che aprì la strada alla fortuna occidentale di questo balletto e all’astro splendente di Nureyev.

immagine di copertina
la bayadere Mick Zeni Maria Celeste Losa Nicoletta Manni Ggabriele Corrado
– ph Brescia e Amisano Teatro alla Scala