Eventi Culturali Italia Variety

TALKING FUTUR – è disponibile il video di Nutrition vs Technology

ASSOCIAZIONE SUONI E COLORI e MOVEMENT ENTERTAINMENT,
IN COLLABORAZIONE CON
PATREON,
PRESENTANO UN NUOVO FORMAT VIDEO:

TALKING FUTUR

©DavideDusnasco

Da oggi è disponibile il primo episodio di Talking Futur, il nuovo format di video interviste ideato da Associazione culturale Suoni e Colori, Movement Entertainment e Patreon con il supporto di European Cultural Foundation e Fondazione CRT, che ha l’obiettivo far dialogare tra loro personalità prestigiose provenienti dagli ambiti più vari dal mondo scientifico, tech e delle arti visive con alcuni dei DJ e Producer più interessanti della scena clubbing internazionale.

Ad inaugurare il ciclo di video interviste, girate da PBJ production, il confronto tra il Dj e produttore francese Agoria, artista in grado di approfondire e scandagliare qualunque cosa a cui si dedica grazie alla sua creatività e visione, e Charles Michel, cittadino del mondo per definizione, brillante attivista e formatore, il cui approccio all’alimentazione, alla sostenibilità e all’incontro tra culture è davvero sorprendente.

Durante questa conversazione si susseguono senza sosta idee intese a “evocare, provocare e collegare le emozioni” regalando nuovi punti di vista e modi di interpretare il mondo di oggi. Si parla di cibo e musica, di tecnologia ed evoluzione, di politica e responsabilità; si parla anche di formiche; si parla di menti brillanti in grado di spianare la strada a una consapevolezza e un divertimento più profondi.

MOVEMENT ENTERTAINMENT è la casa fondatrice di Kappa FuturFestival e Movement, due tra i festival italiani più rilevanti nella scena internazionale dedicati alla musica elettronica e alle arti digitali.
Dopo due anni di pausa a causa dell’emergenza sanitaria, torna KAPPA FUTURFESTIVAL da venerdì 1 a domenica 3 luglio 2022 al Parco Dora di Torino, il festival outdoor che nella sua ultima edizione ha radunato oltre 60.000 appassionati di club culture arrivati da oltre 100 nazioni. I biglietti sono disponibili sul portale di @kappafuturfestival.

PATREON
PATREON è una piattaforma online in abbonamento che mette in contatto i creator con i loro più grandi fan e permette a questi ultimi di diventare sostenitori dei loro artisti preferiti. Co-fondata negli Stati Uniti dal cantante Jack Conte della band Pomplamoose e Sam Yam, con l’obiettivo che ogni creator nell’economia digitale di oggi debba essere pagato, la piattaforma si sta espandendo in Europa e in particolare in Italia. PATREON è il posto migliore per i creator per stabilire entrate mensili costanti e prevedibili ed espandere la loro carriera come artisti sia che creino podcast, musica, fiction, game stream, video online, fotografia, arte visiva o altro ancora. Gli oltre 250.000 creatori di PATREON sono supportati da più di 8,5 milioni di abbonati e i creator di PATREON hanno guadagnato in totale più di 3,3 miliardi di dollari.

AGORIA
Cresciuto nella campagna francese, Sébastien Devaud, aka Agoria, si appassiona alla musica elettronica quando a 12 an-ni sente per la prima volta alla radio un brano di Kevin Saunderson. La svolta arriva qualche anno dopo, quando assiste a un DJ set di Jeff Mills a Lione. “Era la prima volta che vedevo un DJ usare tre giradischi e una drum machine. Invece di mettere solo dischi, creava qualcosa di nuovo”. Agoria inizia a produrre e pubblicare i propri brani nel 1999 e raggiunge la notorietà internazionale con una serie di dischi nel 2002, seguiti l’anno successivo dall’acclamato album Blossom. Nel 2003 contribuisce a fondare il festival francese Nuits Sonores e nel 2006 l’etichetta Infiné. A fine 2016 lancia una nuova etichetta: Sapiens. Attualmente sta terminando il suo quinto album e si dedica a sperimentare in altri ambiti artistici: il cinema con il regista Jan Kounen, il sound design con Nicolas Becker e l’arte contemporanea. IG @agoria

CHARLES MICHEL
Charles Michel è formatore e attivista in ambito agro-alimentare che lavora tra scienza, arte, filosofia, comunità e im-prenditorialità avendo come obiettivo di ispirare soluzioni a urgenti sfide globali. Lavora come “experience designer” in diversi ambiti, come artista utilizzando il cibo e il rituale dei pasti come mezzo, e come consulente in pratiche di rigenera-zione per organizzazioni e aziende di alto livello. Negli ultimi anni si concentra su progetti innovativi di coesione sociale, innovazione alimentare, hospitality e pratiche artistiche che coinvolgono il pubblico a cui si rivolgono. Nei suoi tre anni da ricercatore all’Università di Oxford, Charles pubblica articoli su importanti riviste scientifiche sul tema della percezione cross-modale e dell’estetica multisensoriale. Ritenuto uno dei migliori chef del mondo, ha partecipato a “The Final Table” su Netflix e ha ottenuto un seguito considerevole grazie alla sua missione del “mangiare consapevole”. IG @charlesxmichel