FILM TV USA Variety

Untrapped: The Story of Lil Baby – su Prime Video il docu-film racconta la vita del rapper vincitore del Grammy

UNTRAPPED: THE STORY OF LIL BABY

su Prime Video il docu-film racconta la vita del
rapper vincitore del Grammy

Lil Baby è stato uno degli artisti di maggior impatto al mondo sin dalla sua prima uscita nel 2017. Untrapped: The Story of Lil Baby racconta la vita del rapper vincitore del Grammy®, noto ad amici e familiari come Dominique Armani Jones, e la sua ascesa meteorica ai vertici del mondo hip hop.

Mentre era ancora un adolescente, divenne una delle figure più famose per le strade di West Atlanta prima di essere arrestato e mandato in prigione. Dopo il suo rilascio nel 2016, ha dovuto affrontare una scelta difficile: tornare ai soldi veloci delle strade o rischiare che il suo carisma e il suo talento non ancora affermato potessero portarlo al successo come rapper. Nel 2020, il suo secondo album, My Turn, è stato il più venduto dell’anno in tutti i generi musicali.

Lil Baby

Oggi Lil Baby è un padre devoto per i suoi due ragazzi e una voce potente nella lotta per la giustizia razziale e la riforma della polizia. Untrapped: The Story of Lil Baby è allo stesso tempo un ritratto intimo di un artista e attivista singolare e un’esplorazione dell’oppressione sistemica che impedisce a troppe persone di colore di partecipare al sogno americano.

Dichiarazione del regista Karam Gill:

Lil Baby ha sempre avuto questa presenza straordinaria. È una leggenda tra le strade di Atlanta in un modo difficile da capire a meno che tu non sia in città con lui o ascolti queste storie. Prima che iniziasse a rappare, tutti lì sapevano chi fosse. E mi ha fatto venire voglia di rispondere alla domanda, cos’ha questo ragazzo che gli ha dato quest’aura?

È anche diventato chiaro durante le nostre conversazioni preliminari che si trattava di un uomo super consapevole delle possibilità socioeconomiche che gli erano state date e si era impegnato a migliorare la sua vita. Credo che Lil Baby e la sua storia possano dare speranza e ispirazione a molte persone che sono intrappolate in ambienti in cui non c’è molta speranza. Questo è ciò che mi interessava davvero: l’opportunità di realizzare un film che fosse positivo e stimolante in un momento in cui queste storie edificanti sono così necessarie.

Inoltre è incredibile il suo approccio alla genitorialità. Porta i suoi figli ovunque, che si tratti di uno spettacolo o di un video musicale o altro, ha questi ragazzini che vanno con lui in giro per Atlanta come se fossero i suoi migliori amici. Gliel’ho chiesto e lui mi ha detto che era importante per lui sviluppare quell’amicizia con i suoi figli perché, come diceva lui, “Saranno miei amici più a lungo di quanto non saranno i miei figli“. Li va a prendere a scuola. Qualsiasi ripresa che abbiamo fatto, era come se prima mi lasciasse capire cosa farò con i suoi figli. Non è qualcosa che vedi in molti documentari sulle celebrità – o se lo fai, sembra artificioso. Ma Baby è davvero un papà incredibile.

Lil Baby

La Chiave del successo di Lil Baby

Viviamo in un mondo di celebrità fabbricate, dove molto di ciò che vediamo non è del tutto autentico. Penso che con Baby, ciò con cui molte persone si connettono è autentico al 100%. Sui social media non fa cose ingannevoli. Niente è falso. Niente è per i Mi piace. Niente è per il potere. La sua storia e tutto ciò che ha passato è così incredibile, non ha bisogno di proiettare nulla. Ed è molto avvincente.

L’altra parte è che Baby è uno di quegli artisti che si reinventa costantemente e cresce. Se ascolti la sua prima musica, era bravo. Con il passare del tempo, la sua capacità di rappare ed esprimere idee che continuano ad evolversi in qualcosa di veramente unico e potente.

Untrapped: The Story of Lil Baby dal 26 agosto su Prime Video

Dretto da: Karam Gill
Prodotto da: Dominique Jones, Pierre ‘P’ Thomas, Kevin ‘Coach K’ Lee, Karam Gill, Daniel Malikyar, Andrew Primavera, Blase Biello
Prodotto da: MGX Creative, Quality Films, 4PF
Direttore della fotografia: Joshua Charow
Editor: Joshua Whitaker