Cinema Italia Variety

CYRANO una lettera d’amore – il film girato in Sicilia a Noto dal regista Joe Wright con Peter Dinklage, Haley Bennett

CYRANO

una lettera d’amore da amare

Al cinema il film girato in Sicilia a Noto
dal regista Joe Wright
con Peter Dinklage, Haley Bennett, Kelvin Harrison Jr.

Nella tradizione dei classici film della MGM che celebrano il romanticismo dal punto di vista liristico e visivo, il pluripremiato regista Joe Wright (Darkest Hour, Anna Karenina, Espiazione, Orgoglio e pregiudizio) orchestra un talentuoso ensemble di attori che interpretano l’epica storia d’amore sul grande schermo Cyrano. Questo nuovo audace adattamento, sceneggiato da Erica Schmidt e girato in splendidi luoghi italiani, reinventa la storia senza tempo di arguzia, coraggio e amore. La colonna sonora e le canzoni sono di Bryce e Aaron Dessner dei The National, e Matt Berninger e Carin Besser. Nel ruolo del protagonista, Peter Dinklage (vincitore dell’Emmy® Award per Il Trono di Spade) fa suo l’iconico personaggio.

Cyrano de Bergerac (interpretato da Mr. Dinklage) è un uomo in anticipo sui tempi. Abbagliante per tutti, sia con feroci giochi di parole in una giostra verbale o con brillanti giochi di spada in un duello, il sano e cordiale Cyrano esulta in galanteria ed è sempre pronto per una sfida. Tranne che nelle questioni di cuore; solo lì ciò che il suo amico e commilitone della venerata Guardia del Re, Le Bret (Bashir Salahuddin di A Simple Favor), definisce il “fisico unico” di Cyrano lo inibisce.

Deve ancora dichiarare i suoi sentimenti per la luminosa Roxanne (Haley Bennett di Hillbilly Elegy); un’amante della letteratura e un intelletto feroce, Roxanne è stata una devota amica di Cyrano sin dai tempi della loro città natale. È stato segretamente innamorato di lei per tutta la sua vita adulta, ma è anche convinto che il suo aspetto lo renda indegno del suo amore. Dal suo punto di vista, Roxanne cerca di manifestare sia la vera storia d’amore che un futuro autodeterminato; nel suo prepotente e ricco corteggiatore, il potente duca De Guiche (Ben Mendelsohn di Captain Marvel), lei non riesce a vedere nessuno dei due.

Poi, una volta che Roxanne incrocia gli occhi con Christian (Kelvin Harrison Jr. di The Trial of the Chicago 7) appena arrivato, recluta della Guardia del Re, è amore a prima vista. Christian è focoso ma combattuto, brillante ma tormentato dal dubbio. Roxanne supplica Cyrano di prometterle che veglierà e proteggerà Christian. Cyrano lo fa e incoraggia Christian a corteggiare Roxanne con lettere d’amore, scoprendo immediatamente che Christian dovrà avvalersi delle sincere capacità di scrittura di Cyrano.

C_04085_R (ctr-r.) Haley Bennett stars as Roxanne and Monica Dolan as Marie in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Così facendo, Cyrano potrà finalmente esprimere i suoi veri sentimenti a Roxanne, anche se tramite qualcun altro; catturato in un triangolo amoroso nascosto, Cyrano trova il suo enigma allo stesso tempo irritantemente divertente e malinconicamente agrodolce. Eppure si dà disinteressatamente a se stesso per ispirare Christian e responsabilizzare Roxanne l’una verso l’altra, anche se i tamburi di guerra un tempo lontani diventano più forti. Insieme e separatamente, sperimenteranno tutti le vette della felicità, le profondità della disperazione e destini al di là di ciò che ciascuno avrebbe potuto immaginare per se stessi, mentre una sinfonia di emozioni avvolge gli spettatori con parole, musica e bellezza in Cyrano.

