Cinema USA Variety

TILL – la lotta di una madre per la giustizia il film di Chinonye Chukwu

TILL

Dalla regista Chinonye Chukwu
arriva la vera storia di

Emmett Till e Mamie Till Mobley

e la lotta di una madre per la giustizia.

Cast
Danielle Deadwyler nei panni di Mamie Till Mobley
e Jalyn Hall nei panni di Emmett Till,
con Frankie Faison, Haley Bennett e Whoopi Goldberg

Till è un film profondamente emozionante e cinematografico sulla vera storia dell’incessante ricerca della giustizia da parte di Mamie Till Mobley per suo figlio di 14 anni, Emmett Till, che, nel 1955, fu linciato mentre faceva visita ai suoi cugini nel Mississippi. Nel commovente viaggio del dolore trasformato in azione di Mamie, vediamo il potere universale della capacità di una madre di cambiare il mondo.

Dichiarazione della regista CHINONYE CHUKWU:

Quando mi è stato chiesto di scrivere e dirigere una storia su Emmett Till, mi sono trovata attratta da una figura singolare al centro della sua orbita. Ho visto un’opportunità per sovvertire le aspettative e avvicinarmi alla narrazione attraverso un’altra lente, dal punto di vista materno di Mamie Till Mobley. Se non fosse stato per Mamie, la memoria di suo figlio sarebbe svanita nel nulla. È stata il catalizzatore di un moderno movimento per i diritti civili che ha creato un quadro formidabile per futuri attivisti e combattenti per la libertà.

Mi sono sentita in dovere di sostenere l’eredità di Mamie e di centrarla sotto i riflettori a cui appartiene di diritto. La storia non raccontata di Mamie è una storia di resilienza e coraggio di fronte alle avversità e all’indicibile devastazione. Per me, l’opportunità di concentrare il film su Mamie, una donna nera dalle mille sfaccettature, e togliere gli strati su questo particolare capitolo della sua vita, è stato un compito arduo che ho accettato con profondo rispetto e responsabilità.

Quotidianamente Mamie ha combattuto il razzismo, il sessismo e la misoginia, che è stato intensificato esponenzialmente sulla scia dell’omicidio di Emmett.

Mamie non ha indietreggiato. Invece, si è evoluta in una guerriera per la giustizia che mi ha aiutato a capire e modellare il mio simile viaggio nell’attivismo. E come regista, mostrare Mamie in tutta la sua complessa umanità era della massima importanza.

Il punto cruciale di questa storia non riguarda la violenza fisica e traumatica inflitta a Emmett – motivo per cui mi sono rifiutata di descrivere tale brutalità nel film – ma riguarda il viaggio straordinario di Mamie nel periodo successivo. È fondata sull’amore per suo figlio, perché in fondo, TILL è una storia d’amore. Tra il dolore intrinseco e il crepacuore, è stato fondamentale per me radicare il loro affetto per tutto il film. Il linguaggio e il tono cinematografici di TILL erano profondamente radicati nell’equilibrio tra la perdita e l’assenza di amore; il dolore inconsolabile nell’assenza di gioia; e l’abbraccio della Black life insieme alla straziante perdita di un bambino.

(L to R) Danielle Deadwyler as Mamie Till Bradley and Whoopi Goldberg as Alma Carthan in TILL, directed by Chinonye Chukwu, released by Orion Pictures. Credit: Lynsey Weatherspoon / Orion Pictures © 2022 ORION PICTURES RELEASING LLC. All Rights Reserved.

Spero che gli spettatori entrino in empatia con l’umanità che vedranno al cinema e capiscano le nostre attuali realtà culturali e politiche all’interno di questo film. E spero che la storia di Mamie aiuti tutti noi a realizzare il potere dentro di noi di continuare a lottare per il cambiamento che vogliamo vedere nel mondo, proprio come ha fatto lei.

Jalyn Hall as Emmett Till in TILL, directed by Chinonye Chukwu, released by Orion Pictures. Credit: Andre Wagner / Orion Pictures © 2022 ORION PICTURES RELEASING LLC. All Rights Reserved.

Regia: Chinonye Chukwu
Scritto da: Michael Reilly & Keith Beauchamp e Chinonye Chukwu
Produttori: Keith Beauchamp, p.g.a., Barbara Broccoli, p.g.a., Whoopi Goldberg, Thomas Levine, Michael Reilly e Frederick Zollo, p.g.a.
Produttori esecutivi: Preston Holmes, Chinonye Chukwu

prossimamente la cinema

Chinonye Chukwu è un regista nigeriana-americana nota per il film drammatico Clemency. È la prima donna di colore a vincere il Dramatic Grand Jury Prize degli Stati Uniti al Sundance.