Italia Programmi TV Variety

Drusilla e l’Almanacco del Giorno Dopo con Topo Gigio – programmazione estiva su Rai2 e Rai3

Drusilla e l’Almanacco del Giorno Dopo

programmazione estiva su Rai2 e Rai3

Drusilla Foer, Nek, Caterina Balivo, Angela Rafanelli

Dall’almanacco, simbolo storico della tv di qualche anno fa ai consigli sul sesso, passando per la musica e un innovativo modo di prendere le decisioni.

Da giugno a settembre l’intrattenimento di prima e seconda serata Rai sarà nel segno della tradizione, rivisitata, e delle novità.

Si comincia lunedì 6 giugno, alle 19.50 su Rai 2, con “Drusilla e l’Almanacco del Giorno Dopo”. In mezz’ora di trasmissione la conduttrice, Drusilla Foer, rivisiterà lo storico programma della Rai, l’Almanacco del Giorno Dopo, format di grande successo che ha segnato la storia della TV italiana. In questa nuova chiave Drusilla affronterà temi che meriteranno una riflessione e un approfondimento, ma si divertirà anche con pennellate ironiche e sarcastiche date dalla sua personalissima interpretazione.

Come nell’antico Almanacco ci saranno rubriche legate al Domani Avvenne, al Personaggio del Giorno Dopo e al sorgere del Sole, ma anche nuove idee ispirate a curiosi esperti, a ospiti noti e a personaggi inediti che la conduttrice coinvolgerà nel corso delle puntate. Non mancheranno la musica e le canzoni che Drusilla Foer, con l’aiuto del Maestro Loris Di Leo e del suo pianoforte, eseguirà sul filo di ricordi e suggestioni. Una cuoca, un linguista, un ispettore di studio e un cameraman saranno di volta in volta gli interlocutori di Drusilla, della sua ironia e del suo sarcasmo.

Topo Gigio

Ultimo, ma non certo ultimo, ecco un personaggio che parteciperà coronando il programma: sarà il piccolo Topo Gigio, che, in alcuni momenti, diverrà compagno della conduttrice con il suo ineguagliabile punto di vista ingenuo e infantile, su tematiche anche di rilievo.

Dalla strada al palco”, invece, è il nuovo show dedicato al mondo eclettico e originale degli artisti di strada, in onda in prima serata su Rai 2 da martedì 28 giugno, per quattro puntate.
Una grande festa in cui la Rai offre a cantanti, musicisti e artisti di strada l’occasione di potersi raccontare ed esibire su un prestigioso palco televisivo, di fronte a un pubblico e in una “piazza” molto più ampi di quelli a cui sono generalmente abituati.
La conduzione è affidata a NEK, un cantautore amatissimo che si è già cimentato con successo nel ruolo di conduttore e che prenderà le redini di un “festival” che porta in tv le piazze italiane e i loro protagonisti.

Se, però, avete una decisione da prendere e non sapete quale sia la scelta giusta, non sapete se accettare o rifiutare una proposta di matrimonio o un nuovo lavoro, oppure siete indecisi sul nome da dare a vostro figlio arriva in soccorso, su Rai2, il 28 e 29 luglio e poi ogni giovedì in seconda serata, “HELP – Ho un dubbio”, il nuovo programma condotto da Caterina Balivo che aiuta le persone a prendere una decisione rispetto a dubbi piccoli o grandi che riguardano la propria vita.
Adattamento del format anglosassone What should I do, “HELP – Ho un dubbio” vede come protagonista un concorrente di qualsiasi età – ma anche una coppia o un gruppo di amici – che esprimerà sul palco davanti al pubblico il proprio dubbio.
Ciascun componente del pubblico in studio, guidato da Caterina Balivo, dovrà votare tramite un telecomando con sole due opzioni e decidere per quale delle due propende. La votazione avverrà più volte durante il racconto a mano a mano che la storia del concorrente verrà spiegata con ulteriori dettagli: il pubblico, infatti, potrà cambiare opinione fino a quando Caterina Balivo decreterà il momento dell’ultima votazione.

A supporto del racconto del concorrente ci saranno videomessaggi di amici, conoscenti e parenti interessati a spingere una decisione in particolare e il conduttore inviterà il pubblico a commentare e votare per trovare una soluzione al dubbio proposto.
Alcuni protagonisti, inoltre, si esibiranno in performance per dimostrare al pubblico di avere abbastanza talento per cambiare vita. Il risultato dell’ultima votazione sancirà la decisione che il concorrente dovrà rispettare, e nelle puntate successive il pubblico assisterà agli sviluppi delle storie e delle decisioni prese.

Dal 5 agosto al 9 settembre, infine, su Rai 3, in seconda serata, un nuovo programma SEX, condotto da Angela Rafanelli, su un argomento – il sesso – che, inutile girarci intorno, per molti di noi è un tabù. E questo ci ha allontanato dalla realtà, ci ha emarginato dalle evoluzioni e dalle nuove generazioni. Il nostro glossario talvolta si ferma a parole come “etero, gay, trans”… e quando qualcuno parla di “Gender Fluid“, “metro sessualità” o “pan sessualità”, strabuzziamo gli occhi! Al contempo però i giovani, sicuramente molto più informati, crescono senza punti di riferimento, senza un’educazione sessuale e sentimentale, affidandosi troppo spesso alle informazioni fuorvianti della rete. Quindi… è tempo di parlare di sesso, con SEX.
Quello che il programma vuole però è parlarne sotto forma d’intrattenimento, in un’atmosfera rilassata, in un luogo semplice, in un modo che renda normale l’approccio ad argomenti che per molti non sono facili da affrontare. E parlarne in maniera diretta e sincera, con gioia e amore, ascoltando tutti!

Uno studio arredato in uno stile informale e una conduttrice! Intorno a lei… tutti gli altri. Il pubblico, gli ospiti, i protagonisti delle storie, artisti, gli esperti.
SEX intende trattare tutti gli argomenti legati al sesso, affrontando tematiche che fino ad oggi erano sconosciute al grande pubblico, e lo farà raccontando storie, sentendo le testimonianze di protagonisti che hanno affrontato esperienze di ogni tipo. Esperienze che hanno cambiato la loro vita, ma anche attraverso esperienze positive. Si parlerà di inclusività, d’identità di genere, ci si confronterà su tanti argomenti insieme ad alcuni esperti ma anche con personaggi del mondo dello spettacolo, attraverso performance e perché no… anche la musica! Per capire divertendosi senza essere banali un universo poco esplorato e troppo spesso tabù.
La mission di SEX infatti sarà quella di fare intrattenimento parlando di sesso, in concetti, dibattiti, performance, storie… che insieme intrattenga, educhi e informi sia le nuove generazioni (in modo che possano avere più consapevolezza di loro stessi e degli altri), sia le “vecchie”… che in questo nuovo panorama sono impreparate, preoccupate e piene di pregiudizi. Come succederà tutto questo? Nell’unico modo possibile, con naturalezza e leggerezza! D’altronde il sesso è anche un gioco, intrattiene ed è la cosa più normale che esista!