USA Variety

R.E.M. – celebrano il 40° anniversario dell’EP di debutto CHRONIC TOWN con tre formati

R.E.M.

celebrano il 40° anniversario dell’EP di debutto

CHRONIC TOWN

l’EP di debutto CHRONIC TOWN sarà pubblicato per la prima volta in assoluto come CD autonomo con ampie note di copertina del produttore originale Mitch Easter (Let’s Active). Verrà pubblicato in tre diversi formati: CD, Picture Disc e Cassette tramite IRS/UMe.

Caratterizzato da classici adorati nel repertorio della band come “Gardening At Night“, “Wolves, Lower” e “1.000.000“, l’EP di cinque canzoni, come ha notato il magazine Rolling Stone, “ha fatto notare che i REM erano un da tenere d’occhio“.

Come uscita di debutto, Chronic Town dei R.E.M era un’anomalia… un disco che non si adattava perfettamente ai vincoli di ciò che veniva trasmesso alla radio. Quindi, invece di cercare di inserirsi in un genere, i R.E.M. hanno contribuito a crearne uno: College Rock.

Il seguito del loro singolo rivoluzionario “Radio Free Europe“, pubblicato nel 1981, Chronic Town è servito come punto di accesso a quella che sarebbe diventata una delle più grandi band di Alternative Rock.

Si potrebbe dire con fantasia che Chronic Town fosse il suono di una spedizione, pronta a tutto, in partenza“, dice Mitch Easter affettuosamente sull’EP.Se il singolo dei REM ‘Radio Free Europe’ era un indicatore, l’EP Chronic Town era l’atlante.”

Presentando il loro modo di suonare la chitarra arpeggiato, testi criptici e spesso indecifrabili e ritornelli radiosi che sarebbero presto emersi come segni distintivi del classico R.E.M. sound, Chronic Town è il suono di una band inquieta, piena zeppa di idee, che opera con un budget post-universitario.

Wolves, Lower” apre l’EP con i testi impressionistici e idiosincratici caratteristici di Michael Stipe, mentre le linee di basso gommose di Mike Mills e il stridente Rickenbacker di Peter Buck tengono sotto controllo l’imprevedibile batteria di Bill Berry. È questa combinazione che non solo alimenterebbe la band per i decenni successivi, ma li renderebbe altrettanto affidabili quanto i cantautori. Servendo da modello per il jangle pop del college degli anni ’80, “Gardening At Night” ha forgiato uno stile che combinava chitarre ritmiche strimpellate di cuore con una linea di basso tortuosa che si è rivelata un solido progetto per le band universitarie a venire.

R.E.M. – CHRONIC TOWN

  1.  Wolves, Lower
  2.  Gardening At Night
  3.  Carnival Of Sorts (Boxcars)
  4.  1,000,000
  5.  Stumble

Pre-order https://rem.lnk.to/chronictown

Acclamato dalla critica sia al momento del rilascio che in retrospettiva, Chronic Town ha annunciato “una grande band che piantava la propria bandiera nel terreno, un punto di riferimento storico che faceva presagire grandi cose che sarebbero effettivamente venute” (Stereogum).

The Stranger ha elogiato tutto ciò che riguarda l’EP, dalla copertina gnomica e sfumata di blu, alla sua musica discorsiva irrequieta, al fatto che entrambe le parti avevano i propri titoli (“Chronic Town” e “Poster Torn”), era non solo buono per i suoi meriti, ma un’eccellente influenza a favore dell’oscurantismo e dell’eufemismo“.

L’impatto e l’influenza di Chronic Town sul futuro della musica alternativa sono incontrastati e descritti da Magnet Magazine come essenzialmente un modello per l’intero movimento indie-rock“.

R.E.M. – CHRONIC TOWN CD, Picture Disc e Cassette esce il 19 agosto 2022 tramite IRS/UMe.