USA Variety

Zappa ’75: Zagreb/Ljubljana – ora disponibile in edizione limitata di 2CD live da collezione

Zappa ’75: Zagreb/Ljubljana

ora disponibile in edizione limitata di 2CD live

Nell’autunno del 1975, verso la fine di un anno tipicamente produttivo e prolifico che includeva il completamento della produzione dell’album One Size Fits All, un tour primaverile con Captain Beefheart (immortalato nell’album live, Bongo Fury, pubblicato nell’ottobre di quel anno), e un’esibizione di opere orchestrali, Frank Zappa e la sua band The Mothers hanno suonato i loro primi e unici spettacoli nell’allora Jugoslavia durante il loro tour autunnale.

La “Mothers of Invention Jugoslavian Extravaganza“, come la definì Zappa, ebbe luogo a Zagabria e Lubiana (ora rispettivamente le capitali della Croazia e della Slovenia) il 21 e 22 novembre 1975 con una performance breve e leggermente ridotta di Andre Lewis (tastiere), Napoleon Murphy Brock (sax tenore e voce solista), Norma Bell (sax alto, voce), Roy Estrada (basso) e Terry Bozzio (batteria). In tipico stile Zappa, Il Maestro si è assicurato di registrare questi spettacoli storici dietro la cortina di ferro.

Zappa ’75: Zagreb/Ljubljana, ora disponibile tramite Zappa Records/UMe/Universal Music Canada, presenta le migliori esibizioni dei concerti jugoslavi in sequenza nell’esatto ordine della scaletta dello spettacolo per presentare la crème da la crème da ogni notte per la prima volta in assoluto. Prodotto da Ahmet Zappa e Zappa Vaultmeister Joe Travers, l’album live di 27 tracce vanta quasi due ore e mezza di musica completamente inedita ed è disponibile in digitale (26 tracce senza rotture del disco) o su 2 CD completo di un booklet di 32 pagine pieno di foto dell’epoca e formazione di Gail Zappa e John Rudiak con perspicaci note di copertina di Travers.

Frank Zappa

L’intervista tra lui e l’ingegnere del suono Davy Moire che ha registrato lo spettacolo e ha lavorato con Zappa dal 1975 al 1978, oltre a un resoconto di prima mano e un’illustrazione del batterista Terry Bozzio. uDiscover offre in esclusiva una versione in edizione limitata di 2CD con tre stampe fotografiche di Gail Zappa e John Rudiak. In precedenza l’unica registrazione mai pubblicata da questi concerti era un’esibizione di “Black Napkins” di Lubiana inclusa nell’uscita del 1996, Frank Zappa Plays The Music Of Frank Zappa: A Memorial Tribute; la versione di “Black Napkins” qui presentata è di Zagabria.

Stream https://zappa.lnk.to/ZagrebLjubljanaPR

I dettagli che circondano le registrazioni del concerto sono sconosciuti, ma in qualche modo è stato organizzato che gli spettacoli fossero registrati in modo semi-professionale. Nonostante Zappa di solito andasse in tour con il suo registratore Scully ½” a 4 tracce, quella macchina non fu usata e invece gli spettacoli di Zagabria e Lubiana furono registrati su un formato di ½” 8 tracce. *Dopo aver accuratamente cotto i nastri ed eseguito più passaggi, le tracce sono state trasferite con successo e sono state tutte remixate da Craig Parker Adams a Winslow Ct. Studios e masterizzato da John Polito presso Audio Mechanics, che ha anche aiutato a ripristinare l’audio secondo necessità. Un’eccezione degna di nota è il brano “San Ber’dino” di Lubiana che in qualche modo non è stato catturato sul master a 8 tracce e quindi è stato utilizzato il mix di linee del nastro Nagra di Zappa.

*La cottura del nastro a bassa temperatura può ripristinare temporaneamente il nastro spingendo le molecole d’acqua dal raccoglitore in modo che possa essere copiato in sicurezza su un altro nastro o un formato diverso

Zappa è arrivato in Jugoslavia sulla scia della pubblicazione di Bongo Fury, il suo album in collaborazione con Captain Beefheart pubblicato ad ottobre. Mentre diverse canzoni del disco erano incluse nella scaletta, come le versioni di “Advance Romance”, “Carolina Hard-Core Ecstasy” e “Muffin Man”, Zappa ha offerto al pubblico brani dal suo catalogo allora già ampio , da “I Ain’t Got No Heart”, “How Could I Be Such A Fool” e “I’m Not Satisfied” dal debutto dei Mothers Of Invention nel 1966, Freak Out!, e una suite di tre canzoni di da We’re Only In It For The Money del 1968 (“Lonely Little Girl”, Take Your Clothes Off When You Dance,”, What’s The Ugliest Part Of Your Body?”) fino a “Camarillo Brillo” di Over-Nite Sensation del 1973, “I’m The Slime” e “Dirty Love”, oltre a brani di Apostrophe (‘) del 1974 e One Size Fits All del 1975.

Uno dei momenti salienti dell’album sono le jam strumentali improvvisate del concerto, in particolare “Chunga’s Revenge” e “Zoot Allures”, che Zappa ha usato come tavolozza per sperimentare gli assoli e far rimbalzare nuovi riff sulla band in tempo reale. Qui ascolteremo lavori in corso come le versioni embrionali di “Filthy Habits” (1979 Sleep Dirt), “Five-Five-Five” (1981 Shut Up And Play Yer Guitar) e “Wind Up Workin’ In A Gas Station” (Zoot Allures del 1976). Oltre a sperimentare nuove idee, Zappa ha anche colto l’occasione per far ascoltare in anteprima composizioni più complete come le prime versioni delle sue canzoni distintive, “Black Napkins” e “Zoot Allures”, che sarebbero finite nell’album omonimo l’anno seguente.

Zappa ’75: Zagreb/Ljubljana è un pezzo significativo della storia di Zappa in quanto non solo cattura le uniche esibizioni di Zappa in Jugoslavia, le prime versioni di canzoni che i fan avrebbero imparato a conoscere e ad amare, ma anche questa formazione unica e rara che si sarebbe dissolta poco dopo gli spettacoli.

Come scrive Travers, “Norma Bell avrebbe lasciato il gruppo prima del 1976. Anche se Andre Lewis e Roy Estrada sarebbero stati licenziati dopo la fine del tour all’inizio del 1976 (rendendo questa l’ultima band di Zappa in cui Roy avrebbe suonato il basso), Frank e l’amicizia di Roy sarebbe continuata. Napoleon se ne sarebbe andato e alla fine sarebbe tornato nel 1984. Terry avrebbe continuato a raggiungere una statura iconica e anche se avrebbe lasciato il gruppo nel 1978, il suo contributo alla musica di Zappa vivrà per sempre come uno dei batteristi più speciali e importanti della carriera di FZ. “

Zappa ’75: Zagreb/Ljubljana Track Listing
2CD

Disc 1

  1. “Managua” (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  2. Stink-Foot (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  3. The Poodle Lecture (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  4. Dirty Love (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  5. How Could I Be Such A Fool (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  6. I Ain’t Got No Heart (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  7. I’m Not Satisfied (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  8. Black Napkins (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  9. Advance Romance (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  10. Honey, Don’t You Want A Man Like Me? (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  11. The Illinois Enema Bandit (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  12. Carolina Hard-Core Ecstasy (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  13. Lonely Little Girl (Live in Zagreb, November 21, 1975)
  14. Take Your Clothes Off When You Dance (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  15. What’s The Ugliest Part Of Your Body? (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
  16. Chunga’s Revenge (Part I) (Live in Zagreb, November 21, 1975)

Disc 2
1. Chunga’s Revenge (Part II) (Live in Zagreb, November 21, 1975)
2. Terry’s Zagreb Solo (Live in Zagreb, November 21, 1975)
3. Zoot Allures (Live in Zagreb, November 21, 1975)
4. Filthy Habits (Prototype) (Live in Zagreb, November 21, 1975)
5. Camarillo Brillo (Live in Zagreb, November 21, 1975)
6. Muffin Man (Live in Zagreb, November 21, 1975)
7. I’m The Slime (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
8. San Ber’dino (Live in Ljubljana, November 22, 1975)

Bonus Tracks

  1. Wind Up Workin’ In A Gas Station (Prototype) (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
    10. Terry’s Ljubljana Solo (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
    11. Zoot Allures (Live in Ljubljana, November 22, 1975)
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: