Cinema Eventi Culturali USA Variety

Sundance Film Festival 2022 – i premi assegnati tra i titoli Framing Agnes, The Territory, Girl Picture

Sundance Film Festival 2022

ecco i premi assegnati tra i titoli

Framing Agnes, The Territory, Girl Picture

Dopo nove giorni, 84 lungometraggi e 59 cortometraggi, le giurie hanno deliberato e il pubblico ha votato, e sono stati annunciati i premi del Sundance Film Festival 2022. I film premiati saranno proiettati online sulla piattaforma del Festival sabato 29 gennaio e domenica 30 gennaio.

I 26 premi assegnati dalla giuria e sei assegnati dal pubblico riconoscono il successo nella narrazione indipendente globale. Storie audaci, intime e che cambiano la cultura hanno prevalso in tutte le categorie, con il Grand Jury Prizes della giuria assegnato a Nanny (US Dramatic), The Exiles (US Documentary), Utama (World Cinema Dramatic) e All That Breathes (World Cinema Documentary). I premi del pubblico sono stati assegnati a Navalny (documentario statunitense), Cha Cha Real Smooth (drammatico statunitense), Girl Picture (World Cinema Dramatic), The Territory (World Cinema Dramatic), Framing Agnes (NEXT), con Navalny che ha vinto il Festival Favorite Award.

I premi di oggi rappresentano la determinazione di individui visionari, il cui lavoro dinamico continuerà a cambiare la cultura e a creare discorsi durante tutto l’anno“, ha affermato Joana Vicente, CEO del Sundance Institute. “L’intero programma di quest’anno ha dimostrato che, indipendentemente dal contesto, la narrazione indipendente rimane uno strumento fondamentale per espandere i dialoghi critici e queste storie saranno e dovranno essere condivise“.

Il Sundance Film Festival 2022 ha incontrato ancora una volta il nostro pubblico ovunque si trovasse“, ha aggiunto Tabitha Jackson, direttrice del Sundance Film Festival, Che tu lo abbia guardato da casa o su uno dei nostri sette schermi satellitari, il Festival di quest’anno ha espresso una forte convergenza; eravamo presenti, insieme, come una comunità connessa attraverso il lavoro. Ed è un lavoro che ha già cambiato chi lo ha vissuto”.

Siamo così grati ai giurati di quest’anno che hanno portato la loro esperienza e passione nel loro processo decisionale“, ha affermato il Direttore della programmazione del Festival Kim Yutani,Ci congratuliamo con i vincitori del premio e siamo così grati a ogni singolo film in il programma che ha reso il Sundance Film Festival 2022 un così grande successo”.

L’annuncio dei premi segna un punto chiave del Festival 2022, dove 84 lungometraggi e 59 cortometraggi – selezionati tra 14.849 candidature – sono stati presentati online tramite la piattaforma online del Festival.

I giurati di quest’anno erano: Chelsea Barnard, Marielle Heller e Payman Maadi per la U.S. Dramatic Competition; Garrett Bradley, Joan Churchill e Peter Nicks per i Documentary Competition U.S.; Andrew Haigh, Mohamed Hefzy e La Frances Hui per World Cinema Dramatic Competition; e Emilie Bujès, Patrick Gaspard e Dawn Porter per il concorso World Cinema Documentary. Joey Soloway è stato il giurato per la sezione del concorso NEXT. Penelope Bartlett, Kevin Jerome Everson e Blackhorse Lowe hanno fatto parte della giuria del Short Film Program Competition.

I vincitori di lungometraggi premiati negli anni precedenti includono: Summer Of Soul (… Or, When The Revolution Could Not Be Televised), CODA, Flee, Hive, Minari, Boys State, Epicentro, Yalda, A Night for Forgiveness, Clemency, One Child Nation , Honeyland, The Souvenir, The Miseducation of Cameron Post, I don’t feel at home in this world anymore., Weiner, Whiplash, Fruitvale Station, Beasts of the Southern Wild, Twenty Feet from Stardom, Searching for Sugarman, The Square, Me and Earl and the Dying Girl, Cartel Land, The Wolf Pack, The Diary of a Teenage Girl, Dope, Dear White People, The Cove e Man on Wire.

GRAND JURY PRIZES

Il Gran Premio della Giuria degli Stati Uniti: Dramatic è stato assegnato a Nikyatu Jusu per Nanny / USA (regista e sceneggiatore: Nikyatu Jusu, produttori: Nikkia Moulterie, Daniela Taplin Lundberg) — Aisha è una tata non documentata che lavora per una coppia privilegiata a New York City. Mentre si prepara all’arrivo del figlio che ha lasciato in Senegal, una violenta presenza soprannaturale invade la sua realtà, minacciando il sogno americano che sta minuziosamente ricomponendo. Cast: Anna Diop, Michelle Monaghan, Sinqua Walls, Morgan Spector, Rose Decker, Leslie Uggams.

La giurata Chelsea Bernard ha dichiarato: “Per questo Gran Premio della Giuria celebriamo un film che ci ha inondato con il suo ritratto compassionevole e terrificante di una madre separata da suo figlio. Questo film non può essere contenuto in nessun genere: è visivamente sbalorditivo, recitato magistralmente, progettato in modo impeccabile dal suono agli effetti visivi e la visione generale, sapientemente guidata da Nikyatu Jusu, si unisce offrendo al suo pubblico un’esperienza elettrizzante.

Il Gran Premio della Giuria degli Stati Uniti: il documentario è stato consegnato a Ben Klein e Violet Columbus per The Exiles / USA (registi: Ben Klein, Violet Columbus, produttori: Maria Chiu, Ben Klein, Violet Columbus) — La documentarista Christine Choy rintraccia tre dissidenti in esilio da il massacro di piazza Tienanmen, per trovare una conclusione su un film abbandonato ha iniziato a girare con Renee Tajima-Peña nel 1989.

La giurata Joan Churchill ha dichiarato: “Per il Gran Premio della giuria, riconosciamo un film che è totalmente originale, stratificato, filosofico e non lineare, sfidando la nostra comprensione della storia. Per aver celebrato il potere del documentario e la responsabilità del regista di esaminare la verità”.

Il Gran Premio della Giuria del Cinema Mondiale: Dramatic è stato assegnato ad Alejandro Loayza Grisi per Utama/Bolivia/Uruguay/Francia (Regista e Sceneggiatore: Alejandro Loayza Grisi, Produttori: Santiago Loayza Grisi, Federico Moreira, Marcos Loayza, Jean-Baptiste Bailly-Maitre) — Negli altopiani boliviani, un’anziana coppia quechua vive da anni la stessa quotidianità. Quando un’insolita lunga siccità minaccia il loro intero stile di vita, Virginio e sua moglie Sisa affrontano il dilemma di resistere o di essere sconfitti dall’ambiente e dal tempo stesso. Cast: Jose Calcina, Luisa Quispe, Santos Choque.

Il giurato Mohamed Hefzy ha dichiarato: “Un ritratto intimo e tenero di una famiglia che lotta per mantenere il proprio stile di vita tradizionale e che trova resilienza di fronte alla perdita, questo primo lungometraggio splendidamente girato mette a fuoco l’effetto del cambiamento climatico sulle popolazioni indigene di Sud America.

Il Gran Premio della giuria del cinema mondiale: il documentario è stato consegnato a Shaunak Sen per All That Breathes / India/U.K. (Regista e produttore: Shaunak Sen, Produttori: Aman Mann, Teddy Leifer) — Sullo sfondo cupo dell’aria apocalittica di Delhi e dell’escalation della violenza, due fratelli dedicano la loro vita a proteggere una vittima dei tempi turbolenti: l’uccello noto come il nibbio bruno .

La giurata Emilie Bujès ha dichiarato: “Questo film poetico offre una storia politica urgente mentre costruisce un ritratto singolare e amorevole dei protagonisti che resistono a un disastro ecologico apparentemente inevitabile, con tocchi umoristici punteggiati da una rappresentazione non sentimentale del regno animale. Per aver mantenuto la sua tensione di suspense nel ritrarre le lotte interiori dei suoi personaggi e le contraddizioni nella spiritualità e nel materialismo che devono affrontare, presentiamo il Gran Premio della giuria [del cinema mondiale] a All That Breathes“.

AUDIENCE AWARDS

Il Premio del Pubblico: Documentario USA, Presentato da Acura è stato assegnato a Navalny / USA (Regista: Daniel Roher, Produttori: Odessa Rae, Diane Becker, Melanie Miller, Shane Boris) – Girato mentre la storia si svolgeva, il thriller documentario sul leader dell’opposizione russa antiautoritaria Alexei Navalny. In convalescenza a Berlino dopo essere stato quasi avvelenato a morte con l’agente nervino Novichok, Navalny fa scoperte scioccanti sul suo tentativo di omicidio e decide coraggiosamente di tornare a casa, qualunque siano le conseguenze.

Il Premio del Pubblico: US Dramatic, Presentato da Acura è stato assegnato a Cha Cha Real Smooth / USA (regista e sceneggiatore: Cooper Raiff, produttori: Dakota Johnson, Ro Donnelly, Erik Feig, Jessica Switch, Cooper Raiff) — Un laureato senza ambizioni si imbarca su una relazione con una giovane mamma e sua figlia adolescente mentre imparava i confini del suo nuovo concerto per iniziare una festa al bar mitzvah. Cast: Dakota Johnson, Cooper Raiff, Vanessa Burghardt, Evan Assante, Brad Garrett, Leslie Mann.

Il Premio del Pubblico: World Cinema Dramatic è stato assegnato a Girl Picture / Finlandia (Regista: Alli Haapasalo, Sceneggiatori: Ilona Ahti, Daniela Hakulinen, Produttori: Leila Lyytikäinen, Elina Pohjola) — Mimmi, Emma e Rönkkö sono ragazze al culmine della femminilità, cercando di disegnare i propri contorni. In tre venerdì consecutivi due di loro sperimentano gli effetti commoventi dell’innamoramento, mentre il terzo va alla ricerca di qualcosa che non ha mai provato prima: il piacere. Cast: Aamu Milonoff, Eleonoora Kauhanen, Linnea Leino.

Il Premio del Pubblico: World Cinema Documentary è stato assegnato a The Territory
/Brasile/Danimarca/Stati Uniti (Regista: Alex Pritz, Produttori: Will N. Miller, Sigrid Dyekjær, Lizzie Gillett, Anonymous) — Quando una rete di agricoltori brasiliani si impossessa di un’area protetta nella foresta amazzonica, un giovane leader indigeno e il suo mentore devono combattere in difesa della terra e di un gruppo che non ha mai avuto contatti con la civiltà globalizzata che vive nelle profondità della foresta.

Il Premio del Pubblico: NEXT, Presentato da Adobe è stato assegnato a Framing Agnes / Canada/U.S.A. (Regista: Chase Joynt, Produttori: Samantha Curley, Shant Joshi, Chase Joynt) — Dopo aver scoperto i fascicoli di una clinica di genere degli anni ’50, un cast di attori transgender trasforma un talk show per affrontare l’eredità di una giovane donna trans costretta a scegliere tra onestà o ricevere assistenza sanitaria.

FESTIVAL FAVORITE AWARD

Selezionato dai voti del pubblico tra gli 84 lungometraggi proiettati al Sundance Film Festival 2022, il Festival Favorite Award è stato assegnato a Navalny / USA (Regista: Daniel Roher, Produttori: Odessa Rae, Diane Becker, Melanie Miller, Shane Boris).

SPECIAL JURY AWARDS

Premio speciale della giuria degli Stati Uniti: Visione artistica senza compromessi è stato assegnato a Bradley Rust Gray per Blood / USA (regista e sceneggiatore: Bradley Rust Gray, produttori: David Urrutia, Bradley Rust Grey, So Yong Kim, Elika Portnoy, Alex Orlovsky, Jonathon Komack Martin) — Dopo la morte del marito, una giovane donna si reca in Giappone dove trova conforto in un vecchio amico. Ma quando il conforto si trasforma in affetto, si rende conto che deve darsi il permesso prima di potersi innamorare di nuovo. Cast: Carla Juri, Takashi Ueno, Gustaf Skarsgård, Futaba Okazaki, Issey Ogata.

Il giurato Payman Maadi ha dichiarato: “Per un premio speciale della giuria per una visione artistica senza compromessi, celebriamo Bradley Rust Gray per il suo Blood cinematografico. Rust ci accompagna dolcemente attraverso un autentico viaggio di dolore che ci invita ad osservare momenti intimi di connessione umana. A volte sono i piccoli cambiamenti che lasciano un effetto duraturo sulla tua vita. A volte per alleviare il dolore e ritrovare te stesso, devi lasciare il tuo ambiente confortevole per trovare un mondo che ti aiuti a conoscerti meglio.

Un premio speciale della giuria degli Stati Uniti: il cast dell’ensemble è stato assegnato a John Boyega, Nicole Beharie, Selenis Leyva, Connie Britton, Olivia Washington, London Covington e Michael K Williams per 892 / USA (regista e sceneggiatore: Abi Damaris Corbin, sceneggiatore: Kwame Kwei-Armah, Produttori: Ashley Levinson, Salman Al-Rashid, Sam Frohman, Kevin Turen, Mackenzie Fargo) — Quando l’assegno di invalidità di Brian Brown-Easley non si concretizza da Veterans Affairs, si ritrova sull’orlo del di diventare un senzatetto e di infrangere il cuore di sua figlia. Senza altre opzioni, entra in una banca Wells Fargo e dice “Ho una bomba“. Cast: John Boyega, Michael Kenneth Williams, Nicole Beharie, Connie Britton, Olivia Washington, Selenis Leyva.

Il giurato Payman Maadi ha dichiarato: “Per un premio speciale della giuria per un incredibile ensemble di attori celebriamo 892: John Boyega, Nicole Beharie, Selenis Leyva, Connie Britton, Olivia Washington, London Covington e il leggendario Michael K Williams. Questi attori rappresentano il meglio del loro mestiere, portando sullo schermo la loro umanità necessaria per raccontare la straziante storia del caporale Brian Brown-Easley”.

Premio speciale della giuria per il documentario degli Stati Uniti: Impact for Change è stato assegnato a Aftershock / / USA (registi e produttori: Paula Eiselt, Tonya Lewis Lee) — In seguito alla morte prevenibile dei loro partner a causa di complicazioni del parto, due padri in lutto galvanizza gli attivisti, la nascita- lavoratori e medici a fare i conti con una delle crisi americane più pressanti del nostro tempo: la crisi della salute materna negli Stati Uniti.

Il giurato Garrett Bradley ha dichiarato: “Vorremmo riconoscere un film che porta alla luce una questione sia storica che onnipresente, che intreccia una storia critica e meno conosciuta insieme all’urgenza di oggi”.

Premio speciale della giuria del documentario statunitense: Creative Vision è stato assegnato a Descendant / USA (direttore: Margaret Brown, produttori: Essie Chambers, Kyle Martin) — Clotilda, l’ultima nave conosciuta che trasportava africani ridotti in schiavitù negli Stati Uniti, è arrivata in Alabama 40 anni dopo La tratta degli schiavi africani divenne un reato capitale. Fu prontamente bruciato e la sua esistenza negata. Dopo un secolo avvolto nel segreto e nella speculazione, i discendenti dei sopravvissuti di Clotilda stanno rivendicando la loro storia.

Il giurato Peter Nicks ha dichiarato: “Per il Creative Vision – Special Jury Award, vorremmo riconoscere un film che evoca, smaterializza e rivela, in una profonda direzione in avanti. Un film incentrato sui personaggi alla ricerca della riconciliazione storica, il premio va a “Descendant”, diretto da Margret Brown.

Premio speciale della giuria World Cinema Documentary: Documentary Craft è stato assegnato a The Territory/Brasile/Danimarca/Stati Uniti (regista: Alex Pritz, produttori: Will N. Miller, Sigrid Dyekjær, Lizzie Gillett, Anonymous).

Premio speciale della giuria World Cinema Documentary: Excellence In Verité Filmmaking è stato assegnato a Midwives/ Myanmar (direttore: Snow Hnin Ei Hlaing, produttori: Bob Moore, Ulla Lehman, Mila Aung-Thwin, Snow Hnin Ei Hlaing) — Due ostetriche lavorano fianco a fianco- fianco in una clinica improvvisata in Myanmar.

Il giurato Dawn Porter ha dichiarato: “Questo film rivelatore ci ricorda lo squisito potere del cinema verité. Una storia sorprendente di autodeterminazione femminile di fronte all’oppressione militaristica, diretta con un rigore che dimostra la resilienza del regista e dei soggetti allo stesso modo“.

Premio speciale della giuria World Cinema Dramatic: Innovative Spirit è stato assegnato a Leonor Will Never Die / Filippine (regista e sceneggiatore: Martika Ramirez Escobar, produttori: Monster Jimenez, Mario Cornejo) — La finzione e la realtà si confondono quando Leonor, un regista in pensione, cade in entra in coma dopo che una televisione le è atterrata in testa, costringendola a diventare l’eroina d’azione della sua sceneggiatura incompiuta. Cast: Sheila Francisco, Bong Cabrera, Rocky Salumbides, Anthony Falcon.

Premio speciale della giuria World Cinema Dramatic: Acting è stato assegnato a Teresa Sánchez per Dos Estaciones / Messico (regista e sceneggiatore: Juan Pablo González, sceneggiatori: Ana Isabel Fernández, Ilana Coleman, produttori: Jamie Gonçalves, Ilana Coleman, Bruna Haddad, Makena Buchanan ) — Sulle colline bucoliche degli altopiani messicani di Jalisco, Maria Garcia, imprenditrice dalla volontà di ferro, combatte l’imminente crollo della sua fabbrica di tequila. Cast: Teresa Sánchez, Tatín Vera, Rafaela Fuentes, Manuel García-Rulfo.

NEXT INNOVATOR AWARD PRESENTED BY ADOBE

Il NEXT Innovator Award presentato da Adobe è stato assegnato a Chase Joynt per Framing Agnes / Canada, USA (Direttore: Chase Joynt, Produttori: Samantha Curley, Shant Joshi, Chase Joynt) .

SHORT FILM AWARDS PRESENTED BY XRM Media

Jury prizes for short filmmaking were awarded to:

Il Gran Premio della giuria per il cortometraggio è stato assegnato a The Headhunter’s Daughter / Filippine (regista e sceneggiatore: Don Josephus Raphael Eblahan, produttore: Hannah Schierbeek) — Lasciata la sua famiglia alle spalle, Lynn attraversa le strade strazianti degli altopiani della Cordigliera per tentare la fortuna nel città come cantante country. Cast: Ammin Acha-ur.

Il premio della giuria del cortometraggio: US Fiction è stato assegnato a Walter Thompson-Hernández per IF I GO WILL THEY MISS ME / USA (Regista e sceneggiatore: Walter Thompson-Hernández, Produttore: Stuart McIntyre) — Lil’ Ant è ossessionato da Pegasus, il Personaggio mitologico greco, fin dalla prima volta che lo ha scoperto a scuola a Watts, in California. Comincia a notare persone immaginarie di aeroplani intorno a casa sua e desidera ardentemente volare con loro. Cast: Anthony Harris Jr.