Dichiarazione del regista Joe Wright

Eravamo in lockdown nazionale da quasi quattro mesi quando, il 28 giugno 2020, ho ricevuto l’ultima bozza di un film con musica, che stavo sviluppando da oltre due anni, chiamato Cyrano. Più tardi quel giorno ho chiamato Eric Fellner alla Working Title e gli ho detto: “È pronto. Dobbiamo farlo ora“. Avevo le idee chiare su come fare il film. Sapevo dove, come e come sarebbe stato. Sapevo di cosa si trattava. Potevo vederlo. Ero veramente eccitato. Creeremmo la nostra bolla sull’isola di Sicilia. I primi tre atti della struttura in cinque atti sarebbero stati girati in una città barocca di fine Seicento chiamata Noto. Useremmo ogni angolo di quel posto incredibile e se non fosse stato lì non lo avremmo girato.

Il film è una fantasia di un periodo, da qualche parte tra il 1640 e il 1712. I costumi sono interpretazioni moderne di abiti d’epoca, tanto Alexander McQueen quanto Jean-Antoine Watteau. La macchina da presa ha un senso di libertà, una fluidità molto meno formale di qualsiasi mio lavoro recente. Il film è anarchico, una celebrazione irriverente della vita e una lettera d’amore da amare. Trasportiamo il nostro pubblico in un luogo dove la vita era di nuovo bella. E poi ci dirigevamo verso l’Etna, un vulcano vivo, e giravamo la sequenza della guerra a 16.000 piedi sul livello del mare (di certo la scelta più pratica della mia carriera). Infine, l’ultimo atto del film si è ridotto a uno stile quasi minimalista, semplice come “ti amo“. Una specie di paradiso.

Sapevo anche come sarebbe suonato. Tutto il canto è dal vivo. è intimo, dovremmo sentire il loro respiro, le piccole imperfezioni che ci spezzano il cuore. Non c’è stata la fanfara prima di una canzone. Gli attori, senza fiato, passavano senza soluzione di continuità dal discorso alla canzone e viceversa. La musica è sempre stata una parte enorme della mia vita e della mia arte; ora gli ho dato pieno sfogo. Inutile dire che Eric mi considerava pazzo. Nessuno l’avrebbe finanziato adesso. Nessuno stava facendo niente. Il mondo era chiuso. E così iniziò la produzione più pazza della mia carriera.

Ma in tempi di crisi noi, come narratori, abbiamo la responsabilità di riunire la nostra comunità, grande o piccola che sia, attorno al proverbiale falò e cercare di aiutarli a guarire. Lo facciamo usando il potere della nostra immaginazione per raccontare storie di verità emotiva. Per offrire loro la luce quando il mondo sembra impenetrabilmente buio. Offrire un luogo in cui connettersi alle proprie emozioni e un canale per esprimerle. Un luogo di bellezza, forse bellezza in un mondo brutto. Un luogo senza cinismo né ironia. Un luogo di amore e compassione.

C_03065_RC Haley Bennett stars as Roxanne and Kelvin Harrison Jr. as Christian in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Ho sempre amato il dramma. Tutti i miei film hanno posto la stessa domanda centrale: “Come mi connetto con gli altri e perché così spesso non riesco a farlo?” Il dramma, per me, è un tentativo di connettersi con gli altri e allo stesso tempo un’espressione della difficoltà nel farlo.

In quel giorno di giugno del 2020, mentre sedevamo in isolamento, mi sembrava che ciò di cui avevamo più bisogno fosse una semplice connessione umana. Cyrano doveva essere fatto. Tutti e tre i personaggi centrali del film stanno tentando di connettersi e non ci riescono. Tutti e tre sono innamorati ma si sentono indegni dell’amore che cercano. Il loro senso di sé si mette in mezzo. Eppure il tentativo è tutto.

Possa tu trovare la persona che ami e dirglielo.

C_05798_R Peter Dinklage stars as Cyrano, Haley Bennett as Roxanne and Kelvin Harrison Jr. as Christian in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Autunno e dopo in Italia

La location in Italia che la scenografa Sarah Greenwood aveva descritto al regista Joe Wright nel 2018 era la città di Noto, nell’isola della Sicilia nel sud dell’Italia. Ricorda: “Ero in Sicilia a cercare un altro lavoro e siamo andati a Noto per i suoi cannoli, che erano consigliati. I cannoli erano meravigliosi, ed ecco questo fantastico posto barocco. A Noto, quando il sole tramonta, hai questa tonalità rosa assolutamente sbalorditiva. È come se fossi in una città fantastica, eppure è completamente reale

La decoratrice di scenografie Katie Spencer, le cui numerose nomination agli Oscar® sono state tutte insieme a Greenwood per il loro lavoro insieme, è salita a bordo sin dalla prima volta che si è riunita con lei per Wright. Abituandosi all’ambiente, Spencer ha scoperto checon un posto squisito come Noto, devi sapere quando non metterci troppo; a volte non ci metti niente. Tutto il lavoro che abbiamo svolto insieme per Joe mostra profondità e dettagli e l’apertura alla collaborazione, che è sempre l’esperienza con Sarah

Greenwood riflette: “Poiché abbiamo una scorciatoia e la fiducia insieme, spingiamo sempre noi stessi e il nostro team – e il nostro budget – oltre i limiti“.

Quando la produzione iniziò il lavoro di preparazione a Noto e dintorni, Spencer scoprì checi siamo innamorati tutti della Sicilia e della sua crudezza, del suo splendore. A causa della pandemia globale, le strade si sono svuotate e mi sono sentito come se fossimo nell’Italia di anni fa“.

Allo stesso tempo, la vita dei residenti di Noto era andata avanti e si erano rifugiati sul posto e ora accoglievano il cast e la troupe. “Le attività commerciali e i ristoranti erano chiusi, ma sembrava importante per le persone qui conoscere i loro vicini, conoscere tutti nel loro quartiere“, osserva Bashir Salahuddin, che interpreta il capitano della Guardia Reale Le Bret. Al suo arrivo, fu subito colpitodai vicoli lastricati e dalle strade così strette; Sentivo che dovremmo essere tutti su una Vespa, ma in qualche modo il nostro team di trasporto ha messo dei camion in giro…L’architettura antica è bellissima. Stando in una stanza e mi sono reso conto che qualcun altro era stato lì prima, 200 o 300 anni fa, guardando la stessa pietra

Il direttore della fotografia Seamus McGarvey aggiunge che “il colore delle pietre di Noto faceva parte del modo in cui le location ci guidavano. Vivo in Italia, quindi è stata una gioia lavorare in questo Paese. Joe è un tale direttore visivo, quindi abbiamo sempre un’ottima collaborazione. Le prime conversazioni che abbiamo sono proprio una democrazia delle idee; c’è comunicazione fin dall’inizio tra tutti i dipartimenti

C_00819_R Actor Haley Bennett and crew members on the set of Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Le idee sono state scambiate tra Wright, McGarvey, Greenwood e Spencer – e i nuovi partner creativi di questi collaboratori di lunga data; Il truccatore premio Oscar® Alessandro Bertolazzi (di Suicide Squad), l’hair designer Siân Miller (Eternals) e il costumista candidato all’Oscar® Massimo Cantini Parrini (Pinocchio) si sono tutti uniti al collettivo di registi. “Si tratta di discussioni che accadono insieme sui periodi di tempo del film, sulla grafica e sulle trame“, afferma McGarvey. “La Sicilia ha portato Massimo e Sarah in tinte particolari e sicuramente ha influenzato anche la mia fotografia.”

Parrini aggiunge che lui, Miller e Bertolazzihanno lavorato fianco a fianco, scambiandosi idee perché ci fosse coerenza nelle immagini; era come una sinfonia dei nostri reparti. Alessandro ed io avevamo lavorato insieme al [film] Ofelia, e ho dato il suo nome alla produzione mentre cercavano il dipartimento [capo]”.

Il produttore Eric Fellner riferisce che Parrini stesso è stato consigliato al progetto da un amico e collega produttore, Jeremy Thomas, che “aveva lavorato con Massimo su Pinocchio [nominato all’Oscar®] e che mi ha detto: ‘Sarai entusiasta [con lui].’ E Jeremy si sbagliava; eravamo più che entusiasti“.

Parrini rivela: “Ho sempre considerato questa storia d’amore una delle più belle mai scritte. Amo il cinema di Joe e ha aggiunto ancora più romanticismo e poesia; Credo che gli spettatori al cinema debbano essere portati in un viaggio ed entrare in questa storia. Così ricevere questa chiamata [a lavorare su Cyrano] è stato davvero un sogno per me diventato realtà, e ho avuto grande libertà con i costumi; Joe è appassionato e ben informato sull’argomento del design dei costumi e mi sono sentito completamente a mio agio con lui e in grado di esprimermi“.

In confronto, quando Miller ha ricevuto la chiamata che l’invitava a unirsi al team creativo di Cyrano, era pronta a iscriversi perché “per me Joe Wright è un grande regista e qualcuno che ho sempre ammirato. Il concetto della sceneggiatura di Erica Schmidt di inserire questa famosa storia poetica in un contesto con musica e canzoni è stato molto eccitante, ed è tutto incentrato sul significato dell’amore“.

Bertolazzi è rimasto colpito comeè una storia d’amore senza confini; dopo aver letto la sceneggiatura ero ancora più entusiasta del progetto. Ho trovato una grande chimica su Cyrano. Il lavoro di Massimo è stupendo. È una cosa importante essere in un posto come Noto, dove sembra che tu abbia viaggiato nel passato; che ha ispirato e influenzato il mio lavoro su questo film”.

Il responsabile di produzione dell’unità Guido Cerasuolo osserva: “Joe Wright ha chiesto di provare a lavorare fuori dai soliti binari e andare per luoghi straordinari che offrissero qualcosa; sappiamo che la storia è un capolavoro, ma Joe voleva che fosse fresca. Entro una settimana, abbiamo trovato forse il 90 percento dei luoghi che vedrai nel film. La gente di Noto, e il suo sindaco, ci hanno dato tutta la flessibilità necessaria

Avevamo una vasta gamma di posizioni. Ci hanno dato le chiavi della città”, conferma Fellner. “Il sindaco, l’ambasciatore culturale, il capo della polizia e il sostegno della comunità ci hanno aperto tutte le porte“. Molti residenti di Noto hanno trovato lavoro su Cyrano come extra.

Un altro residente di Noto ha trovato rifugio – con la sceneggiatrice Erica Schmidt e l’attore protagonista Peter Dinklage, che “ha adottato un cucciolo senzatetto che aveva un mese e viveva sotto un cespuglio sulla nostra strada [dove stavamo]“, dice Schmidt. Dopo aver ricevuto le cure cliniche del cane, la coppia l’ha chiamata Roxanne (dal nome del personaggio femminile principale della storia) e, dopo che la produzione è stata completata, l’ha riportata a casa negli Stati Uniti per vivere con altri cani randagi che hanno accolto.

Altre risorse naturali di Noto andavano dagli edifici alla luce solare. Il settecentesco Palazzo Castelluccio, ora di proprietà e restaurato dal regista Jean-Louis Remilleux, offriva “la giusta combinazione di casa e palazzo“, afferma Cerasuolo. “Il restauro è stato fatto con gusto personale, qualcosa che altri palazzi non hanno più perché o non sono stati restaurati o sono stati restaurati più come un hotel o un museo.”

Jean-Louis ci ha permesso di entrare, ed è lì che abbiamo filmato Roxanne [interpretata da Haley Bennett] a casa nel suo appartamento”, osserva Greenwood.

C_00740_R Haley Bennett stars as Roxanne in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Anche quando una città vicina ha fatto cenno con quella che sembrava essere una strada ideale per la residenza di Roxanne, il viale di Trigona a Noto era pronto per i suoi primi piani. L’unico no-go era, ironia della sorte, uno spazio teatrale preesistente. Greenwood spiega: “C’è un bel teatro a Noto che si basa su un teatro del 18° secolo – costruito un secolo dopo – ma sembrava troppo vincolante; Joe non pensava che potesse diventare abbastanza rumoroso!

Wright spiega: “Quello che desideravo disperatamente era il senso della gioia di un grande gruppo di persone che stavano insieme in un’esperienza condivisa; Mi mancava e sapevo che ci mancava a tutti“.
Bennett rivela: “La nostra produzione è stata innovativa, mettendo insieme sostanzialmente una compagnia teatrale. Non si trattava solo di essere preoccupati per il COVID o di essere intelligenti riguardo ai costi; come fa una compagnia teatrale, usi gli stessi artisti di sottofondo che cantano e ballano in scene diverse”.

Il teatro sullo schermo è stato costruito all’aperto da zero in un cortile locale e la sequenza è stata girata a novembre. La produzione ha chiamato il locale I Nicolaci, in onore di una famiglia locale. Altri punti di riferimento di Noto che sono entrati a Cyrano includevano la cattedrale di San Francesco di quasi 300 anni, che è la Chiesa di San Francesco d’Assisi. “Noto è un gioiello senza tempo”, afferma Parrini.Le location sono state girate in un modo innovativo e meraviglioso e il team di scenografi unisce scenografie e paesaggi senza soluzione di continuità“.

Non lontano da Noto si trova Siracusa; la traduzione inglese di quest’ultimo è Syracuse, che secoli dopo divenne il nome di una città dello Stato di New York. Siracusa ha un forte punto di riferimento, Castello Maniace, che divenne la guarnigione di Cyrano dove i soldati della Guardia del Re si sistemano e si addestrano. Greenwood osserva: “È lì dal X secolo e gli ultimi abbellimenti erano probabilmente di epoca napoleonica. Ha grandezza e peso; c’è ancora quel bel colore della pietra a Noto, ma lì presenta uno stato d’animo diverso“.

Sebbene non sia stato interamente girato in sequenza da una scena all’altra, Cyrano è stato girato con le sue tre ambientazioni distinte indipendenti sia nell’ordine di ripresa che di narrazione. Il programma delle riprese di 11 settimane è stato programmato per spostarsi da Noto in altre aree della Sicilia; la guarnigione è la prima di numerose location che drammatizzano cinematograficamente la progressione dei personaggi principali della storia. “Questo diventa un contrasto molto drammatico”, commenta Cerasuolo.Passiamo dalla parte principale barocca e dorata del film a un luogo più oscuro in seguito.

C_04006_RC Peter Dinklage stars as Cyrano in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Il concetto era che la combinazione di colori fosse sbiadita in nero, una volta che il tempo di guerra avrebbe inviato i personaggi su un campo di battaglia di No-Man’s-Land. La produzione si è trasferita sull’Etna, il vulcano attivo della Sicilia, e sul suo perimetro. Spencer si meraviglia: “L’Etna è crudo e bello, austero e sorprendente. Per prima cosa abbiamo costruito quello che abbiamo chiamato il campo degli eroi, il reggimento di Cyrano, proprio in cima; la nostra fantastica squadra di preparazione ha piantato tende su rocce laviche.” Dopo essere arrivato fino alla fine del 2020, il cast e la troupe di 300 persone erano ormai ben preparati per girare quelle che sarebbero state le scene fisicamente più intense. “Parti del nostro cuore erano in Sicilia“, dice Greenwood.Sono state riprese difficili, ma tutti erano pronti“. La natura, tuttavia, aveva altri piani. “Siamo stati inseguiti giù per la montagna“, riferisce Greenwood. “Dall’alto in basso, in mezzo, in basso“. L’implacabile conseguenza? “Così tanta pioggia e neve che abbiamo dovuto spostare i nostri set lungo le piste“, sospira il produttore Guy Heeley. Mentre la componente di ceneri e fumi del vulcano era stata presa in considerazione nella pianificazione preliminare e in effetti per la combinazione di colori spogliata, le precipitazioni eccessive erano del tutto inaspettate. “Ci hanno assicurato che non c’è neve lassù, forse [mesi dopo] a febbraio, sicuramente andrà tutto bene”, dice Wright, ancora incredulo al ricordo. “Una settimana prima dell’inizio delle riprese, è caduta la nevicata più pesante degli ultimi 20 anni“.

Heeley racconta: “Abbiamo avuto una pioggia così torrenziale che abbiamo dovuto spostare l’unità nella nostra posizione al riparo dalle intemperie, che era a valle. Poi si è congelato così tanto – con un vento freddo di meno 15 gradi – che non potevamo accedere alla strada, quindi abbiamo dovuto far salire camion speciali per far uscire l’unità. I set sono stati spazzati via, i set sono stati coperti di neve“.

Per non essere eclissato, il vulcano eruttò e la neve fu presto mescolata alla fuliggine. Wright dice: “Era quasi come se l’Etna stessa cercando di tirarci fuori. Ma abbiamo prevalso“. Parrini aggiunge: “Non ero mai stato sull’Etna, ed era come cavalcare un drago che sputava!

C_04766_RC Peter Dinklage stars as Cyrano and Bashir Salahuddin as Le Bret in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

La nostra squadra di preparazione ha dovuto tirare fuori tutto“, dice Spencer.Le tende sono marcite, alcune cose erano scomparse. Il campo doveva essere rifatto più in basso, anche se eravamo ancora in alto, e questo è stato mentre creavi le tue strade per arrivarci, forgiando la strada per girare.’Greenwood osserva: “Ai nostri occhi, avevamo un’affermazione così forte con la visuale del nero per il campo e il campo di battaglia. Il concetto di nero doveva passare al bianco e poi al grigio, e Joe e Seamus hanno dovuto abbracciarlo“. “Ci siamo riusciti”, aggiunge McGarvey. “La scarsa luce invernale era semplicemente straordinaria, dove normalmente può essere spietata.”

Nonostante il tempo senza precedenti, l’attore Kelvin Harrison Jr. (nel ruolo di Christian) afferma che L’Etna è stata la migliore [posizione] delle riprese per me, con i suoi panorami e le nostre battaglie a palle di neve, dove ho potuto lavorare sul mio lancio… Vivevamo e cenavamo tutti insieme; sembrava davvero un’avventura“. “Le nostre comparse sono state fantastiche in tutto questo“, afferma Heeley.E i nostri attori hanno interpretato – e cantato – le loro scene in modo incredibile. Quando ci siamo riuniti l’ultimo giorno lì, ci siamo sentiti benedetti”. “Sarà così commovente“, dice Spencer delle sequenze in tempo di guerra.

C_06885_RC Kelvin Harrison Jr. stars as Christian in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Una lettera d’amore per amare

Non mi aspettavo quanto umorismo ci sarebbe stato in Cyrano“, osserva la decoratrice di set Katie Spencer. “Ma proprio come i passaggi alle canzoni fanno parte del nostro pezzo, l’umorismo viene fuori da quella che è una storia emotiva, che può farti piangere”. ”La dinamica tra il triumvirato dei nostri Cyrano, Roxanne e Christian rende questa storia potente e appassionata”, aggiunge la scenografa Sarah Greenwood.

L’attore Kelvin Harrison Jr. osserva: “Scriviamo o parliamo di amore, ma le azioni parlano più delle parole. Per il punto in cui ci troviamo nel mondo in questo momento, Cyrano ha un messaggio che è ancora vero oggi“. ”Spero che il film dia alle persone l’opportunità di perdersi in un mondo in cui non sono mai state prima e di provare gioia e amore in un modo che le persone hanno perso”, aggiunge il produttore Eric Fellner.

Il costumista Massimo Cantini Parrini aggiunge: “Cyrano dovrebbe essere visto su un grande schermo in un teatro per la bellezza che raffigura e trasmette; puoi entrare nella storia e farne parte, specialmente con la musica unica”.

Cyrano immerge il pubblico in un’esperienza deliziosa e commovente, un’epica storia d’amore“, afferma l’attrice Haley Bennett. È anche una storia riconoscibile di persone – con difetti – che vogliono essere viste ed essere ascoltate”. Spiegando questi ultimi impulsi, la sceneggiatrice Erica Schmidt crede che cantare di amore e angoscia con un grande desiderio romantico continua a essere rilevante mentre il mondo continua a cambiare”.

C_06811_RC Haley Bennett stars as Roxanne and Ben Mendelsohn as De Guiche in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Non è cambiato nulla nell’amore“, ricorda l’attore Peter Dinklage.L’amore potrebbe metterti nei guai, ma dovrebbe sempre essere la tua guida. Cyrano sta cercando di dirti che cos’è l’amore se non l’onestà, essere onesto con qualcuno; glielo devi se ami davvero”.

Il regista Joe Wright spera che il pubblico che vive in un mondo alterato da una pandemia risponda al fatto che il suo cast e la troupe trasmettano la “gioia, gentilezza e tenerezza” della storia e le profonde verità emotive che vengono tramandate di generazione in generazione.

