Italia Testi Canzoni Variety

Marialuna Cipolla – con il brano F.A.B.I.O. si chiude il percorso di 5 poesie di Giuditta Maselli

LUNATIKA RECORDS/ZdB
presenta

MARIALUNA CIPOLLA

Il suo nuovo singolo

F.A.B.I.O.

Fuori sui digital stores, per Lunatika Records/ZdB, F.A.B.I.O., singolo della cantautrice ternana Marialuna Cipolla, con il testo della poetessa romana Giuditta Maselli.

F.A.B.I.O. è il singolo che chiude un lungo percorso: l’omonimo e variegato progetto suggestionato dalla silloge di cinque poesie scritte da Giuditta Maselli, reso possibile grazie al lavoro della label manager Giulia Massarelli e Andrea Pettinelli di ZdB.

F.A.B.I.O. è un complesso di cinque lettere, di cinque poesie, di cinque donne sparse per l’Italia che intessono le note di una propria piccola, intima storia.

L’artista Marialuna Cipolla in merito al brano F.A.B.I.O. dichiara:

«Non mi è mai capitato di comporre su un testo già scritto e, all’inizio, avevo qualche timore in merito: credo che la scrittura sia un percorso estremamente delicato e non avrei mai voluto dare un’essenza diversa a delle percezioni chiare e limpide come quelle nella poesia di Giuditta.

Stream https://bfan.link/f-a-b-i-o

Puntavo, semmai, a fare un cambio d’abito. Ovviamente, poi, la vita propone serendipity come se piovesse e, alla fine, ho inserito in F.A.B.I.O. un pezzo di me molto più grande di quello che avevo valutato. L’ho trovata però così elastica da accogliere una parte del percorso di Giuditta e una parte del mio, senza starci stretta. Non so se questo rientri nella grandezza della musica o nella magia del costruire, ma mi stupisce ogni volta che ho la fortuna di esserne testimone».

Marialuna Cipolla

BIOGRAFIA: Marialuna Cipolla è una cantautrice 27enne di Terni. Vivendo in un ambiente improntato alla musica, si approccia presto allo studio della chitarra. Inizia a comporre da giovanissima per mettere in musica i racconti scritti da un’amica, che sarà poi coautrice nel suo primo gruppo. Nel 2014 partecipa a un concorso indetto da Gabriele Salvatores con un brano originale scritto per l’occasione (“Wrong Skin”); il pezzo viene scelto e inserito nella colonna sonora del film Il Ragazzo Invisibile, nelle sale a Dicembre del 2014. Grazie allo stesso, sarà ospitata a Radio Deejay e XFactor, aprirà una data di Tommy Emmanuel e Dodi Battaglia e potrà portare la sua musica a Roma, Lucca, Milano e al Noir Film Festival di Courmayeur. Nel 2015, riceve una candidatura al David di Donatello nella categoria “Miglior canzone originale”. Negli anni, collabora come musicista, cantante o cantautrice in alcune situazioni musicali (Dada Moon, Terni Jazz Orchestra, Moon Lagoon, Orchestra Magna, Hanami) e scrive brani inediti che vengono inclusi in documentari, cortometraggi e in uno spettacolo teatrale. Nel Febbraio del 2020, partecipa a SKIANTO, programma su Rai 3 condotto da Filippo Timi.

Testo canzone F.A.B.I.O. di Giuditta Maselli e Marialuna Cipolla

Lei sul viso ha le stelle,
si veste a suo modo e si difende,
c’ha un piccolo amore dentro al petto
che piace tanto a tutti, ma nessuno se lo prende.
Lui, dentro gli occhi, ha i treni solitari,
se ci sale può uscire dai binari.
Mastica tabacco e lingue straniere
mentre aspetta la fermata in cui sia giusto rimanere.

Lei, tra i panni stesi al sole, ha trovato la sua America
che profuma di bucato pulito;
lui, ch’era solo di passaggio, le ha raccolto gli occhi
facendole un invito.

Le auto parcheggiate li hanno visti,
mano nella mano,
guidare contro tutti contromano.
Uscire fuori dai luoghi comuni
che non li hanno mai accettati,
così belli e addormentati.

Disegnami uno spazio entro cui essere amanti,
entro cui fare un bambino che ci insegni ad esser grandi,
dove sai esser così diversa e io sempre lo stesso.
Disegnami un mondo nuovo e andiamo adesso.

Lei un mattino ha dipinto
un piccolo cerchio sulla sabbia,
ha chiuso i conti con la nebbia
e adesso è bella, sana e salva.
Lui suonava la chitarra e altro non ricordo,
poiché c’era la notte e nessuno poi si è accorto
quanta vita abbian ballato sotto le coperte
lei, che si veste a proprio modo e si diverte,
e lui, senza avere più un biglietto,
l’ha guardata e ha detto:

“Disegnami uno spazio entro cui essere amanti,
entro cui fare un bambino che ci insegni ad esser grandi,
dove sai esser così diversa e io sempre lo stesso.
Disegnami un mondo nuovo e andiamo adesso.”

E mentre lui parlava, lei vide alla stazione
Roma e Rimini unite in matrimonio dentro un treno
che non porta mai ritardo, che non riesce a stare fermo.
Così lei gli rispose:

“Questa corsa non la perdo,
non la perdo, non la perdo.”

Credits

Artist: Marialuna Cipolla

Autrici: Giuditta Maselli/ Marialuna Cipolla

Music: Marialuna Cipolla

Mastering: ZdB

Label: Lunatika/ZdB

Distribuzione: Believe

Artworks: Giuditta Maselli

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: