concerti Italia Programmi TV Variety

Trainwreck: Woodstock ’99 – finì in fiamme, rivolte e distruzione su Netflix il racconto dei protagonisti

Woodstock ’99 walked so Fyre Fest could stumble

finì in fiamme, rivolte e distruzione su Netflix
il racconto dei protagonisti

Trainwreck: Woodstock ’99

Il nome del festival del 1969 è sinonimo di pace, amore e grande musica. Trent’anni dopo, è stato ripreso per un attesissimo 30° anniversario, commercializzato come una celebrazione che definisce il millennio.

A differenza del suo predecessore, questo finì in fiamme, rivolte e distruzione.
Che cosa è andato storto?

La nuova docuserie Trainwreck: Woodstock ’99 si propone di trovare la risposta. Alcuni hanno incolpato la musica aggressiva delle band principali come Korn, Limp Bizkit e Rage Against the Machine; altri hanno puntato il dito contro lo sfruttamento commerciale da parte degli organizzatori del festival.

Trainwreck: Woodstock ’99

Utilizzando rari filmati privilegiati e interviste di testimoni oculari, inclusi incontri con Fatboy Slim, Jewel e altro ancora, la docuserie va dietro le quinte per rivelare l’ego e la musica che hanno alimentato tre giorni di caos.

Questa serie di documentari esplora i fattori scatenanti della società, della cultura e dell’economia che hanno portato il festival a precipitare in una totale confusione“, ha detto il produttore esecutivo Tom Pearson a Netflix.Questa è una storia epica e universale di nostalgia, arroganza, avidità e scisma generazionale, raccontata dal punto di vista di chi è in prima linea“.

Trainwreck: Woodstock ’99 su Netflix dal 3 agosto