Il premio della giuria del cortometraggio: International Fiction è stato assegnato a Dania Bdeir per Warsha / Francia/Libano (regista e sceneggiatrice: Dania Bdeir, produttore: Coralie Dias) — Un migrante siriano che lavora come gruista a Beirut si offre volontario per coprire un turno delle gru più pericolose, dove riesce a ritrovare la sua libertà. Cast: Khansa.

Il premio della giuria per il cortometraggio: Nonfiction è stato assegnato a Samir Karahoda per Displaced / Kosovo (regista e sceneggiatore: Samir Karahoda, produttore: Eroll Bilibani) — Nel Kosovo del dopoguerra, spinti a mantenere in vita il loro amato sport di ping pong, due giocatori locali vagano da uno luogo oscuro a un altro che porta con sé l’unico bene del loro club: i loro tavoli.

Il premio della giuria del cortometraggio: animazione è stato assegnato a Joe Hsieh per Night Bus / Taiwan (regista e sceneggiatore: Joe Hsieh, produttori: Wan Lin Lee, Joe Hsieh, Joe Chan) — Su un autobus notturno, un urlo in preda al panico manda in frantumi il la notte calma. Viene rubata una collana, seguita da un tragico e mortale incidente stradale. La serie di eventi intriganti che segue rivelano amore, odio e vendetta. Cast: Shu Fang Chen, Ming Hsiu Tsai, Yu Fang Lee, Shing Ming Wang, Shang Sing Guo, Pi Li Yeh.

Premio speciale della giuria per il cortometraggio: il cast dell’ensemble è stato assegnato a Zélia Duncan, Bruna Linzmeyer, Camila Rocha, Clarissa Ribeiro e Lorre Motta per A wild patience has taken me here / Brasile (Regista e sceneggiatrice: Érica Sarmet, Produttori: Lívia Perez, Silvia Sobral, Érica Sarmet) — Stanca della solitudine, una motociclista di mezza età va per la prima volta a una festa lesbica. Lì incontra quattro giovani queers che condividono la loro casa e i loro affetti. Un incontro di generazioni, un omaggio a chi ci ha portato qui. Cast: Zélia Duncan, Bruna Linzmeyer, Camila Rocha, Clarissa Ribeiro, Lorre Motta.

Premio speciale della giuria per il cortometraggio: la sceneggiatura è stata assegnata a Sara Driver per Stranger Than Rotterdam con Sara Driver / Stati Uniti (registi: Lewie Kloster, Noah Kloster, sceneggiatore: Sara Driver) – Nel 1982, il completamento del secondo film di Jim Jarmusch, Stranger Than Paradise, dipendeva dalla volontà e dalla capacità della produttrice Sara Driver di contrabbandare uno dei film più rari e controversi del mondo attraverso l’Oceano Atlantico.

EARLIER SUNDANCE FILM FESTIVAL AWARDS

L’Alfred P. Sloan Feature Film Prize 2022, assegnato a un eccezionale lungometraggio su scienza o tecnologia, è stato dato a After Yang. I realizzatori hanno ricevuto un premio in contanti di $ 20.000 dal Sundance Institute con il supporto della Alfred P. Sloan Foundation.

L’Istituto Sundance | L’Amazon Studios Producers Award per la saggistica è andato a Su Kim per Free Chol Soo Lee (concorso di documentari statunitensi).

L’Istituto Sundance | Amazon Studios Producers Award for Fiction è andato ad Amanda Marshall God’s Country (Premieres).

L’Istituto Sundance | L’Adobe Mentorship Award per il montaggio di saggistica è andato a Toby Shimin e al Sundance Institute | L’Adobe Mentorship Award per il montaggio di narrativa è andato a Dody Dorn

L’Istituto Sundance | Il premio NHK è andato a Hasan Hadi per il suo film The President’s Cake.