concerti UK Variety

BRIT Awards – in diretta su YouTube tra le performance Doja Cat, Ed Sheeran, Liam Gallagher

BRIT Awards

in diretta su YouTube tra le performance di

Doja Cat, Ed Sheeran, Liam Gallagher

I BRIT Awards con Mastercard annunciano la prima ondata di artisti che si esibiranno per la cerimonia dei BRIT Awards del 2022, che si terrà martedì 8 febbraio, in diretta dall’arena O2, trasmessa esclusivamente su ITV e ITV Hub e trasmessa in streaming per gli spettatori non britannici tramite The BRITs’ Canale Youtube.

Ad esibirsi davanti a milioni di fan e spettatori saranno Dave, Doja Cat, Ed Sheeran, Holly Humberstone, Liam Gallagher e Little Simz, in quello che sarà un altro spettacolo monumentale per celebrare il meglio della musica britannica e internazionale.

Con Omicron che continua a presentare molte sfide in termini di pianificazione, gli organizzatori stanno lavorando 24 ore su 24 per mettere insieme il miglior spettacolo possibile e i BRITs continueranno a fare da apripista in termini di organizzazione di un evento di musica dal vivo in sicurezza mentre il Regno Unito naviga nei continui effetti della pandemia di Covid-19.

Agli artisti, ai candidati e a tutti gli ospiti verrà chiesto di mostrare un test LFT negativo all’arrivo alla sede, e quest’anno ai fan verrà offerto di acquistare posti a platea sul piano dell’arena, dove anche gli artisti nominati prenderanno posto in un’area esclusiva. I BRIT quest’anno stanno lavorando con Blue Light Tickets, dove i servizi di emergenza sono invitati a partecipare a una votazione per partecipare allo spettacolo, a seguito della donazione dei biglietti ai lavoratori in prima linea del SSN nel 2021.

Il pubblico non sarà socialmente distanziato ma verrà chiesto di indossare le maschere quando non mangiano o bevono o al loro posto. Saranno tenuti a seguire le linee guida del governo esistenti durante il viaggio verso la sede e ad aderire alle regole stabilite dagli organizzatori dell’evento.

Il live streaming, che sarà ospitato esclusivamente su YouTube per il nono anno consecutivo, darà agli spettatori non britannici un posto in prima fila per tutte le esibizioni live, oltre a dare loro accesso al tappeto rosso e al backstage, con host che saranno annunciati a breve.

Mo Gilligan si prepara a presentare BRIT Awards 2022

Nominato per Artist of the Year, Mastercard Album of the Year, Song of the Year e Hip Hop/Grime/Rap Act, Dave torna ai BRITs dopo la sua vittoria allo spettacolo del 2020 per Mastercard Album of the Year (per il suo album di debutto n. ‘Psychodrama’) e un’affascinante performance di ‘Black’. Il poliedrico rapper, interprete, cantautore, produttore e attore ha pubblicato il suo secondo album We’re All Alone In This Together l’anno scorso ottenendo il plauso della critica universale, diventando la settimana 1 più venduta in 2 anni (ottobre 2019-ottobre 2021), seduto al primo posto per 2 settimane e diventando il più grande venditore del terzo trimestre. Santan Dave ha recentemente superato 1 milione di vendite di album in tutto il mondo e 3 miliardi di stream.

A fare la sua prima esibizione nel Regno Unito e il debutto ai BRIT sarà la Global Superstar Doja Cat per celebrare le sue due nomination ai BRIT. Doja Cat è la star femminile dell’R&B e dell’hip-hop più venduta dell’anno scorso, avendo ottenuto riconoscimenti e nomination ai premi su tutta la linea, inclusi tre singoli nella Top Ten.

Un altro performer britannico dominatore del mondo con quattro nomination quest’anno, Ed Sheeran si esibirà alla cerimonia, dopo un altro anno da record nelle classifiche britanniche e internazionali. Il suo quinto album in studio, = (equal) , è stato pubblicato l’anno scorso insieme ai singoli in cima alle classifiche “Bad Habits“, “Shivers” e “Merry Christmas“, la collaborazione natalizia con Elton John. La quarta esibizione dei BRITs di Ed sarà seguita da un tour negli stadi nel Regno Unito e in Irlanda in primavera/estate, comprese cinque serate allo stadio di Wembley a Londra.

La vincitrice di BRITs 2022 Rising Star Holly Humberstone presenterà in anteprima la sua musica al suo pubblico più numeroso, avendo vinto il prestigioso premio alla fine dell’anno scorso e seguendo le orme di Griff e Celeste che si sono esibiti nei BRIT dopo aver vinto il premio Rising Star in precedenza. Battendo la concorrenza di Bree Runway e Lola Young, nell’ultimo anno la star del pop alternativo ha raccolto oltre 200 milioni di stream globali fino ad oggi, oltre ad essere stata selezionata per BBC Sound del 2021 e il premio Ivor Novello Rising Star.

Dopo la sua emozionante esibizione ai BRITs 2018, il re del Rock’n’Roll Liam Gallagher tornerà per quello che è destinato a essere un altro momento memorabile, prima dell’uscita del suo terzo album in studio in arrivo a fine primavera e di due grandi spettacoli da headliner di Knebworth a giugno. I suoi primi due album da solista sono andati entrambi al numero 1 nel Regno Unito al momento del rilascio.

Simbiatu Ajikawo, alias Little Simz, con sede a Londra, si stava già costruendo lentamente e costantemente una reputazione come uno dei talenti migliori e più brillanti della sua generazione fino a quando l’anno scorso Sometimes I Might Be Introvert è arrivato e ha cambiato completamente il gioco. Acclamato come un classico istantaneo, ha fatto esplodere Simz da eroe di culto a superstar internazionale durante la notte, arrivando al numero 4 nella classifica ufficiale degli album del Regno Unito, guadagnandosi quattro nomination BRIT, con cenni come Artista dell’anno, Mastercard Album of the Year, Hip Hop/Grime/Rap Act e Best New Artist, e facendo di lei la prima donna a fare il tutto esaurito in tre spettacoli da headliner alla leggendaria Brixton Academy. Little Simz: “Grazie BRIT. È un onore essere nominato per 4 BRIT Awards e non vedo l’ora di esibirmi anche nella serata. Sono così felice e grato che la musica si sia connessa e risuonata. Congratulazioni a tutti i nominati. Simz x

Le nomination per i BRIT Awards di quest’anno sono state svelate prima di Natale, con i nomi di cui sopra uniti da artisti tra cui Coldplay, Billie Eilish, Olivia Rodrigo, Central Cee e Little Mix che si daranno battaglia per un prestigioso BRIT. I BRIT Awards 2022 saranno presentati da Mo Gilligan, con Clara Amfo e Maya Jama che presenteranno lo spettacolo sul red carpet dei BRIT Awards su ITV2.

Mastercard torna come partner principale per il 24° anno dopo aver supportato i BRIT per oltre due decenni, avvicinando i titolari della carta alla musica attraverso una gamma di esperienze di Priceless BRITs. Quest’anno, Mastercard continuerà a sponsorizzare per la seconda volta l’ambito premio Mastercard Album, nonché Song of the Year con Mastercard ed è orgogliosa di continuare a connettere le persone a possibilità inestimabili.

YouTube Shorts è il partner ufficiale per la musica digitale e avvicinerà i fan ai BRIT come mai prima d’ora. In quanto sede del live streaming ufficiale su YouTube, il pubblico di tutto il mondo potrà assistere allo svolgersi dell’intero viaggio dei BRIT, dalle nomination, alla rincorsa, ai premi stessi e alle successive esibizioni on demand. In un’emozionante prima volta, i fan potranno anche guardare filmati esclusivi dietro le quinte della notte su YouTube Shorts, una nuova esperienza video in formato breve direttamente su YouTube, oltre ad ascoltare le playlist dei loro artisti preferiti su YouTube Music . YouTube Shorts sponsorizza il premio Artista dell’anno 2022.

I BRIT Awards 2022 con Mastercard si svolgono martedì 8 febbraio presso l’arena O2, trasmessa esclusivamente su ITV e ITV Hub e ospitata da Mo Gilligan.