Spero che lo spettatore riceva il mio amore attraverso questo film, e ho cercato di fare un film privo di cinismo o ironia. Cyrano è una lettera d’amore da amare“.

C_02909_RC Haley Bennett stars as Roxanne and Monica Dolan as Marie in Joe Wright’s CYRANO A Metro Goldwyn Mayer Pictures film Photo credit: Peter Mountain © 2021 Metro-Goldwyn-Mayer Pictures Inc. All Rights Reserved.

Cyrano Cast

Cast: Peter Dinklage, Haley Bennett, Kelvin Harrison Jr.,
Ben Mendelsohn, Bashir Salahuddin, Monica Dolan
Casting Director: Nina Gold
Co-Producer: Cass Marks
Choreography by Sidi Larbi Cherkaoui
Music Supervisor: Becky Bentham
Music by Bryce Dessner & Aaron Dessner
Costume Designer: Massimo Cantini Parrini
Costume Designer — Roxanne Costumes: Jacqueline Durran
Film Editor: Valerio Bonelli
Production Designer: Sarah Greenwood
Director of Photography: Seamus McGarvey, ASC, BSC
Executive Producers: Erica Schmidt, Sarah-Jane Robinson, Sheeraz Shah, Lucas Webb,
Matt Berninger, Carin Besser, Aaron Dessner, Bryce Dessner, Kevin Ulrich,
Aaron L. Gilbert, Jason Cloth
Based on the stage musical adapted and directed by Erica Schmidt
from Cyrano de Bergerac by Edmond Rostand;
Music by Aaron & Bryce Dessner, Lyrics by Matt Berninger & Carin Besser

Screenplay by Erica Schmidt
Produced by Tim Bevan, Eric Fellner, Guy Heeley
Directed by Joe Wright

MARCHE POUR LES TROMPETTES H. 547/1
Written by Marc-Antoine Charpentier
Performed by Hervé Niquet, Le Concert Spirituel
Courtesy of Glossa / Note 1 Music GmbH

SONGS
Music Written by Aaron Dessner and Bryce Dessner
Lyrics Written by Matt Berninger and Carin Besser

”SOMEONE TO SAY”
Performed by Haley Bennett, Beverly Rudd,
Katy Owen, Giles King & Chorus
“WHEN I WAS BORN”
Performed by Peter Dinklage & Chorus
“MADLY”
Performed by Peter Dinklage
“YOUR NAME”
Performed by Peter Dinklage
“SOMEONE TO SAY REPRISE”
Performed by Kelvin Harrison Jr. & Chorus
“EVERY LETTER”
Performed by Peter Dinklage, Haley Bennett
& Kelvin Harrison Jr.
“I NEED MORE”
Performed by Haley Bennett & Chorus
“OVERCOME”
Performed by Peter Dinklage & Haley Bennett
“WHAT I DESERVE”
Performed by Ben Mendelsohn
“CLOSE MY EYES”
Performed by Kelvin Harrison Jr., Glen Hansard
& Sam Amidon
“WHEREVER I FALL”
Performed by Glen Hansard, Sam Amidon,
Scott Folan & Chorus
“NO CYRANO”
Performed by Peter Dinklage & Haley Bennett
“SOMEBODY DESPERATE”
Written by Matt Berninger & Bryce Dessner
Performed by Matt Berninger, Aaron Dessner, Bryce Dessner & Víkingur Ólafsson
Víkingur Ólafsson appears courtesy of Deutsche Grammophon
Soundtrack Available on Decca Records

Production Insurance Provided by HUB INTERNATIONAL INSURANCE SERVICES INC.
Italian Production Services by MESTIERE CINEMA S.R.L.
Thanks to the CITY OF NOTO AND ITS RESIDENTS
MAYOR OF NOTO
NOTO FILM COMMISSION
REGIONE SICILIA
CITY OF SCICLI
CITY OF CATANIA
CITY OF SIRACUSA
PARCO DELL’ETNA
SOPRINTENDENZA BENI CULTURALI E ARTISTICI SIRACUSA
FUNIVIA DELL’ETNA
GRUPPO GUIDE ALPINE ETNA SUD
PALAZZO CASTELLUCCIO, NOTO
SHANGRILA ANTIQUE
A very special thanks to all those who helped complete this film during a global pandemic