Festival di Sanremo Italia Testi Canzoni Variety

LAZZA – l’album SIRIO è certificato Quarto Disco di Platino, fuori SIRIO (Concertos)

LAZZA

In attesa di vederlo sul palco del Festival di Sanremo
con il brano

CENERE

arriva oggi la notizia

l’album

SIRIO

è certificato Quarto Disco di Platino

Lazza

In attesa di vederlo in gara al 73esimo Festival di Sanremo con il brano CENERE (Island Records), con le nuove certificazioni FIMI LAZZA mette a segno un altro doppio colpo: l’album SIRIO è certificato oggi Quarto Disco di Platino, il brano SENZA RUMORE (estratto da SIRIO) è certificato Disco d’Oro.

Riconoscimenti che seguono la scia dell’incredibile successo che, a poche ore dalla release, sta riscuotendo SIRIO (Concertos), la nuova edizione dell’album dei record che include 8 dei suoi più iconici brani in un’inedita versione piano, voce e archi, con pianoforte interamente suonato dall’artista e due strofe inedite.

Le certificazioni odierne chiudono il cerchio di un anno memorabile per il cantante e pianista milanese: tra brani solisti e featuring, l’artista del roster Me Next conta ben 20 sue tracce all’interno della classifica giornaliera di Spotify, dove SIRIO è anche attestato come l’album più ascoltato in Italia nel 2022.

LAZZZA SIRIO (Concertos)

Stream https://isl.lnk.to/SIRIOconcertos

Pubblicato lo scorso aprile, SIRIO ha totalizzato oltre 600MLN di stream complessivi e infranto il record di permanenza al n°1 FIMI degli ultimi 10 anni (ben 17 settimane).

IG @thelazzinho

Testo canzone Panico di Lazza

Sei l’ennesimo sbaglio che potevo anche evitare
Su un tetto al primo appuntamento solo per gridare
Vedersi solo per scopare, e poi precipitare giù
E fuori è nebbia fitta
E perché ora stai zitta?
E cosa vuoi che dica?
E come fai tu, come fai a fare sempre finta
E poi darmi una spinta e farmi andare giù?

Tanto lo sai, farò il panico
Come sempre, dimmi ora che fai
Bevo il solito
Sarà tossico e so che non mi farà
Più come una volta
Due buttafuori mi stanno scortando alla porta
Non ho mai avuto un piano, ora ne ho un paio di scorta
Per il panico

Io sono quello che resta per ultimo
A guardare tutti mentre se ne vanno
Dentro sempre più freddo e più vuoto
Sembra Milano il primo dell’anno
Sembra che faccio finta di niente
Ma ogni giorno mi allego più storie
So che lo sai come ci si sente
A stare senza un angelo custode

Viviamo come senza un giorno dopo
Lascio l’auto con le chiavi dentro
E corro a prenderti un vestito nuovo
Che starà meglio sul pavimento
E spingo finché quel rimmel ti cade
Tu sei il bene, ma diventi il male
Siamo un capolavoro del cinema
Con un finale da dimenticare

E tanto lo sai, farò il panico
Come sempre, dimmi ora che fai
Bevo il solito
Sarà tossico e so che non mi farà
Più come una volta
Due buttafuori mi stanno scortando alla porta
Non ho mai avuto un piano, ora ne ho un paio di scorta
Per il panico

Forse anche stanotte
Perdo la voce per dire niente
Penso alle nostre ferite aperte
Sfondo le porte solo se serve

Tanto lo sai, farò il panico
Come sempre, dimmi ora che fai
Bevo il solito
Sarà tossico e so che non mi farà
Più come una volta
Due buttafuori mi stanno scortando alla porta
Non ho mai avuto un piano, ora ne ho un paio di scorta
Per il panico
Musica

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: